Chirurgia Oncologica

Responsabile: ALESSANDRO CROCOLI


L'Unità Operativa Semplice di Chirurgia Oncologica si occupa delle problematiche chirurgiche di bambini e ragazzi con patologie oncoematologichetumori solidi, linfomi e leucemie. 

 

I pazienti vengono seguiti dall'équipe di Chirurgia Oncologica nelle varie fasi del percorso di cura di una malattia oncologica:

 

  • al momento della diagnosi, quando è necessario l'approccio chirurgico per avere una diagnosi istologica della malattia, tramite esecuzione di biopsie chirurgiche tradizionali e con metodiche mini-invasive (ad esempio la laparoscopia o, in collaborazione con l'Unità Operativa di Radiologia Interventistica, quando è indicata una procedura di agobiopsia eco/TC guidata) o, ancora, per il posizionamento di un catetere venoso centrale;
  • in assenza di indicazioni alla terapia medica, subito dopo la fase diagnostica, i bambini vengono avviati all'intervento chirurgico per teratomi, tumori benigni delle parti molli, neoplasie tiroidee, neoplasie renali benigne, neoplasie a cellule germinali maligne localizzate, neoplasie neuroendocrine e altri;
  • dopo la fase di trattamento neoadiuvante - la terapia atta a ridurre le dimensioni del tumore - per la chirurgia sulla malattia residua (neuroblastomatumore di Wilms, sarcomi delle parti molli e sarcomi dell'osso, sarcoma di Ewingosteosarcomatumori rari, localizzazioni metastatiche);
  • nella gestione delle complicanze di interesse chirurgico (emorragie, versamenti, occlusioni intestinali);
  • nella fase di cure palliative, in collaborazione con gli altri specialisti coinvolti.

 

Grazie al numero elevato di interventi effettuati (più di 100 nel 2019, oltre 460 negli ultimi 5 anni) e a un team multidisciplinare esperto, l'Unità Operativa è un centro di riferimento nazionale e internazionale per la Chirurgia Oncologica pediatrica.

 

La Chirurgia Oncologica collabora e lavora in team con altri specialisti dell'Ospedale per pianificare insieme il miglior percorso di cura - più efficace e con meno effetti collaterali possibili - non solo a beneficio del bambino, ma dell'intera famiglia.

 

Per le richieste di "second opinion" o di valutazione della documentazione clinica, è possibile contattare la segreteria dell'Unità Operativa al telefono o tramite e-mail.  

 

SEDI E CONTATTI

Roma Gianicolo

Piazza Sant'Onofrio, 4

Padiglione Pio XII – Piano 2

Reparto multidisciplinare chirurgico

 

----------

 

Emailchirurgiaoncologica@opbg.net

 

Telefono: (+39) 06 6859 2303

Dal lunedì al venerdì dalle ore 08.30 alle ore 15.30 (in altri orari o giorni è attivo il servizio di Segreteria Telefonica)

 

COME SI ACCEDE

L'Unità Operativa svolge la sua attività in regime di Ricovero Ordinario.

 

È attivo un percorso dedicato per il bambino con neoplasia solida all'esordio

 

Entro 48 ore dal primo accesso il bambino -  grazie alla collaborazione dei diversi specialisti coinvolti - accede rapidamente a tutte le prestazioni necessarie per arrivare alla diagnosi e alla stadiazione della malattia (ovvero l'analisi per valutare la grandezza di un tumore e la sua estensione rispetto alla sede originale di sviluppo, fondamentale per la prognosi e il trattamento). Si tratta di esami ematochimici, imaging di primo e secondo livello, biopsia e posizionamento di accesso venoso centrale.