Sicurezza in casa: la cameretta

Letto, comodini e armadio: ecco il regno dei sogni ma, affinché non vi siano incubi, è bene mettere ogni cosa in sicurezza
Stampa Pagina

08 settembre 2017

BUONA NOTTE MAMMA E PAPÀ!

• Non riempite la culla di giocattoli, peluche e oggetti inutili, non fatelo addormentare col biberon, laccetti del ciuccio o di altri giochi.

• Non fategli indossare catenelle, braccialetti o ciondoli quando lo mettete a letto. Questi accorgimenti evitano il rischio di soffocamento

• Fate addormentare il bambino sul dorso e non sul ventre, per permettere una corretta respirazione in un lettino comodo e adatto alla sua taglia, con sponde alte almeno 75-80 cm e sbarre distanti non più di 8 cm per evitare che ci possa infilare la testa. Le sponde non vanno mai lasciate, abbassate se il bambino è nel letto.

• I letti a castello sarebbero da evitare o almeno dotateli di barre laterali contro la caduta. I bambini sotto i 6 anni non dovrebbero mai dormire nella parte alta di un letto a castello.

• Il cuscino non deve essere troppo grande o soffice, anche in questo caso per il rischio di soffocamento. Esistono in commercio cuscini in gommapiuma con canali di aerazione per consentire la respirazione anche a pancia in giù.

• Non fumate in casa e soprattutto nella stanza in cui il bambino dorme.

• In estate installate zanzariere alle finestre o di protezione alla culla: evitano punture d'insetti consentendo il passaggio di aria e luce.
 

IN CAMERETTA COMANDO IO!

• Nella camera dei bambini non installate lampade che possono ribaltarsi o surriscaldarsi.

• Come in tutte le stanze, ganci a molla applicati dietro le porte impediscono che i bimbi si schiaccino le mani tra la porta e lo stipite. Non addossate sedie o tavolini alla finestra, evitate scaffalature e cavi di prolunga non fissati al muro.

• Utilizzate girelli dotati di sistema anti caduta dalle scale. Ma la raccomandazione più importante è: evitate proprio l'uso del girello!

• Controllate se tutti i giocattoli sono a norma di sicurezza con omologazione europea e costruiti con materiali atossici e non infiammabili, se necessitano della presenza di un adulto e, infine, se adatti all'età del vostro bambino. I giocatoli con le pile necessitano di controllo delle stesse perché se deteriorate, possono rilasciare sostanze tossiche. Toccare e portare alla bocca gli oggetti è una peculiarità dei bambini, che consente loro di scoprire il mondo che li circonda (consistenza, sapore, odore, temperatura degli oggetti). Le mamme dovrebbero tener bene a mente la lista delle cose che i bambini possono assaggiare e quali no: i giocattoli a norma CE e quelli idonei all'età del bambino, no a piante, medicinali, sostanze tossiche come sigarette e detersivi, oggetti piccoli e non adatti all'età, prese senza il salva vita.

• Talvolta giocattoli grandi possono scomporsi in parti più piccole che possono essere ingoiate o inalate (peli di un pupazzo di peluche, bottoni delle bambole).

• Evitate di lasciare il bambino solo su una superficie elevata com'è un letto senza sponde, una sedia, un divano, il fasciatoio, il tavolo.

• Non acquistate palloncini gonfiabili in lattice: a seguito della loro improvvisa rottura, i pezzetti che si formano sono facilmente inalabili, se la rottura avviene in prossimità della bocca del bambino.


Sfoglia online lo speciale di "A scuola di salute" con tutti gli approfondimenti dedicati al tema della sicurezza in casa del bambino:

Scarica il pdf