ELTROMBOPAG

Stampa Pagina

29 April 2019

NOME FARMACO/PRINCIPIO ATTIVO
Eltrombopag
 
NOMI COMMERCIALI 
Revolade
 

A COSA SERVE
L'Eltrombopag è indicato, a partire da 1 anno di età, per il trattamento della Porpora Trombocitopenica Autoimmune (idiopatica) dopo fallimento di altre terapie.
L'Eltrombopag è indicato nei pazienti adulti anche per:

- Il trattamento della trombocitopenia dovuta all'infezione da HCV (virus dell'epatite C), qualora questa impedisca il trattamento con interferone;
- Il trattamento dell'anemia grave acquisita, dopo fallimento del trattamento con immunosoppressori e qualora non sia possibile effettuare il trapianto di cellule staminali ematopoietiche.

PERCHÉ È IMPORTANTE CHE MIO FIGLIO LO PRENDA
È importante che il bambino assuma Eltrombopag per ridurre il rischio di sanguinamento ed emorragie dovuto all'eccessiva riduzione del numero di piastrine nel sangue.

IN CHE FORMA È DISPONIBILE
Il farmaco Eltrombopag è disponibile come compresse rivestite con film da 25 mg e 50 mg.

QUANTO DEVE PRENDERNE
Spetta al medico stabilire di quanto farmaco ha bisogno il suo bambino e per quante volte al giorno. Per far sì che il medicinale abbia l'effetto voluto, è importantissimo seguire scrupolosamente la prescrizione del medico

QUANTE VOLTE AL GIORNO LO DEVE PRENDERE
È consigliabile somministrare la medicina tutti i giorni alle stesse ore per ricordarsene più facilmente e non dimenticare una dose. 

COME DEVE PRENDERLO
Le compresse rivestite con film di Eltrombopag devono essere assunte almeno 2 ore prima o 4 ore dopo qualsiasi prodotto contenente cationi polivalenti (ad esempio: ferro, calcio, magnesio, selenio e zinco). Alcuni prodotti che contengono cationi polivalenti sono farmaci antiacidi, prodotti caseari e integratori di sali minerali.

IN QUANTO TEMPO FA EFFETTO
Non è possibile stabilire quanto tempo sia necessario perché si manifestino i benefici dati dall'azione di Eltrombopag. È importante la completa aderenza alla terapia prescritta dal medico per massimizzare l'effetto del farmaco.

QUALI SONO GLI EFFETTI COLLATERALI PIÙ IMPORTANTI
Gli effetti collaterali più comuni dati dall'utilizzo di Eltrombopag sono: rinite e rinofaringite, parestesia (alterazione della sensibilità con formicolio, intorpidimento e prurito), secchezza degli occhi, tosse, dolore orofaringeo, rinorrea (naso che cola), nausea, diarrea, ulcerazioni del cavo orale, mal di denti, rash (eruzione cutanea), alopecia, dolori muscolari e ossei, febbre, anemia, riduzione dell'appetito, insonnia, mal di testa, vertigini.

COSA SUCCEDE SE NE PRENDE TROPPO
Se il bambino assume una dose eccessiva di Eltrombopag si può avere un eccessivo aumento del numero di piastrine nel sangue con conseguenze anche gravi. Se ci si accorge che il bambino ha assunto una dose eccessiva di Eltrombopag è bene rivolgersi subito al medico curante o al pronto soccorso più vicino.

PUÒ PRENDERE ALTRI MEDICINALI
È sempre bene riferire al medico se il bambino sta assumendo altri farmaci per evitare interazioni con potenziali effetti indesiderati o perdita di efficacia del farmaco.
Eltrombopag può interagire con diversi medicinali quali:

- Statine (Pravastatina, Rosuvastatina, Atorvastatina, Cerivastatina, Fluvastatina), ossia farmaci che riducono la produzione di colesterolo da parte dell'organismo;
- Metotrexato e topotecan;
- Ciclosporina;
- Lopinavir/Ritonavir;
- Fluvoxamina e Rifampicina.

COSA SUCCEDE SE SALTA UNA DOSE
Se ci si accorge che il bambino ha saltato la dose di Eltrombopag, è bene che il farmaco venga somministrato non appena ci si rende conto della dimenticanza. Tuttavia non bisogna mai somministrare una dose doppia del farmaco per rimediare alla dimenticanza della dose precedente.

COSA SUCCEDE SE MIO FIGLIO VOMITA
Se il bambino prende l'Eltrombopag e vomita prima di 30 minuti, ridare la dose. Se il bambino prende l'Eltrombopag e vomita dopo 30 minuti, non ridare la dose ma attendere l'orario successivo.

ALLATTAMENTO
È controindicato l'allattamento durante l'assunzione di questo farmaco. Pertanto, è necessario rivolgersi al medico per stabilire se sospendere la terapia oppure evitare l'allattamento al seno. 

COS'ALTRO POSSO SAPERE SU QUESTA MEDICINA
Non bisogna far assumere Eltrombopag al bambino se è nota un'ipersensibilità al principio attivo o a uno o più degli eccipienti (per la lista completa degli eccipienti leggere il foglio illustrativo).
I soggetti di etnia asiatica eliminano più difficilmente il farmaco quindi è necessario un aggiustamento di dose da parte del medico.
Durante il trattamento con Eltrombopag, è necessario che il medico tenga sotto controllo la conta piastrinica. Non somministrare il farmaco con alimenti soprattutto se ricchi di calcio o altri cationi come magnesio, zinco, ferro e selenio.

COME DEVO CONSERVARE QUESTA MEDICINA
Eltrombopag compresse rivestite con film deve essere conservato a temperatura non superiore a 30° C e al riparo da luce ed umidità. Non utilizzare il farmaco oltre la data di scadenza riportata. Tenere in luogo non accessibile ai bambini. Conservare il farmaco nella confezione originale assieme al foglietto illustrativo.


a cura di: Tiziana Corsetti, Antonella Mongelli 
Unità Operativa di Farmacia
In collaborazione con: