Radiologia e Bioimaging

Responsabile: PAOLO TOMÀ


L'Unità Operativa complessa di Radiologia e Bioimaging mette a disposizione le più moderne tecniche di indagine radiologica. Il campo di interesse non comprende lo studio del cervello e del midollo spinale (erogato dalla Unità Operativa di Neuroradiologia).

 

Le apparecchiature in dotazione sono, oltre a quelle poste nelle numerose sale diagnostiche di radiologia convenzionale e di ecografia, una macchina per la Tomografia computerizzata ad elevata risoluzione temporale (velocità di acquisizione che compensa i movimenti dei bambini non collaboranti e che permette lo studio del cuore) e 3 Macchine per la Risonanza Magnetica (una 1,5 Tesla e due 3 Tesla).

 

In sintesi, le indagini riguardano:

 

  • Collo (tiroide, laringe, trachea, ecc.); 
  • Torace (polmoni, cuore, ecc.);
  • Addome (fegato, vie biliari, pancreas, reni, surreni intestino, genitali interni, ecc;
  • Sistema muscoloscheletrico (articolazioni, tessuti molli, ecc.);
  • Sistema vascolare con tecniche non invasive.

 

I pazienti afferiscono da tutte le unità cliniche (sia come interni sia come esterni) sia da CUP.

 

In media si erogano 193.000 prestazioni/anno.

 

SEDI E CONTATTI

Roma Gianicolo

Piazza Sant'Onofrio, 4

Padiglione Salviati - Galleria di Collegamento presso Segreteria Ecografia - TC

Dal lunedì al sabato dalle ore 08.00 alle ore 13.30

 

 

Roma San Paolo

Viale San Paolo, 15

Ala C - Piano terra

Dal lunedì al venerdì dalle ore 08.00 alle ore 19.30. Sabato dalle ore 08.00 alle ore 13.30

(Nel mese di agosto la segreteria sarà aperta dal lunedì al sabato dalle ore 8.00 alle ore 13.30)

 

 

----------

Emailradiologia@opbg.net

 

Telefono:

Roma Gianicolo

(+39) 06 6859 2151 -2487

 

Roma San Paolo

(+39) 06 6859 4690

 

Fax

Roma Gianicolo

(+39) 06 6859 2394

 

Roma San Paolo

(+39) 06 6859 4690

 

COME SI ACCEDE

In regime ambulatoriale (pazienti esterni) tramite Centro Unico Prenotazioni (C.U.P.) o il Servizio di Prenotazioni On Line. Per alcuni esami può essere necessaria una preparazione preliminare del paziente.

 

In regime di ricovero (paziente ospedalizzato o Day Hospital) le prestazioni sono programmate dalle Unità Operative di degenza.

 

Ecco tutte le informazioni per il ritiro dei referti e la richiesta dei duplicati

 

Tutta l'attività è superspecialistica perché dedicata alla pediatria: esperienza nell'approccio ai piccoli pazienti e alle famiglie, massima attenzione alla radioprotezione, supporto anestesiologico per i non collaboranti.

 

In sintesi, l'alta complessità comprende: l'attività di Uno? Due? DEA pediatrico di secondo livello, tutta la patologia emato-oncologica del bambino, la diagnostica nei pazienti trapiantati (fegato, rene, ecc.), il vasto campo della reumatologia, la patologia toracica complessa (Fibrosi cistica, patologie delle vie aeree centrali, le malattie diffuse del polmone, ecc.), la cardio-radiologia con macchine pesanti (TC ed RM).

 

Il laboratorio avanzato di analisi delle immagini nel dipartimento di radiologia consente ai radiologi pediatri di massimizzare l'utilizzo dei dati ottenuti dalla tomografia computerizzata (TC), la risonanza magnetica (MRI), gli ultrasuoni per i bambini. I modelli tridimensionali, le immagini fuse e altri metodi avanzati di post-elaborazione migliorano l'assistenza ai pazienti aiutando la diagnosi, la pianificazione del trattamento e l'intervento chirurgico. Le immagini possono anche essere utilizzate per spiegazioni a misura di paziente e per sviluppare la ricerca.

 

Scuola di Specialità in Radiodiagnostica Università Cattolica del Sacro Cuore (UCSC), Scuola di Specialità in Pediatria Roma Policlinico Tor Vergata (PTV). 

 

Formazione "extra-rete" di Medici Radiologi di varia provenienza.