Diagnostica di Immunologia

Responsabile: RITA CARSETTI


L'Unità Operativa Semplice di Diagnostica Immunologica del Bambino Gesù ha il compito di analizzare i casi di deficit immunologico sia sospetti che accertati (esegue la valutazione sia del fenotipo che della funzione di popolazioni cellulari). Fornisce un servizio di caratterizzazione fenotipica di leucemie e linfomi sia alla diagnosi che durante il trattamento e ricostituzione dopo trapianto di midollo.

Nel dettaglio l'Unità Operativa si occupa della diagnostica delle immunodeficienze con analisi fenotipiche e funzionali dei linfociti T, B, NK e dei neutrofili. Oltre alla valutazione delle popolazioni cellulari nel sangue e nel midollo, nei casi di sospetta immunodeficienza T, viene valutata la risposta proliferativa delle cellule T, la capacità di esprimere il CD40 ligando e, tra i marker di attivazione, HLADR, CD69 e CD25.  

Ecco l'elenco completo degli esami di laboratorio effettuati (offerta standard).

SEDI E CONTATTI

Roma San Paolo

Viale San Paolo, 15

 

Roma Gianicolo

Piazza Sant'Onofrio, 4

 

----------

Emaillaboratori@opbg.net

 

Telefono: (+39) 06 6859 2647

 

Fax: (+39) 06 6859 2014

 

COME SI ACCEDE

I prelievi per le analisi di laboratorio non richiedono prenotazione e vengono eseguiti presso i Centri Prelievi di San Paolo, Palidoro e Santa Marinella.

 

Fra le aree di eccellenza dell'Unità operativa semplice di Diagnostica Immunologica del Bambino Gesù ci sono:

 

- Valutazione della risposta proliferativa delle cellule T, la capacità di esprimere il CD40 ligando e, tra i marker di attivazione, HLADR, CD69 e CD25.  

 

- Misurazione del numero delle cellule T regolatorie e l'espressione del fattore di trascrizione FoxP3 attraverso l'analisi fenotipica multiparametrica in pazienti con Sindrome di IPEX (disfunzione del sistema immunitario, poliendocrinopatia ed enteropatia legata al cromosoma X).

 

- Valutazione del fenotipo e della risposta proliferativa al CpG e al CD40 ligando e la produzione di anticorpi in vitro nel sospetto di immunodeficienze B. I casi di linfoistiocitosi familiare (patologia dovuta al deficit dell'attività NK) possono essere valutati attraverso l'espressione della perforina, la capacità di degranulazione e l'attività citotossica.

 

- Studio della funzione dei neutrofili, che permette di fare diagnosi di malattia granulomatosa cronica e dell'espressione delle molecole di adesione (test indicato nei casi di sospetta LAD, Deficit di adesione leucocitaria).

 

Il Laboratorio di Analisi Chimico Cliniche di Roma e Palidoro dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù ospita in formazione studenti iscritti al Corso di Laurea in Tecniche di Laboratorio Biomedico, dell'Università degli Studi di Roma Tor Vergata.