Il divezzamento: un investimento per il futuro del bambino

Stampa Pagina

11 dicembre 2017

Alla luce delle più recenti acquisizioni su come i meccanismi dietetici modulano l'espressione genetica (epigenetica), gli esperti si stanno interrogando sull'impatto del divezzamento sullo stato di salute futura del bambino e sullo sviluppo dell'immuno-tolleranza.

Alcuni studi segnalano come nei paesi industrializzati un'eccessiva assunzione di proteine nel primo anno di vita possa comportare, tramite un incremento di secrezione dell'IGF1 (l'ormone prodotto dal fegato sotto l'influenza dell'ormone della crescita), un aumento delle cellule del tessuto adiposo (adipociti). Quindi, nel caso in cui l'eccesso proteico e calorico si protragga fino al 5° anno di età, può verificarsi un aumento del rischio di obesità.

Inoltre, in passato si associava l'esposizione precoce agli alimenti (prima del 4° mese di vita) a un potenziale rischio di sviluppare allergie. Attualmente, invece, si sta diffondendo un concetto pressoché opposto, ossia quello di tolleranza orale secondo cui il periodo tra il 4° e il 6° mese di vita sarebbe il momento migliore per l'introduzione di nuovi cibi proprio al fine di stimolare la tolleranza agli alimenti.

LEGGI ANCHE: Il divezzamento e i suoi perché
 

LO SPARTIACQUE DEL 6° MESE

Il 6° mese è una sorta di spartiacque nella storia nutrizionale del lattante: in questo periodo, l'apparato gastrointestinale raggiunge la piena maturazione funzionale dal punto di vista enzimatico e immunologico. Inoltre, è proprio al 6° mese che si verifica la "chiusura" delle giunzioni tra le cellule contigue della mucosa intestinale e con essa una riduzione della permeabilità intestinale e una diminuzione del rischio di sensibilizzazione allergica verso gli alimenti.

In merito al rischio di sviluppo di celiachia, rischio complessivamente legato a fattori genetici, immunologici e ambientali, gli studi più recenti ci dicono che né l'età né la quantità di glutine hanno un peso. Per tale motivo, gli alimenti che contengono glutine possono essere introdotti in qualsiasi momento dopo il 6° mese di vita.


Sfoglia online l'ultima uscita di "A scuola di salute" dedicata al tema del divezzamento:

Scarica il pdf