Traumi e contusioni nei bambini

In caso di trauma, applicare al bambino del ghiaccio può essere un utile rimedio per ridurre il gonfiore. Somministrare il paracetamolo per lenire il dolore
Stampa Pagina

07 October 2020


CHE COSA SONO

Le contusioni sono lesioni conseguenti a un trauma diretto, la cui forza non è sufficiente a provocare una rottura dei tessuti né intaccare l'integrità della cute.
Si può tuttavia verificare la rottura di un vaso sanguigno e diffusione di sangue nel tessuto circostante, che è causa di ecchimosi quando c'è rottura di capillari – con piccolo stravaso ematico – o ematoma, per rottura di vasi più grandi.

COME SI MANIFESTANO E COME SI FA LA DIAGNOSI
Le contusioni si manifestano con dolore, tumefazione, calore e un colorito cutaneo che varia dal rosso al blu, nella sede dell'ecchimosi o dell' ematoma.
Utili per la diagnosi sono la dinamica e il comportamento del bambino, l'intensità del dolore, le dimensioni delle ecchimosi e delle tumefazioni. Importante controllare la sede: se interessa la zona addominale o toracica, osservare se il bambino ha difficoltà a respirare, è pallido, suda o prova dolore intenso (segni di una possibile lesione interna) e, in tal caso, allertare subito il 112/118.

COME SI CURANO
I consigli per aiutare il bambino in caso di contusione sono:

- Tranquillizzare il bambino;
- Applicare impacchi freddi (ideale la borsa del ghiaccio). Il ghiaccio è un ottimo rimedio per le contusioni, in quanto antinfiammatorio e antidolorifico. Ha un'azione vasocostrittrice e limita la formazione della tumefazione (edema) e dell'ematoma; di conseguenza permette una guarigione più rapida. Ideale applicarlo rapidamente dopo la contusione e tenerlo a contatto con la zona per circa 15 minuti, poi sospendere per qualche minuto perché potrebbe irritare o ustionare la cute.
Non applicare il ghiaccio direttamente sulla cute ma avvolgerlo in un panno (es. un canovaccio da cucina). La borsa del ghiaccio in tela gommata si adatta bene anche a superfici curve, come quelle di una caviglia o un polso. Un'alternativa è costituita dai sacchetti di ghiaccio istantaneo (acquistabili in farmacia): basta comprimerli per rompere la bolla che contiene il liquido refrigerante. Garantiscono un effetto refrigerante per circa 15 minuti. In mancanza d'altro, ci si può servire di qualcosa conservata nel freezer. Il ghiaccio si può applicare più volte durante il giorno per calmare il dolore;
- Se la contusione coinvolge un'area piuttosto estesa di un braccio o di una gamba, tenere sollevato l'arto in modo da ridurre la tumefazione;
- Evitare di comprimere o massaggiare l'area contusa;
- Somministrare Paracetamolo e applicare creme o pomate per contusioni dopo aver consultato il pediatra. 

Consultare il pediatra:

- In caso di sospetta frattura, per esempio se il profilo osseo risulta alterato;
- Se la contusione coinvolge un occhio, un orecchio, il collo o i genitali;
- Se il bambino dopo la contusione non è più in grado di muovere un'articolazione come polso, ginocchio o gomito.

QUAL È LA PROGNOSI
La prognosi della contusione nei bambini dipende dalla sede, dall'entità del trauma subìto e dalla tempestività dell'intervento. Difficile pensare che i bambini, nel loro percorso di crescita, di aumento di competenze e acquisizioni motorie, non vadano incontro alla possibilità di urti o cadute. Quando è possibile bisogna evitare i comportamenti che espongano i bambini al rischio di traumi ‘non fisiologici'.


a cura di: Sebastian Cristaldi
Unità Operativa di Pediatria dell'Emergenza
In collaborazione con: