Dermatosi dell'area del pannolino

Le dermatiti della regione del pannolino sono piuttosto comuni nel lattante e possono essere di vario tipo: vediamo quali sono
Stampa Pagina

20 March 2018

CHE COS'È

È più corretto parlare di dermatosi dell'area del pannolino piuttosto che di dermatite da pannolino, in quanto l'area può essere colpita da malattie che non sempre sono causate dal pannolino. Infatti, le dermatiti della regione del pannolino sono piuttosto frequenti nel lattante e costituiscono motivo di preoccupazione e di difficoltà gestionali per i genitori e possono essere di vario tipo:
• irritative;
• allergiche;
• infettive;
• localizzazione di altre malattie della pelle o sistemiche (altri organi).

L'aspetto e la storia clinica delle lesioni e la valutazione delle condizioni generali del bambino consentono di fare una diagnosi corretta e quindi una terapia idonea.

LA DERMATITE IRRITATIVA

La dermatite più comune è quella irritativa. Si manifesta generalmente sulle zone convesse (grandi labbra nelle femmine e testicoli e pene nei maschi). La causa più frequente è il contatto con le urine e con le feci, quindi l'inadeguata gestione dei cambi del pannolino e l'utilizzo di creme/paste emollienti come quelle all'ossido di zinco. Queste ultime non vanno applicate sulla cute sana e a ogni cambio, in quanto la zona coperta dal pannolino è umida e uno strato più o meno spesso di crema favorisce la macerazione e l'irritazione. Questa dermatite, sebbene banale e spesso transitoria, non deve essere sottovalutata per l'elevato rischio di complicanze infettive, batteriche o da funghi.

Non si può indicare un unico trattamento poiché ci sono diverse cause che necessitano di terapie differenti.

Pertanto è sempre necessario l'intervento del pediatra per definire la causa e pianificare un trattamento specifico ed adeguato onde evitare cronicizzazione e complicanze. Sarà il pediatra a decidere se è utile indirizzare il bambino al dermatologo.

LA DERMATITE ALLERGICA

Denominata più comunemente Dermatite atopica o eczema atopico.

LA DERMATITE INFETTIVA

Si tratta solitamente di una complicanza della dermatite irritativa, ed è, il più delle volte, causata da un fungo, la Candida. Lo sviluppo della Candida è favorito dall'ambiente umido nella zona del pannolino. Tipicamente si osservano chiazze arrossate a livello dell'inguine o intorno all'ano, con intorno alcune tipiche macchiette di piccole dimensioni, circolari ed arrossate (i cosiddetti "elementi satelliti").

Non si può indicare un unico trattamento per le diverse dermatosi dell'area del pannolino, poiché ci sono diverse cause che necessitano di terapie differenti. Pertanto è sempre necessario l'intervento del pediatra per definire la causa e pianificare un trattamento specifico ed adeguato onde evitare cronicizzazione e complicanze.

Sarà il pediatra a decidere i casi in cui è utile indirizzare il bambino al dermatologo.

CONSIGLI UTILI

Non è difficile prevenire questa dermatite. È sufficiente:
• cambiare il pannolino frequentemente. La frequenza può essere ben gestita dalla madre e non è standardizzata; varia da bambino a bambino in funzione dell'età, del tipo di pelle e di eventuali malattie associate;
• detergere la pelle quando la zona è sporca, anche solo con acqua del rubinetto o con detergenti senza risciacquo, disponibili in tutte le farmacie;
• evitare l'uso autonomo di antisettici;
• non applicare creme/paste emollienti (come quelle all'ossido di zinco) se la pelle è sana e, qualora fossero necessarie (in caso di minimi irritazioni), applicarne uno strato molto sottile finché non viene assorbito;
• non considerare ogni dermatosi dell'area del pannolino come candidasi (e quindi evitare di usare sempre la crema antimicotica);
• evitare rigorosamente l'impiego di cortisonici topici.


Approfondimento estrapolato dall'uscita di febbraio 2018 del magazine "A scuola di salute":

Scarica il pdf

Iscriviti alla newsletter