Programma Integrato di Miglioramento Continuo della Qualità

Stampa Pagina

L'Ospedale Bambino Gesù, consapevole dell'importanza e della necessità di avvalersi di un Sistema di Gestione della Qualità riconosciuto in ambito internazionale, ha ritenuto opportuno adottare due diversi sistemi di accreditamento volontario:

- L'accreditamento, rivolto prevalentemente alle aree assistenziali, secondo gli standard della Joint Commission International, per supportare il miglioramento continuo della qualità dell'assistenza e assicurare la sicurezza del paziente;

- La certificazione secondo le norme UNI EN ISO, rivolta soprattutto alle aree amministrative e gestionali dell'Ospedale, nonché ad alcuni servizi trasversali di supporto alla clinica.

Il Programma di Miglioramento Continuo della Qualità dell'Assistenza OPBG prevede, inoltre, una costante integrazione tra le due metodologie, al fine di garantire l'implementazione di percorsi di promozione della qualità che siano condivisi e non duplicati.

Accreditamento Joint Commission International (JCI)

L'accreditamento Joint Commission International (JCI) è il processo mediante il quale un'organizzazione sanitaria, su richiesta volontaria, viene valutata al fine di stabilirne l'aderenza ad un set di requisiti di eccellenza (standard) studiati per migliorare la sicurezza del paziente e la qualità dell'assistenza sanitaria.

La survey o visita di accreditamento valuta la conformità di un'organizzazione agli standard Joint Commission International e ai loro elementi misurabili. Questa valutazione di conformità avviene sulla base di:

interviste con gli operatori e i pazienti e atre informazioni verbali

osservazione diretta dei processi assistenziali da parte dei valutatori

la revisione di politiche, procedure, linee guida della pratica clinica e altri documenti forniti dall'organizzazione.

Per conseguire l'accreditamento un'organizzazione deve dimostrare un livello accettabile di conformità a tutti gli standard e ottenere un punteggio numerico minimo. Le organizzazioni accreditate ricevono un Report Ufficiale sui Riscontri della Visita di Accreditamento e il relativo certificato di conferimento dell'accreditamento. Il report indica il livello di conformità agli standard raggiunto dall'organizzazione.

Le caratteristiche fondamentali dell'accreditamento di JCI sono tre:

1. Si tratta di un accreditamento esterno, in cui un soggetto separato e distinto dall'organizzazione richiedente valuta tutti gli aspetti e le performance dell'organizzazione stessa. In particolare, tre esperti di JCI visitano (SURVEY) in maniera approfondita la struttura che richiede l'accreditamento, esaminando accuratamente la rispondenza dell'organizzazione agli standard di qualità definiti da JCI.

2. Il metodo JCI si ispira al "miglioramento continuo della qualità della assistenza" e gli standard da soddisfare, periodicamente rivisti ed aggiornati, si riferiscono a tutti gli aspetti dell'organizzazione ospedaliera: le modalità dell'assistenza, l'educazione del paziente e dei familiari, la sicurezza delle infrastrutture e delle pratiche assistenziali, la qualificazione e la formazione del personale, il controllo delle infezioni ospedaliere e la gestione delle informazioni.

3. Il metodo JCI è nato nell'ambito sanitario ed è rivolto esclusivamente alle strutture sanitarie: non si tratta, quindi, di applicare al mondo sanitario metodi nati in altri contesti aziendali o produttivi; infatti, tutti gli standard di qualità sono ispirati alla logica generale della centralità del paziente.

Certificazione secondo le norme UNI EN ISO 9001:2008

La norma internazionale ISO promuove l'adozione di un approccio per processi nello sviluppo, attuazione e miglioramento dell'efficacia del sistema di gestione della qualità, al fine di accrescere la soddisfazione di coloro che usufruiscono del servizio svolto.

La certificazione ISO attesta il rispetto di determinati e specifici  requisiti relativi all'organizzazione dell'azienda e ai processi operativi.

Gestire la qualità significa gestire l'efficacia e l'efficienza dei propri processi attraverso:
la conoscenza, la gestione e il monitoraggio dei processi;
la capacità di coinvolgere le risorse umane;
la centralità del ruolo dell'Alta Direzione aziendale.

Inizialmente, l'Ospedale ha avviato fin dalla fine degli anni ‘90 la certificazione ISO in determinati settori ospedalieri (Servizi), estendendola gradualmente agli altri Servizi/Direzioni e adeguandola alle successive revisioni della norma (UNI EN ISO 9001:2000).  

Tutt'ora, in considerazione della più recente revisione della norma ISO (UNI EN 9001:2008) è stata pianificata la ricertificazione dei suddetti settori, nonché la pianificazione della certificazione di alcune Direzioni o servizi non certificati precedentemente.   

Al termine del triennio 2010-2013 sono stati certificati :  il Dipartimento dei Laboratori, la Direzione Logistica e Servizi, la Direzione Risorse Umane, la Direzione Scientifica, il Servizio Acquisti e Contratti, il Servizio di Ingegneria Clinica, la Spedalità, il Servizio di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale, la Unità Operativa Complessa della Farmacia.

Per il triennio 2013-2015, oltre alle annuali verifiche di mantenimento del Sistema di Gestione Qualità ISO OPBG pianificate con l'Ente di certificazione, sono previste le seguenti certificazioni: Provider Eventi Formativi ECM, Laboratori di Ricerca.