Da 8 a 12 mesi: movimenti fini

Stampa Pagina

Fino ad ora il bambino ha utilizzato le mani come strumenti grossolani: piccole zappe con cui trascinare gli oggetti verso di sé. Ma in questo periodo comincia ad utilizzarli come strumenti di precisione: dopo innumerevoli tentativi, finirà con l'afferrare saldamente gli oggetti tra pollice e indice o tra pollice e medio e, grazie a questa nuova conquista, comincerà a passarli da una mano all'altra, a raccoglierli, a batterli sul tavolo, a scuoterli, a lasciarli cadere e a lanciarli.

Ma c'è di più: può battere un cubo contro un altro, mettere oggetti in una scatola e poi toglierli, infilare l'indice in un buco…Tutti questi movimenti richiedono un grado elevato di coordinazione neuro-muscolare e tra l'apparato motorio e la vista. 


a cura di: Alberto G. Ugazio – Andrea Campana
Bambino Gesù Istituto per la Salute