Giornata Mondiale del Cancro Infantile

L'impegno e i successi dei nostri esperti per sconfiggere le patologie oncologiche.
Stampa Pagina

14 febbraio 2014

La Giornata Mondiale contro il Cancro Infantile rappresenta per l'Ospedale Bambino Gesù un'occasione in più per ricordare l'impegno del Dipartimento di Oncoematologia ed i risultati ottenuti nella cura delle patologie oncologiche.

L'equipe del Prof. Franco Locatelli, responsabile di Onco-ematologia pediatrica e Medicina Trasfusionale, ha messo a punto di recente uno studio che riguarda il trapianto di midollo da genitori in assenza di donatore idoneo - gia sperimentato con successo su 50 pazienti - ottenendo la selezione della Società Americana di Ematologia (American Society of Hematology, ASH) tra oltre 2000 contributi ricevuti da tutto il mondo. Lo studio è stato dunque presentato per la prima volta al Congresso di New Orleans.

Una procedura innovativa di trattamento cellulare assicura il trapianto di cellule staminali, in assenza di un donatore completamente compatibile, da uno dei due genitori

La messa a punto di questa nuova metodica fa seguito all'eccezionale evento del trapianto di midollo che ha salvato la vita simultaneamente a due gemellini di Bari di 12 mesi.

Infatti grazie ad un donatore unico, il Prof. Locatelli ha potuto eseguire un trapianto di cellule midollari simultaneo sui due piccoli pazienti affetti da Linfoistiocitosi Emofagocitica familiare (Lef), malattia rara ereditaria.

I due gemellini omozigoti sono stati dimessi dopo alcune settimane di ricovero presso il Bambino Gesù in ottime condizioni. L'Ospedale Bambino Gesù è l'ospedale pediatrico italiano in cui si effettuano più trapianti di midollo, infatti tutti i giorni circa 80 pazienti da tutta Italia raggiungono il Day Hospital di Oncoematologia per effettuare controlli clinici, ematochimici e strumentali a pazienti in trattamento e fuori terapia.

Per rendere la loro attesa più piacevole è stata di recente ristrutturata la sala d'aspetto del DH di Oncoematologia, grazie ad una donazione dell'Associazione Bimbi con il Sorriso Onlus. "Riteniamo che rendere il soggiorno dei bambini più confortevole possa giovare anche alla loro salute" – ha detto il Prof. Franco Locatelli.

Grazie all'Associazione Bimbi con il Sorriso è stato possibile migliorare l'accessibilità e la fruibilità dei locali ed è stata allestita anche una lavagna dove i piccoli pazienti dell'Ospedale Pediatrico potranno mettere in mostra i propri disegni, realizzati durante l'attesa per una visita medica.

 

 

 

 

 

$titoloGallery

$descrGallery

$titoloGallery

$descrGallery