Gli 'ori' Aspromonte e Molfetta abbracciano i piccoli pazienti del Bambino Gesù

In Ludoteca, partite a biliardino assieme ai ragazzi e foto ricordo con le medaglie al collo
Stampa Pagina

19 maggio 2014

Medaglie d'oro alla solidarietà. Questa mattina gli atleti Valerio Aspromonte, oro olimpico del Fioretto a squadre e Carlo Molfetta, taekwondoka italiano campione olimpico nella categoria "+80 kg" ai Giochi olimpici di Londra 2012, hanno fatto visita ai piccoli pazienti dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma.  

Gli olimpionici hanno prima visitato il Dipartimento di Oncoematolgia Pediatrica, diretto dal professor Franco Locatelli, quindi si sono intrattenuti nella Ludoteca dell'ospedale romano. Qui, medaglie d'oro al collo, si sono fatti ritrarre in foto assieme ai bambini presenti: alcuni di loro hanno voluto sfidare gli atleti olimpici al calcio balilla. Per tutti, cartoline ricordo con dedica e tanto divertimento. 

L'iniziativa, rientra in un più ampio ciclo di appuntamenti e dal titolo "Maggio per gli altri", organizzato dalla società LGS SportLab. 

Nelle foto, da sinistra Valerio Aspromonte e Carlo Molfetta all'interno della Ludoteca dell'ospedale romano:

 

 

 

I due olimpici mentre accettano la sfida lanciata dai ragazzi: