All'Ospedale assegnati tre bollini rosa

La Fondazione Onda ha premiato 335 ospedali
Stampa Pagina

12 December 2019

Oggi l'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù ha ricevuto da Fondazione Onda (Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere) 3 Bollini Rosa, sulla base di una scala da uno a tre, per il biennio 2020-2021. I Bollini Rosa sono il riconoscimento che Fondazione Onda, da sempre impegnata sul fronte della promozione della medicina di genere, attribuisce dal 2007 agli ospedali attenti alla salute femminile e che si distinguono per l'offerta di servizi dedicati alla prevenzione, diagnosi e cura delle principali malattie delle donne. La cerimonia si è svolta alla presenza del ministro della Salute, Roberto Speranza.

Anche quest'anno era presente l'area pediatrica, introdotta nell'edizione scorsa. I progetti grazie ai quali Il Bambino Gesù ha ottenuto il riconoscimento hanno riguardato Neonatologia, Pediatria e Accoglienza. Il primo incentrato sulle attività di educazione sanitaria rivolte alle famiglie dei piccoli pazienti ricoverati in Neonatologia che, in vista della dimissione, devono continuare le cure a domicilio; il secondo sull'educazione del paziente diabetico all'autogestione della malattia all'esordio, mentre il terzo è stato rivolto all'accoglienza di pazienti stranieri umanitari, affetti da gravi malattie come tumori, malattie rare e ultra-rare o che hanno riportato ferite da armi da guerra. Si tratta di bambini che nel proprio Paese non avrebbero possibilità di cura.

La valutazione delle strutture ospedaliere e l'assegnazione dei Bollini Rosa è avvenuta tramite un questionario di candidatura composto da quasi 500 domande suddivise in 18 aree specialistiche, due in più rispetto alla precedente edizione per l'introduzione di dermatologia e urologia. Un'apposita commissione multidisciplinare, presieduta da Walter Ricciardi, Direttore del Dipartimento di Scienze della Salute della Donna, del Bambino e di Sanità Pubblica del Policlinico Gemelli di Roma, ha validato i bollini conseguiti dagli ospedali nella candidatura considerando gli elementi qualitativi di particolare rilevanza e il risultato ottenuto nelle diverse aree specialistiche presentate.Rispetto al bando precedente, gli ospedali premiati sono aumentati da 306 a 335. Oltre a una crescita in termini di numeri, si registra un miglioramento della qualità: gli ospedali che hanno ottenuto il massimo riconoscimento, tre bollini, sono infatti passati da 71 a 96. Inoltre, 167 strutture hanno conquistato due bollini e 72 un bollino.

Tre i criteri di valutazione con cui sono stati valutati gli ospedali candidati: la presenza di specialità cliniche che trattano problematiche di salute specificatamente femminili e patologie trasversali ai due generi che necessitano di percorsi differenziati, di percorsi diagnostico-terapeutici e di servizi clinico-assistenziali in grado di assicurare un  approccio efficace ed efficiente in relazione alle esigenze e alle caratteristiche psico-fisiche della paziente e di ulteriori servizi volti a garantire un'adeguata accoglienza e degenza della donna tra cui il supporto di volontari, , la mediazione culturale e l'assistenza sociale.

La targa assegnata al Bambino Gesù è stata ritirata, in rappresentanza dell'ospedale, dal dottor Valerio Paolini, della Direzione Sanitaria: «Anche quest'anno viene riconosciuto, con questo premio, l'impegno dell'ospedale nel garantire servizi che vanno incontro alle esigenze delle donne: sia mamme che bambine o ragazze in cura. Nel 2019, gli interventi hanno riguardato  l'educazione sanitaria delle mamme di neonati ricoverati, l'educazione mirata all'autogestione della malattia diabetica all'esordio ed un percorso specifico di accoglienza dedicato alle mamme di pazienti provenienti da corridoi umanitari».

Nella foto, a sinistra Elisabetta Di Liso dell'Ufficio Relazioni con il pubblico e Valerio Paolini della Direzione Sanitaria. 

A partire dal 7 gennaio 2020 sul sito www.bollinirosa.it sarà possibile consultare le schede degli ospedali premiati, suddivisi per Regione, con l'elenco dei servizi valutati.