Focus: cosa sono la leucemia linfatica e la leucemia mieloide

Entrambe possono presentarsi sia in forma acuta sia in forma cronica. Una panoramica su cause, sintomi e terapia
Stampa Pagina

17 febbraio 2017

La leucemia è un tumore del sangue che causa un'alterazione della normale popolazione dei tre elementi presenti nel sangue: globuli bianchi, globuli rossi e piastrine.

Esistono due tipi di leucemia: la leucemia linfatica e la leucemia mieloide. Entrambe possono presentarsi sia in forma acuta, e dunque avere un carattere rapidamente progressivo, sia in forma cronica, e avere un andamento più lento e con sintomi meno aggressivi. La forma acuta è di solito più comune nei bambini mentre quella cronica insorge più spesso tra gli adulti.

LEGGI ANCHE: Leucemie acute
 

LEUCEMIA LINFATICA ACUTA

La leucemia linfatica colpisce i globuli bianchi di tipo linfoide denominati linfociti. Tra i suoi sintomi, nella versione acuta, ci sono sintomi influenzali come febbre alta, pallore, lividi, stanchezza e irritabilità. Soprattutto nei bambini questi sintomi possono essere alternati a stati di normale benessere. Nei più piccoli si può registrare un aumento del volume dei linfonodi.

La leucemia linfatica acuta è una malattia potenzialmente mortale. Il suo sviluppo è rapido e, se non diagnosticata e trattata tempestivamente, ha un'aspettativa di vita inferiore a un anno. Le terapie, invece, consentono una guarigione completa nella maggior parte dei casi. La chemioterapia, cioè l'uso di farmaci antileucemici che si diffondono in tutto il corpo, è il metodo più completo e più sicuro nel trattamento della malattia.

LEGGI ANCHE: Leucemia Linfoide acuta

LEGGI ANCHE: Come si curano i tumori
 

LEUCEMIA MIELOIDE ACUTA

La leucemia mieloide è un tumore dovuto ad alterazioni delle cellule presenti nel midollo osseo che normalmente producono globuli rossi, globuli bianchi e piastrine. Questo si traduce in una crescita incontrollata dei"blasti leucemici".

Esistono 8 tipi di leucemia mieloide ma i sintomi sono simili. Molti pazienti lamentano un peggioramento delle condizioni di salute, febbre, infezioni ricorrenti e una stanchezza profonda.

Inoltre si possono manifestare ematomi spontanei e sanguinamenti prolungati.

Anche per la leucemia mieloide la terapia indicata è la chemioterapia così come il trapianto di midollo o l'immunoterapia.

LEGGI ANCHE: Leucemia mieloide acuta

LEGGI ANCHE: Trapianto di cellule staminali emopoietiche


Leggi online l'intero numero di A scuola di salute con approfondimenti clinici dedicati alla prima puntata del documentario "I ragazzi del Bambino Gesù":

Scarica lo speciale in pdf 


Approfondimento a cura della dott.ssa Angela Mastronuzzi tratto dal numero speciale di A scuola di salute dedicato alla prima puntata del documentario "I ragazzi del Bambino Gesù"