Coronavirus, rinviate le attività ambulatoriali non urgenti

Indicazione della Regione Lazio valida da mercoledì 11 marzo. Confermate le prestazioni con priorità Urgente e Breve, quelle oncologiche, di dialisi, i controlli post operatori, le attività vaccinali, i day hospital e ricoveri programmati
Stampa Pagina

11 March 2020

Con riferimento all'emergenza epidemiologica da Covid-19, la Regione Lazio ha chiesto a tutti i presidi ospedalieri pubblici e privati accreditati di sospendere le attività ambulatoriali non urgenti, sia in regime di servizio Sanitario Nazionale, sia in libera attività professionale, a partire da mercoledì 11 marzo.

In conseguenza di ciò, coloro che hanno prenotato presso le sedi del Bambino Gesù una visita o prestazione con classe di priorità Differibile (D - da eseguire entro 30 giorni per le visite ed entro 60 giorni per gli accertamenti specialistici) o Programmata (P – da eseguire senza priorità) riceveranno un messaggio (SMS) di avviso direttamente dall'Ospedale, che provvederà a riprogrammare l'appuntamento quando le condizioni lo renderanno possibile. Resta sempre possibile, per il pediatra di libera scelta, qualora lo reputi necessario per la salute del bambino, riformulare la richiesta di prestazione con diverso codice di priorità.

Sono invece confermate le tutte le prestazioni prenotate con codice di priorità Urgente (U – entro 72 ore) e Breve (B – entro 10 giorni). Confermate anche le prestazioni di dialisi, oncologia (incluse radioterapia e chemioterapia) e i controlli chirurgici e ortopedici post operatori. Confermati i day hospital e i ricoveri programmati, salvo diversa comunicazione inviata alla famiglia direttamente dall'Ospedale.

Resteranno inoltre attivi, secondo quanto stabilito, anche gli ambulatori dedicati alle attività vaccinali. Sarà inoltre possibile continuare a donare il sangue in Ospedale, dal momento che la donazione del sangue è da considerarsi inclusa tra le "situazioni di necessità" (previste nel D.P.C.M. del 10 marzo) che consentono gli spostamenti. Per prenotare la donazione, collegati al sito. Ricordiamo che per questo mese, le prenotazioni per la donazione nella sede del Gianicolo sono esaurite. Dal 23 marzo sarà possibile prenotare per il mese di aprile. Invitiamo chi volesse donare in quella sede a non chiamare e non inviare email con richieste di prenotazione prima di quella data.  

Si raccomanda per tutti, ovviamente, come da indicazioni del Ministero della Salute, di non recarsi in Ospedale in caso di sintomi quali febbre, tosse o difficoltà respiratoria. In questi casi è importante disdire il vostro appuntamento e contattare il pediatra di libera scelta o uno dei numeri di pubblica utilità.