Emergenze in età pediatrica: una guida per i genitori

Quando portare il bambino al Pronto Soccorso? Quando rivolgersi al proprio pediatra? La guida della Regione Lazio distribuita dal Bambino Gesù.
Stampa Pagina

01 luglio 2016

Ogni anno nel Lazio circa 300.000 bambini sotto i 14 anni vengono portati al Pronto Soccorso, ma solo nel 6% dei casi la richiesta di assistenza determina un ricovero nella struttura ospedaliera.

Questo dato conferma l'evidenza che molti degli accessi in Pronto Soccorso potrebbero trovare una risposta più appropriata rivolgendosi al proprio Pediatra di fiducia.

La Direzione Regionale Salute e Politiche Sociali della Regione Lazio, in collaborazione con l'Associazione Culturale Pediatri (ACP), la Federazione Italiana Medici Pediatri (FIMP) e la Società Italiana Medicina Emergenza Urgenza Pediatrica (SIMEUP), ha realizzato un opuscolo informativo per i genitori che spiega cos'è e come funziona il Pronto Soccorso e come comportarsi nelle più comuni situazioni di emergenza/urgenza. Febbre, vomito, diarrea, mal di pancia, mal di testa, dolori, difficoltà respiratoria, tosse; per ogni condizione viene specificato cosa fare e a chi rivolgersi. E vengono distinti i casi in cui è sufficiente chiamare o recarsi dal proprio Pediatra da quelli nei quali risulta necessario recarsi all'ospedale per ricevere un intervento diagnostico e/o terapeutico urgente.

L'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, a sostegno dell'iniziativa della Regione Lazio, supporterà la divulgazione della guida, che sarà disponibile per tutte le famiglie nelle sedi dell'ospedale.