Irene Lab, il laboratorio dell'Unità di ricerca di Neuropsichiatria

Stampa Pagina

I.Re.Ne Lab nasce dall'esigenza dell'Unità di ricerca di Neuropsichiatria del Bambino Gesù di promuovere e sostenere ricerche scientifiche nel campo delle neuroscienze cognitive, della neuropsicologia e della neuropsichiatria dell'infanzia e dell'adolescenza al fine di:

- Comprendere i meccanismi neurobiologici e neuropsicologici alla base dei disturbi del neurosviluppo e dei disturbi psichiatrici in età pediatrica;
- Analizzare precocemente i fattori che influenzano l'insorgenza dei disturbi del neurosviluppo e dei disturbi psichiatrici in età pediatrica;
- Verificare l'efficacia degli interventi nei disturbi del neurosviluppo e nei disturbi psichiatrici in età pediatrica, che coinvolgono tecniche innovative.

Di seguito, il dettaglio delle attività di ricerca che si svolgono presso I.Re.Ne Lab, suddivise per aree tematiche con i recapiti per chiedere informazioni:

Disturbi Specifici dell'Apprendimento - Referente Deny Menghini:

- Attività di ricerca con l'applicazione di stimolazione cerebrale elettrica non invasiva (stimolazione transcranica a corrente continua diretta, stimolazione transcranica random noise) in bambini e adolescenti con Dislessia Evolutiva e Discalculia Evolutiva.
- Studi per caratterizzare il profilo neuropsicologico e psicopatologico di bambini ed adolescenti con disturbi specifici dell'apprendimento.

I genitori di bambini/ragazzi con Dislessia e/o Discalculia Evolutiva interessati a ricevere maggiori informazioni sugli studi in corso possono scrivere a: irenelab@opbg.net (specificando nell'oggetto Ricerca Dislessia o Discalculia)

Disabilità Intellettive e Sindromi Genetiche Referente Paolo Alfieri:

- Sperimentazione della Terapia Mediata dai Genitori Cooperativa rivolta ai genitori e ai bambini, affetti da sindrome dell'X-fragile e da sindrome di Williams, ovvero condizioni in genere caratterizzate da atipie della relazione sociale e comportamenti problema.

I genitori di bambini/ragazzi con X-fragile o sindrome di Williams interessati a ricevere maggiori informazioni sugli studi in corso possono scrivere a: irenelab@opbg.net (specificando nell'oggetto Ricerca X-fragile o sindrome di Williams)

Disturbo da Deficit di Attenzione ed Iperattività/impulsività (ADHD) Referente Italo Pretelli:

- Sperimentazione del trattamento farmacologico con Metilfenidato e valutazione della risposta in bambini ed adolescenti con ADHD;
- Attività di ricerca attraverso l'applicazione di stimolazione cerebrale elettrica non invasiva (tDCS) in bambini con ADHD;
- Studi per identificare i predittori clinici della risposta al Metilfenidato in bambini ed adolescenti con ADHD;
- Studi sulla sensibilità alla fairness e sull'avversione all'iniquità in base alla prevalenza di caratteristiche di disattenzione e iperattività/impulsività in bambini con ADHD;
- Studi per caratterizzare il profilo neuropsicologico e psicopatologico di bambini ed adolescenti con ADHD;
- Studio per caratterizzare le correlazioni tra i disturbi del sonno e ADHD e DSA.

I genitori di bambini/ragazzi con ADHD interessati a ricevere maggiori informazioni sugli studi in corso possono scrivere a: irenelab@opbg.net (specificando nell'oggetto Ricerca ADHD).

Disturbi dell'Alimentazione e della Nutrizione - Referente Valeria Zanna:

- Attività di ricerca sull'aderenza alla Dieta Mediterranea e sul processo di recupero ponderale in pazienti affetti da Anoressia nervosa in termini di stato di nutrizione, composizione corporea, insulino-resistenza, ripresa del ciclo mestruale, eventuale viraggio verso Bulimia Nervosa e Disturbo da Alimentazione Incontrollata, food addiction;
- Studi sulla disponibilità emotiva genitoriale in famiglie con figli affetti da Anoressia Nervosa, all'interno del trattamento M.I.T. (Multifocal Integrated Treatment);
- Studi sulle caratteristiche neuropsicologiche e cognitive di adolescenti con Anoressia Nervosa e indagine in merito al ruolo della rigidità cognitiva, nell'insorgenza della patologia in età evolutiva, e alla presenza di fattori psicopatologici che possano influenzare l'esordio e il mantenimento della malattia;
- Attività di ricerca coinvolgente l'applicazione di stimolazione cerebrale elettrica non-invasiva (stimolazione transcranica a corrente continua diretta) in adolescenti con anoressia nervosa, obesità e binge eating.

I genitori di bambini/ragazzi con Disturbi dell'Alimentazione e della Nutrizione interessati a ricevere maggiori informazioni sugli studi in corso possono scrivere a: irenelab@opbg.net (specificando nell'oggetto Ricerca Disturbi dell'Alimentazione e della Nutrizione).

Disturbi dell'Umore - Referente Giulia Serra:

- Studi per caratterizzare i sintomi dei disturbi dell'umore nelle varie fasce di età, includendo l'analisi della frequenza e quantificazione e della gravità dei sintomi di mania e di depressione dall'età prescolare fino alla tarda adolescenza;
- Studi per identificare e quantificare i fattori predittivi di cattiva prognosi del disturbo depressivo maggiore e del disturbo bipolare in età evolutiva;
- Attività di ricerca sull'effetto di terapie stabilizzanti innovative e con un profilo di alta tollerabilità per il disturbo bipolare in età evolutiva;
- Studi per quantificare la prevalenza e l'incidenza del comportamento suicidario e dell'autolesionismo nel disturbo bipolare e depressivo maggiore in età evolutiva;
- Attività di ricerca sulla predittività dei diversi fattori di rischio di comportamento suicidario noti in letteratura, quali disturbi dell'umore (unipolari e bipolari), disturbi dell'adattamento, storia traumatica, familiarità per suicidio, aggressività, tratti emergenti di personalità disfunzionali;
- Sperimentazione per validare un'intervista semi-strutturata riguardante le motivazioni al comportamento suicidario;
- Studi per indagare i disturbi psicopatologici in un campione di adolescenti che presentano rifiuto scolare;
- Studi per indagare la ricaduta in termini di salute mentale negli adolescenti con famiglie di origine etno-culturale diversa da quella italiana.

I genitori di bambini/ragazzi con Disturbi dell'Umore interessati a ricevere maggiori informazioni sugli studi in corso possono scrivere a: irenelab@opbg.net (specificando nell'oggetto Ricerca Disturbi dell'umore)

Sindrome Psicotica Attenuata (Ultra High Risk - UHR) - Referente Maria Pontillo:

- Attività di ricerca che coinvolge preadolescenti e adolescenti con Sindrome Psicotica Attenuata al fine di individuare le caratteristiche cliniche del disturbo, il fenotipo neuropsicologico e neuropsichiatrico e gli indicatori prognostici più rilevanti. La maggior parte delle ricerche si svolgono tramite dei disegni sperimentali di tipo longitudinale che consentano di stimare il rischio di transizione nel tempo a condizioni di maggiore gravità e peggiore outcome quale il disturbo psicotico franco;
- Attività di ricerca che coinvolge bambini e adolescenti con Sindrome di DiGeorge in collaborazione con l'International 22q11.2 Brain Behavior Consortium (22q11-IBBC). L'obiettivo è approfondire il ruolo della vulnerabilità genetica ai disturbi schizofrenici attraverso l'esame del quadro neuropsicologico e psichiatrico. Ciò consente di individuare precocemente eventuali segni di schizofrenia e predisporre quindi interventi precoci che prevengano e/o addirittura ritardino l'esordio franco del disturbo;
- Attività di ricerca che coinvolge bambini e adolescenti con Disturbo Ossessivo-Compulsivo in particolare per l'approfondimento del ruolo dei fattori familiari nel mantenimento e nella presentazione della sintomatologia;
- Studi riguardanti la vulnerabilità al disturbo (es. esperienze traumatiche, bullismo ecc..).

I genitori di bambini/ragazzi con Sindrome Psicotica Attenuata interessati a ricevere maggiori informazioni sugli studi in corso possono scrivere a: irenelab@opbg.net (specificando nell'oggetto Ricerca Sindrome Psicotica Attenuata).