Per allergia si intende una risposta anomala del sistema immunitario scatenata dal contatto con sostanze estranee all'organismo che comunemente sono innocue

Sono uno strumento diagnostico indispensabile per scoprire o confermare la presenza di sensibilizzazione allergica. Ecco in cosa consistono e quando è possibile effettuarli.

I pollini sono quei granellini, trasportati dal vento, che permettono la riproduzione delle piante.

Una risposta anomala del sistema immunitario, scatenata dal contatto con un cibo che comunemente viene assunto senza problemi dalla maggioranza degli individui.

Si tratta di un problema cutaneo che colpisce il 30% dei bambini. Le indicazioni dei medici dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù per riconoscerla e per trattarla in modo corretto

È un'allergia al lattice di gomma naturale il cui antigene principale è la podofillina, proteina contenuta nella linfa (caucciù) dell'albero Hevea Brasiliensis.

È un'infiammazione del naso, nota anche come raffreddore allergico, provocata da sostanze presenti nell'aria.

Come aiutare il bambino con l’asma a condurre una vita tranquilla, senza limitazioni. Basta che i genitori "aprano l’ombrello".

L'occhio rosso rappresenta sempre un campanello d'allarme per la presenza di uno stato infiammatorio di origine infettiva, allergica o traumatica

I consigli degli esperti del Bambino Gesù per contrastare la crescita delle muffe, all'interno e all'esterno della casa.

I consigli degli esperti del Bambino Gesù per sconfiggere l'acaro della polvere.

Come distinguere una normale reazione da una allergica. Cosa fare, quali farmaci somministrare, come prevenire eventuali punture di imenotteri.

Si sviluppa improvvisamente e può in alcuni casi mettere in pericolo la vita del piccolo paziente. Vediamo insieme come prevenirlo, come riconoscerlo e come curarlo.

Ecco come evitare di perdere questi fondamentali momenti di aggregazione

Cosa devono fare gli insegnanti nel caso di anafilassi? Ecco alcuni consigli