Dare fiato alle emozioni: il progetto "Armonica" dei ragazzi di Fibrosi cistica

Un percorso di supporto alla fisioterapia respiratoria utilizzando gli strumenti a fiato
Stampa Pagina

05 August 2020

La musica può emozionare, aiutare a superare momenti difficili e anche diventare un supporto alla terapia. Lo sanno bene i ragazzi del Reparto di Fibrosi cistica dell'Ospedale Bambino Gesù che partecipano al progetto "Armonica".

E' un percorso riabilitativo e ludico attraverso gli strumenti a fiato pensato non come alternativa, ma come supporto alla fisioterapia respiratoria. In piena emergenza da Covid-19 lo hanno realizzato il Reparto di Fibrosi Cistica, il Servizio Assistenza Ludica dell'ospedale e un giovane musicista e armonicista, Leonardo Felici, lui stesso paziente del Bambino Gesù.

UTILE E DIVERTENTE

Proprio la lunga esperienza di confronto con la malattia gli ha permesso di comprendere come aiutare i ragazzi con patologie respiratorie importanti e/o croniche come la fibrosi cistica.  Per migliorare la funzionalità polmonare e diminuire le secrezioni, questi ragazzi hanno bisogno di compiere ogni giorno degli esercizi, utilizzando strumenti come la PEP-mask, una speciale maschera facciale. Sono esercizi indispensabili ma, a lungo andare, un po' noiosi per adolescenti e bambini. Invece l'uso di uno strumento a fiato come l'armonica a bocca può essere molto più divertente, oltre che utile per incentivare l'inspirazione e l'espirazione per rimuovere il muco dai bronchi. La terapia quotidiana si trasforma così in un'attività gratificante e anche in un momento di socializzazione.

VICINI A DISTANZA

Durante il lockdown, il gruppo di 10 ragazzi si è incontrato in video, da remoto, 3 volte a settimana per un'ora, ed è stato seguito da 5 operatori: un educatore professionale, il paziente armonicista, un musicista in corsia, un fisioterapista e il maestro di armonica.

La prima parte dell'incontro è stata dedicata all'apprendimento delle tecniche musicali di base per poter suonare l'armonica. Nella seconda parte alcune attività organizzate dalle educatrici della ludoteca hanno aiutato a lavorare sul respiro e a riconoscere ed esprimere le proprie emozioni. Attraverso l'ascolto di brani musicali e la scelta di foto e immagini si riesce a tirare fuori i timori dell'età e l'ansia causata dalla malattia. La condivisione con gli altri crea affiatamento e cresce la consapevolezza di non essere soli. Attraverso l'uso dell'armonica e della ginnastica respiratoria si impara a prendersi cura di sé e a capire i vantaggi che ne derivano per la qualità della vita.

E' SOLO L'INIZIO

Le armoniche sono state donate dalla Lega Italiana Fibrosi Cistica Lazio – Comitato OFFICIUM, un'associazione con sede presso il Bambino Gesù, nata dall'esperienza di genitori e pazienti affetti dalla Fibrosi Cistica. Tra i suoi obiettivi c'è proprio il sostegno ai pazienti anche nei trattamenti terapeutici quotidiani cui si sottopongono a casa.

L'attività del primo gruppo di armonicisti "in erba" è terminata a giugno. Alcuni di loro, tra i più interessati all'esperienza, potranno approfondire con delle lezioni singole con il maestro di armonica. E a settembre avanti con un nuovo gruppo!