ENOXAPRINA SODICA PER USO INIETTABILE

Stampa Pagina

17 aprile 2019


ATTENZIONE!
L'utilizzo di Enoxaparina sodica è indicato solo in pazienti adulti.

NOME FARMACO/PRINCIPIO ATTIVO
Enoxaparina Sodica

NOMI COMMERCIALI 
Clexane, Clexane T, Enoxaparina Rovi, Inhixa
 
A COSA SERVE

L'Enoxaparina sodica è un farmaco antitrombotico indicato nella prevenzione della trombosi venosa profonda (formazione di coaguli nei vasi degli arti inferiori) e nel trattamento dell'infarto e di una patologia cardiaca chiamata Angina instabile. Il farmaco è spesso utilizzato in pazienti che hanno subito interventi chirurgici o che hanno arti fratturati proprio per prevenire la formazione di coaguli. 

PERCHE' E' IMPORTANTE CHE MIO FIGLIO LO PRENDA
È importante che suo figlio assuma Enoxaparina sodica perché è un farmaco in grado di inibire la formazione di coaguli. I coaguli si formano specificatamente nei vasi delle gambe soprattutto quando il bambino è costretto a letto e la circolazione sanguigna è più lenta del normale. L'Enoxaparina sodica è inoltre utile per la prevenzione di infarti e angina pectoris proprio per la sua azione anticoagulante.

IN CHE FORMA E' DISPONIBILE 
Il farmaco Enoxaparina sodica è disponibile come:

- Siringhe preriempite 2.000 UI (20 mg) / 0,2 ml soluzione iniettabile;
- Siringhe preriempite 4.000 UI (40 mg) / 0,4 ml soluzione iniettabile;
- Siringhe preriempite 6.000 UI (60 mg) / 0,6 ml soluzione iniettabile;
- Siringhe preriempite 8.000 UI (80 mg) / 0,8 ml soluzione iniettabile;
- Siringhe preriempite 10.000 UI (100 mg) / 1 ml soluzione iniettabile.

QUANTO DEVE PRENDERNE
Spetta al medico stabilire di quanto farmaco ha bisogno il bambino e per quante volte al giorno. Per far sì che il medicinale abbia l'effetto voluto, è importantissimo seguire scrupolosamente la prescrizione del medico

QUANTE VOLTE AL GIORNO LO DEVE PRENDERE
È consigliabile somministrare il medicinale tutti i giorni alle stesse ore per ricordarsene più facilmente e non dimenticare una dose. 

COME DEVE PRENDERLO
Soluzione iniettabile
L'enoxaparina sodica può essere somministrata per via endovenosa o sottocutanea. Se si effettua l'iniezione sottocutanea non si deve espellere l'aria nella siringa preriempita, in modo tale da non perdere farmaco. L'iniezione deve essere eseguita introducendo interamente e perpendicolarmente l'ago nello spessore di una piega cutanea, realizzata tra il pollice e l'indice dell'operatore. Non strofinare dopo l'iniezione. L'Enoxaparina sodica contiene alcool benzilico che può causare irritazioni a livello cutaneo.
Non deve far assumere Enoxaparina al bambino se è allergico al principio attivo o ad uno dei suoi eccipienti riportati nel foglietto illustrativo.

QUALI SONO GLI EFFETTI COLLATERALI PIU' IMPORTANTI
L'Enoxaparina sodica può causare effetti indesiderati come emorragia (perdita di sangue), anemia emorragica, trombocitopenia (abbassamento del livello delle piastrine nel sangue), trombocitosi (aumento del numero di piastrine nel sangue), mal di testa, reazioni allergiche, ematomi al sito di iniezione.

COSA SUCCEDE SE NE PRENDE TROPPO
Dopo un sovradosaggio di Enoxaparina sodica possono verificarsi complicanze emorragiche (eccessivo sanguinamento).

PUO' PRENDERE ALTRI MEDICINALI
E' importante segnalare al medico tutti i farmaci che il bambino sta assumendo e leggere attentamente il foglietto illustrativo per l'individuazione di eventuali interazioni farmacologiche. Alcuni farmaci che possono interagire con la Enoxaparina sodica sono: salicilati sistemici, acido acetilsalicilico a dosi anti-infiammatorie, FANS (incluso ketorolac) e altri trombolitici (per esempio alteplasi, reteplasi, streptochinasi, tenecteplasi, urochinasi e anticoagulanti).

COSA SUCCEDE SE SALTA UNA DOSE
Se la dose di Enoxaparina sodica viene saltata ci potrebbe essere una riduzione dell'efficacia anticoagulante del farmaco. Se il bambino assume l'Enoxaparina sodica oltre un'ora dopo l'orario prestabilito, è opportuno riferire al medico il ritardo della somministrazione, affinché possa valutare la necessità di modificare i successivi orari di somministrazione. 

IN QUANTO TEMPO FA EFFETTO
L'effetto anticoagulante massimo di Enoxaparina sodica si raggiunge in 3 - 5 ore dalla somministrazione.

COS'ALTRO POSSO SAPERE SU QUESTA MEDICINA
Il farmaco è controindicato in caso si sia verificata in precedenza una trombocitopenia immuno-mediata indotta da eparina, ossia ridotto numero di piastrine nel sangue causato dalla somministrazione di eparina.
Leggere attentamente il foglietto illustrativo nella sezione dove sono elencati gli eccipienti nel caso in cui si è a conoscenza di patologie o allergie specifiche.

COME DEVO CONSERVARE QUESTA MEDICINA
Tutte le formulazioni di Enoxaparina sodica devono essere conservate a temperatura ambiente, in un luogo fresco (sotto i 25°C) e asciutto, al riparo della luce. Non utilizzare il farmaco oltre la data di scadenza riportata. Tenere in luogo non accessibile ai bambini. Conservare il farmaco nella confezione originale assieme al foglietto illustrativo.

Per ulteriori informazioni:

- https://farmaci.agenziafarmaco.gov.it/aifa/servlet/PdfDownloadServlet?pdfFileName=footer_008055_029111_RCP.pdf&retry=0&sys=m0b1l3


a cura di: Tiziana Corsetti, Antonella Mongelli, Dott. Leonardo Vallesi
Unità Operativa di Farmacia
In collaborazione con: