QUETIAPINA

Stampa Pagina

02 August 2019

Le medicine dalla A alla Z

NOME FARMACO/PRINCIPIO ATTIVO
Quetiapina

NOMI COMMERCIALI
Quentiax, Quetamed, Quetiapina Accord, Quetiapina AHCL, Quetiapina Alter, Quetiapina Aurobindo, Quetiapina DOC, Quetiapina DOC Generici, Quetiapina EG, Quetiapina Eurogenerici, Quetiapina Mylan, Quetiapina Mylan Generics, Quetiapina Sandoz, Quetiapina Sandoz BV, Quetiapina Sandoz GmbH, Quetiapina Teva, Quetiapina Teva Italia, Quetiapina Zentiva, Seroquel.

A COSA SERVE
Quetiapina è indicata per il trattamento della schizofrenia e del disturbo bipolare.

PERCHÉ È IMPORTANTE CHE MIO FIGLIO LO PRENDA
È importante che il bambino assuma Quetiapina per ridurre la sintomatologia associata alla malattia da cui è affetto.

IN CHE FORMA È DISPONIBILE
Il farmaco Quetiapina è disponibile in:

- Compresse rivestite da 25 mg, 50 mg, 100 mg, 200 mg, 300 mg e 400 mg;
- Compresse a rilascio prolungato da 50 mg, 150 mg, 200 mg, 300 mg e 400 mg.

QUANTO DEVE PRENDERNE
Spetta al medico stabilire di quanto farmaco ha bisogno il suo bambino e per quante volte al giorno. Per far sì che il medicinale abbia l'effetto voluto, è importantissimo seguire scrupolosamente la prescrizione del medico.

QUANTE VOLTE AL GIORNO LO DEVE PRENDERE
È consigliabile somministrare la medicina tutti i giorni alle stesse ore per ricordarsene più facilmente e non dimenticare una dose. 

COME DEVE PRENDERLO
Le compresse di Quetiapina devono essere assunte intere e senza cibo: non devono essere assolutamente masticate o frantumate.

IN QUANTO TEMPO FA EFFETTO
Non è possibile stabilire quanto tempo sia necessario perché si manifestino i benefici dati dall'azione di Quetiapina. È importante la completa aderenza alla terapia prescritta dal medico per massimizzare l'effetto del farmaco.

QUALI SONO GLI EFFETTI COLLATERALI PIÙ IMPORTANTI
Gli effetti collaterali più comuni dati dall'assunzione di Quetiapina compresse sono: 

- Riduzione dei livelli di emoglobina, dei leucociti e dei neutrofili nel sangue e aumento degli eosinofili;
- Alterazione dei livelli di alcuni ormoni come la prolattina e gli ormoni tiroidei;
- Alterazione dei livelli dei trigliceridi e del colesterolo nel sangue;
- Aumento di peso e dell'appetito;
- Aumento dei livelli di glucosio nel sangue (iperglicemia);
- Disturbi del sonno;
- Capogiro, sonnolenza, mal di testa, sintomi extrapiramidali come alterazioni del tono muscolare (distonia), impossibilità di restare fermo o seduto (acatisia), rigidità muscolare, disartria (difficoltà di pronuncia delle sillabe che compongono le parole);
- Aumento dei battiti cardiaci;
- Visione offuscata;
- Ipotensione ortostatica (brusca riduzione della pressione in seguito a passaggio dalla posizione seduta o sdraiata a quella eretta);
- Alterazione del ritmo o della frequenza del respiro (dispnea);
- Secchezza delle fauci (xerostomia);
- Stipsi, difficoltà digestive e vomito;
- Astinenza in caso di interruzione brusca del trattamento:
- Debolezza, gonfiore periferico, irritabilità, febbre.

Alcune reazioni avverse rare all'utilizzo di Quetiapina sono: reazione anafilattica, sindrome di Stevens-Johnson, rabdomiolisi e sindrome maligna da neurolettici.

COSA SUCCEDE SE NE PRENDE TROPPO
I sintomi del sovradosaggio di Quetiapina sono sonnolenza e sedazione, tachicardia, ipotensione e effetti anticolinergici (ad es. dilatazione della pupilla, secchezza della bocca, ritenzione urinaria).
Il sovradosaggio può portare al prolungamento dell'intervallo QT, crisi epilettiche, rabdomiolisi (rottura delle cellule del muscolo scheletrico), depressione respiratoria, confusione, vaneggiamento (delirium) e/o agitazione.

PUÒ PRENDERE ALTRI MEDICINALI
È sempre bene riferire al medico se il bambino sta assumendo altri farmaci per evitare interazioni con potenziali effetti indesiderati o perdita di efficacia del farmaco.
Durante il trattamento con Quetiapina, è controindicata l'assunzione di:

- Ketoconazolo (antifungino);
- Carbamazepina e fenitoina (farmaci anticovulsivanti);
- Tioridazina (antipsicotico);
- Farmaci che alterano l'equilibrio elettrolitico o che prolungano il QT come, ad esempio, Aloperidolo, Pimozide, Claritromicina, Eritromicina e Moxifloxacina.

COSA SUCCEDE SE SALTA UNA DOSE
Se ci si rende conto che il bambino ha saltato una dose bisogna somministrare al più presto la dose dimenticata, senza mai somministrare una dose doppia per ovviare alla dimenticanza. 

COSA SUCCEDE SE MIO FIGLIO VOMITA
Se il bambino vomita entro 30 minuti dall'assunzione di Quetiapina, è necessario che assuma nuovamente la dose. Se, invece, sono trascorsi più di 30 minuti dalla somministrazione, può tranquillamente prendere la dose seguente all'orario prestabilito.

ALLATTAMENTO
Non ci sono dati certi sul passaggio di Quetiapina nel latte materno. Pertanto, il medico dovrà valutare attentamente se interrompere l'allattamento oppure sospendere il trattamento con Quetiapina.

COS'ALTRO POSSO SAPERE SU QUESTA MEDICINA
Gli antipsicotici come la Quetiapina possono causare la Sindrome Maligna da Neurolettici che si manifesta con febbre elevata, alterazione dello stato mentale, rigidità muscolare. In caso di comparsa di tali sintomi bisogna contattare immediatamente il medico e sospendere il trattamento con Quetiapina.
È bene non sospendere mai bruscamente il trattamento con Quetiapina perché potrebbero manifestarsi sintomi di astinenza. È consigliata un'interruzione graduale nell'arco di 1-2 settimane.
Quetiapina compresse rivestite con film contengono lattosio. I pazienti affetti da rari problemi ereditari di intolleranza al galattosio, da deficit di lattasi o da malassorbimento di glucosio-galattosio non devono assumere questo medicinale. 

COME DEVO CONSERVARE QUESTA MEDICINA
Quetiapina compresse deve essere conservato a temperatura non superiore a 30° C e al riparo da luce ed umidità. Non utilizzare il farmaco oltre la data di scadenza riportata sulla confezione. Tenere in un luogo non accessibile ai bambini. Conservare il farmaco nella confezione originale assieme al foglietto illustrativo.


 

a cura di: Tiziana Corsetti, Antonella Mongelli, Michela Lombardo
Unità Operativa di Farmacia
In collaborazione con: