Broncopneumologia

Responsabile: RENATO CUTRERA


L'Unità Operativa Complessa di Broncopneumologia svolge attività nel campo delle malattie respiratorie pediatriche acute e croniche. In particolare si occupa della diagnostica differenziale dei bambini affetti da tosse cronica o ricorrente, dispone di ambulatori dedicati ai pazienti affetti da asma difficile e asma grave.

 

Vengono presi in carico pazienti inoltre con malattie rare respiratorie, disturbi del sonno e pazienti in insufficienza respiratoria cronica primitiva o secondaria.

 

Vengono effettuate circa 3000 visite ambulatoriali, 1500 giornate di Day Hospital e circa 600 ricoveri ordinari l'anno. L'Unità di Broncopneumologia dispone di un'Area semintensiva pediatrica con 21 posti letto monitorizzati in centralina e possibilità di assistenza per pazienti in ventilazione non invasiva o via trachotomia.

 

Alla struttura afferisce anche l'Unità Operativa Semplice di Medicina del Sonno e Ventilazione a lungo termine, che esegue più di 1700 esami poligrafici notturni cardio respiratori e circa 2200 sleep studies. Dimette circa 50 pazienti l'anno in ventilazione domiciliare a lungo termine.

 

SEDI E CONTATTI

Roma Gianicolo

Piazza Sant'Onofrio, 4

Padiglione Giovanni Paolo II

Piano terra: reparto e letti di degenza

Piano -1: Day Hospital

 

Roma San Paolo

Viale di San Paolo, 15

Ambulatorio

 

Palidoro

Via della Torre di Palidoro snc

Attività di consulenza e di tele-refertazione esami poligrafici nel sonno

 

----------

Email: broncopneumologia@opbg.net

 

Telefono: (+39) 06 6859 2020

Dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 14.00

 

Fax: (+39) 06 6859 2300

 

COME SI ACCEDE

L'Unità svolge la sua attività in regime ambulatoriale, di Day Hospital e di ricovero ordinario.

 

Le prestazioni ambulatoriali sono prenotabili con impegnativa tramite Centro Unico Prenotazioni (C.U.P.). Le prestazioni in Day Hospital sono coordinate su richiesta dei medici afferenti all'Unità di Broncopneumologia. I ricoveri programmati sono concordati con i medici di famiglia o più frequentemente con i centri specialistici ospedalieri italiani e in regime ambulatoriale.

 

I trasferimenti avvengono da o verso le Rianimazioni dell'Ospedale o da altre strutture ospedaliere.

 

È centro di riferimento regionale per le malattie rare respiratorie e centro di riferimento europeo per le malattie rare respiratorie (ERN Lung) tra le quali la Discinesia Ciliare Primaria, le malattie interstiziali del polmone, le malformazioni tracheobronchiali e respiratorie, la sindrome di Ondine o sindoma da ipoventilazione centrale congenita, la sindrome ROHHAD.

 

Nell'Unità Operativa di Broncopneumologia è presente l'Unità Operativa Semplice di Terapia Semintensiva Respiratoria con 21 posti letto che possono accogliere precocemente pazienti dalle Aree Intensive dell'Ospedale con necessità di monitoraggio continuo non invasivo, ventilazione a lungo termine, pompe infusionali e nutrizionali, gastrosotomie, drenaggi in bambini medicalmente complessi.

 

Nell'ambito dell'Unità Operativa Complessa di Broncopneumologia è presente l'Unità Operativa Semplice di Medicina del Sonno e Ventilazione a lungo termine per la diagnosi e cura dei Disturbi respiratori nel sonno, come la Sindrome delle apnee ostruttive nel sonno. La struttura permette il monitoraggio e la titolazione del ventilatori a lungo termine in ambiente di degenza. La tipologia di pazienti è caratterizzata dall'insufficienza respiratoria cronica secondaria a patologie neurologiche, neuromuscolari, genetiche o dismorfiche, metaboliche, cardiologiche.

 

Il personale dell'Unità Operativa fa parte del Neuromuscolar Team interdipartimentale per la diagnosi e la presa in carico dei pazienti affetti da patologie neuromusculari. Per ciascuna di queste patologie in modo multidisciplinare e multiprofessionale vengono affrontati la totalità dei molti problemi di differenti patologie di organo (nutrizionale, metaboliche, cardiologiche, chirurgiche, e fisioterapico ed educazionali) presenti nella stessa patologia di base.

 

L'Unità di Broncopneumologia è centro di riferimento per la Sindrome da Ipoventilazione centrale congenita o Sindrome di Ondine.

I bambini affetti da questa patologia vengono sottoposti a tracheotomia e a ventilazione invasiva notturna in epoca infantile (entro il primo anno di vita) nella maggior parte dei casi per il rischio di morte durante il sonno. Nella nostra Unità sono disponibili protocolli per il divezzamento dalla tracheotomia e il passaggio ad una ventilazione non invasiva, che comporta importanti vantaggi per i pazienti e le loro famiglie.

 

All'Unità Operativa di Broncopneumologia afferisce un servizio di Fisioterapia Respiratoria per la gestione dei pazienti con patologia respiratoria cronica primitiva e secondaria con problemi di accumulo o di difficoltà nell'allontanamento delle secrezioni respiratorie.

 

L'Unità Operativa ospita medici in scuola di specialità provenienti da tutta Italia.

 

Inoltre il Dipartimento Pediatrico Ospedaliero è sede della Scuola di Specializzazione in pediatria della II Università di Roma, Tor Vergata.