Area Rossa

Responsabile: CORRADO CECCHETTI


L'Area Rossa è la Rianimazione del Dipartimento di Emergenza, Accettazione e Pediatria Generale, dedicata alla gestione dei bambini e ragazzi in codice rosso che arrivano al Pronto Soccorso della sede del Gianicolo e di tutti i bambini e ragazzi che hanno una compromissione della funzione degli organi vitali. I bambini in pericolo di vita vengono immediatamente sottoposti a un monitoraggio che consente di valutare le loro condizioni di base e di procedere al sostegno delle funzioni vitali compromesse. In particolare, in Area Rossa vengono trattati bambini e ragazzi con:

 

  • insufficienza cardiaca;
  • insufficienza respiratoria;
  • Insufficienza renale;
  • insufficienza neurologica;
  • insufficienza multiorgano;
  • intossicazioni acute;
  • sepsi e shock settico.

 

In Area Rossa vengono gestiti anche bambini e ragazzi onco-ematologici con complicanze.

 

Da un'attività iniziale finalizzata all'impiego di monitoraggi avanzati e tecniche di supporto rianimatorio (farmacologico, meccanico e strumentale), oggi l'Area Rossa ha acquisito esperienza e cultura in tutti i principali ambiti clinici e nella gestione di qualsiasi esigenza del bambino critico, dall'età neonatale a tutte le fasce d'età pediatriche.

 

Tutti i Rianimatori dell'équipe sono formati per affrontare condizioni cliniche critiche e sono in grado di attuare piani operativi in caso di maxiemergenze. Grazie a queste caratteristiche l'ospedale è in grado di ricoprire il ruolo "Hospital Disaster Manager". Il team medico e infermieristico dell'Area Rossa è specializzato a gestire tutte le esigenze di urgenza ed emergenza, grazie ad una formazione continua.

 

SEDI E CONTATTI

Roma Gianicolo

Piazza Sant'Onofrio, 4

Padiglione Pio XII – Piano terra

 

----------

Fax: (+39) 06 6867 954

 

COME SI ACCEDE

I bambini in urgenza arrivano dal Pronto Soccorso, da altri reparti dell'Ospedale oppure da altri ospedali in accordo con i medici che li hanno in cura.

 

L'attività è in regime di ricovero.

L'Area Rossa è specializzata nella gestione:

 

  • delle insufficienze respiratorie non rispondenti a tecniche di supporto convenzionale, che necessitano di tecniche ventilatorie non convenzionali (ECMO, HFO e Ossido Nitrico). In particolare del paziente in età neonatale o pediatrica in ECMO respiratorio con monitoraggio emocoagulativo (Hemocron e TEG);
  • dell'organizzazione del trasporto pediatrico in emergenza - spesso tramite elisoccorso - e nella gestione del trasporto stesso, grazie a un team di risposta rapida; 
  • del periodo post-operatorio neurochirurgico, con vari livelli di complessità, e di bambini con neurotrauma tramite un monitoraggio avanzato (PIC, INVOS, Doppler Transcranico e monitoraggio emodinamico);
  • delle intossicazioni pediatriche, tramite una linea telefonica dedicata e la gestione clinico-assistenziale degli avvelenamenti;
  • di bambini esposti a sostanze caustiche, in collaborazione con l'Unità Operativa di Chirurgia ed Endoscopia digestiva; 
  • utilizzo di tecniche extracorporee nella gestione del paziente gravemente intossicato, in collaborazione con diversi Dipartimenti dell'Ospedale;
  • della valutazione proattiva del bambino onco-ematologico e della sua gestione in terapia intensiva, anche in caso di assistiti con complicanze dopo il trapianto di midollo osseo, sottoposti a terapia con CAR-T, con HLH (Linfoistiocitosi Emofagocitica) e CRS;
  • degli arresti cardiaci, anche tramite il trattamento di Ipotermia Terapeutica;
  • dell'emodiafiltrazione.

 

L'Area Rossa garantisce un percorso di tutoraggio e formazione alla gestione del bambino critico a specializzandi di Pediatria delle Università degli Studi di Roma "La Sapienza" e "Tor Vergata", dell'Università degli Studi di Catania, dell'Università degli Studi di Cagliari e a tutti gli specializzandi e medici - in ambito nazionale ed internazionale - che ne fanno richiesta, secondo quanto previsto dalle procedure dell'ospedale.

 

L'Area Rossa si occupa anche di formazione del personale sanitario su:

 

  • tecniche di primo soccorso (BLS - Basic Life Support); 
  • trattamento delle emergenze pediatriche di bambini in arresto cardiaco e/o respiratorio (PALS - Pediatric Advanced Life Support);
  • trattamento degli esiti nel bambino grazie alla valutazione di assistiti con emergenze respiratorie, shock e arresto cardiopolmonare (PEARS - Pediatric Emergency Assessment, Recognition and Stabilization);
  • conoscenze e tecniche necessarie alla gestione dell'emergenza respiratoria, arresto cardiaco, pre-arresto cardiaco e stroke ischemico acuto in ambiente intra ed extra-ospedaliero (ACLS);
  • aspetti teorici e pratici della gestione di eventi clinici complessi e stressanti al fine di apprendere come migliorare la performance del gruppo e ridurre al minimo gli errori in caso di eventi critici (Crisis Resource Management).