Attenti a quelli con la fascia gialla

Un messaggio rivolto a tutti quelli che frequentano l'ospedale: non disturbare il personale durante la fase delicata di preparazione, somministrazione e registrazione della terapia. E' per la sicurezza dei piccoli pazienti.
Stampa Pagina

08 June 2015

La preparazione, la somministrazione e la registrazione della terapia, sono tre fasi di un processo molto delicato e suscettibile di errori. È comprovato che le interruzioni e le distrazioni degli infermieri durante il ciclo della terapia, sono causa di errori che possono comportare danni per la salute dei pazienti. È per questo che l'OPBG ha adottato dal 2013 un sistema di prevenzione delle interruzioni e distrazioni, al fine di garantire la sicurezza dei nostri piccoli pazienti. 

Il sistema prevede alcuni segnali di "alert" terapia:

- una striscia gialla sul pavimento, che delimita una zona di non interruzione, intorno o di fronte all'area di preparazione dei farmaci;
- una fascia gialla, che viene indossata dagli infermieri durante la preparazione e la somministrazione dei farmaci;
- un cartello giallo, che avvisa che la somministrazione della terapia è in corso.

Il coinvolgimento attivo di tutti gli attori è stato il motore di questo progetto. Gli infermieri, da un lato, che sentono di proteggere meglio un processo delicato e importante per la sicurezza del paziente. Gli altri operatori, dall'altro, che sono più consapevoli di quanto sia importante cercare di non interrompere gli infermieri durante questa attività. Il punto di forza, però, è probabilmente l'adesione attiva dei pazienti e delle loro famiglie a questo progetto. Per favorire questa partecipazione, e per una collaborazione consapevole, l'Ospedale ha previsto che, al momento del ricovero, genitori e piccoli vengano informati e formati. A tal fine sono stati predisposti per loro materiali informativi per l'approfondimento del progetto, che vengono consegnati nella fase di accoglienza in ospedale.

L'analisi dei mesi precedenti l'introduzione del progetto, e di quelli immediatamente successivi, hanno rivelato che le interruzioni durante la preparazione e somministrazione dei farmaci al personale, si sono notevolmente ridotte. Durante queste fasi gli infermieri di ricerca hanno monitorato, attraverso l'osservazione diretta, il momento di preparazione e somministrazione della terapia in 7 Unità Operative.

In particolare si è notata una riduzione significativa della numerosità delle interruzioni determinate da: 

- gli infermieri stessi;
- i medici;
- altro personale;
- i genitori.

Inoltre si sono ridotte le conversazioni nelle aree immediatamente confinanti a quella in cui si preparano e somministrano i farmaci.

Il monitoraggio pre e post ha anche previsto un'osservazione di tipo qualitativo che ha esplorato gli aspetti organizzativi individuali e di sistema, nonché la capacità di filtrare e gestire le interruzioni da parte degli infermieri. Dalle osservazioni effettuate è emerso che, dall'introduzione:

- gli infermieri adottano un comportamento che esprime la consapevolezza di non dover essere interrotti;
- l'équipe infermieristica si organizza per preservare il collega che sta somministrando la terapia; 
- i genitori e altro personale non disturbano l'infermiere che sta somministrando il farmaco; 
- gli infermieri, se interrotti, esplicitano la loro impossibilità di rispondere alle richieste ricevute.