Strabismo

Può comportare alterazioni della visione e altri sintomi alla vista, nei casi gravi è possibile ricorrere all'intervento chirurgico
Stampa Pagina

29 September 2016

CHE COS'È
Lo strabismo è l'incoordinazione dei movimenti oculari.

QUALI SONO LE CAUSE
Questa patologia è causata da diversi fattori:

- Presenza di differente visione tra i due occhi (anisometropia);
- Alterazioni muscolari;
- Problematiche neurologiche;
- Patologie del bulbo oculare (cataratta, glaucoma, colobomi retinici, microftalmo).

COME SI CURA
Lo strabismo deve essere curato in collaborazione con l'ortottista. Il compito dell'ortottista è quello di misurare l'angolo di strabismo, valutare quale è il muscolo più efficace o quello più debole, per poi realizzare l'intervento riabilitativo in collaborazione con il medico oculista. 
Il primo obiettivo è quello di raggiungere la stessa capacità visiva tra i due occhi (alternanza) con correzione ottica e terapia antiambliopica (occlusione dell'occhio meno strabico). L'utilizzo indifferente di uno o l'altro occhio è segno di un equo utilizzo dei due occhi. Dal punto di vista estetico, il paziente sembrerà peggiorato poiché "storce" entrambi gli occhi.
Se lo strabismo dovesse persistere, la terapia è chirurgica.


a cura di: Antonino Romanzo
Unità Operativa di Oculistica
In collaborazione con: