Rome Cup 2015, presente l'esoscheletro Rewalk

I robot del MarLab, laboratorio di Robotica e analisi del movimento dell'Ospedale, aiutano a camminare bambini e ragazzi affetti da disabilità.
Stampa Pagina

Il Bambino Gesù, Centro di riferimento internazionale nel campo della Neuroriabilitazione pediatrica, parteciperà alla nona edizione della Rome Cup, "l'eccellenza della Robotica a Roma", che si svolgerà nella capitale dal 25 al 27 marzo prossimo presso l'IIS Leonardo Da Vinci (Via Cavour, 258 - Roma) e la Sala della Protomoteca del Comune di Roma

Lo farà con il Rewalk, uno dei robot del MarLab, il Laboratorio di Robotica e analisi del movimento di Palidoro e Santa Marinella, che ha come missione la valutazione e il recupero dei disturbi motori nei bambini con danno neurologico. Si tratta di un esoscheletro pediatrico (apparecchio di supporto completo caratterizzato da motori alle giunture, batterie ricaricabili, un insieme di sensori e un sistema di controllo computerizzato) con il quale bambini e ragazzi con disabilità possono tornare a camminare. Il robot è stato adattato per l'uso pediatrico dal Bambino Gesù in collaborazione con ARGO Medical Technologies di Haifa (Israele). Il MARLab di S. Marinella è l'unico centro al mondo in cui il Re-Walk viene utilizzato con pazienti di età inferiore a 18 anni.  

Nel corso della Rome Cup, alla quale il Bambino Gesù parteciperà per la quinta volta, sarà proiettato un video con cui si spiegheranno i vantaggi legati all'utilizzo di una nuova generazione di esoscheletri per la rieducazione del cammino. 

«A settembre dell'anno scorso - afferma il dottor Maurizio Petrarca, responsabile del MarLab del Bambino Gesù - è partito il primo progetto di crowfunding dell'Ospedale. Il nostro obiettivo  -  spiega - è utilizzare questo strumento di raccolta fondi per la realizzazione di un innovativo esoscheletro robotico per la riabilitazione del cammino nella prima infanzia».

Il MARLab, dotato dei più avanzati sistemi di riabilitazione robotica per il recupero funzionale dei deficit motori dei bambini, è parte integrante ed essenziale dell'attività dell'Unità Operativa di Neuroriabilitazione pediatrica del Bambino Gesù presso la quale vengono seguiti bambini e ragazzi con ogni tipo e gravità di danno neurologico. L'Unità è dotata di 50 letti di degenza e di un team multidisciplinare di specialisti capaci di gestire ogni aspetto clinico e riabilitativo della malattia.