La prima volta dal dentista: quando, come e perché

La prima visita odontoiatrica è un importante mezzo di prevenzione ed educazione per i piccoli pazienti e i genitori
Stampa Pagina

QUANDO

È consigliabile effettuare una prima visita odontoiatrica, a completamento della dentizione "da latte" (circa 3-4 anni) come raccomandato anche dal Ministero della Salute. Tuttavia, in presenza di problematiche importanti (mancata eruzione dei denti da latte, frenulo linguale corto, malformazioni, presenza di carie, ecc.) può essere necessario anticipare il controllo odontoiatrico.

LEGGI ANCHE: La prima visita dal dentista

LEGGI ANCHE: Dai denti da latte ai denti permanenti
 

COME

Durante la prima visita il bambino ha l'opportunità di prendere confidenza con l'ambiente e con il personale odontoiatrico che deve essere adeguatamente preparato all'accoglienza psicologica del piccolo paziente. A tale scopo è importante che le visite vengano effettuate anche in assenza di condizioni di urgenza o di dolore, in modo da evitare un approccio negativo con la "poltrona odontoiatrica".
 

PERCHÉ

Durante la visita l'odontoiatra fornirà ai genitori informazioni sulle corrette regole di igiene orale ed alimentare, sulla permuta degli elementi dentari e sulle metodiche preventive raccomandate. Inoltre, il dentista valuterà lo stato di salute dei tessuti duri e molli della bocca e delle articolazioni temporo-mandibolari, controllerà che la formula dentaria (oppure: il numero e la disposizione dei denti) sia corretta e compatibile con l'età del paziente e che i denti presenti siano sani e in corretta occlusione.

LEGGI ANCHE: Trauma dentale

LEGGI ANCHE: Igiene orale: come lavarsi i denti

La visita odontoiatrica può rivelare la presenza di abitudini viziate, come il succhiamento del dito e/o del ciuccio o di alterazioni funzionali, come la deglutizione deviata e la respirazione orale. Queste abitudini possono influire negativamente sullo sviluppo armonico dei mascellari per cui l'intercettamento precoce è importante al fine di correggere tempestivamente tali alterazioni con metodiche semplici e poco invasive. In caso di assenza di problematiche da trattare, i controlli periodici vanno effettuati ogni 6-12 mesi per controllare la salute orale della bocca e lo sviluppo dei denti e delle arcate dentarie.


Sfoglia online l'uscita di "A scuola di salute", disponibile sull'edicola virtuale Issuu, con tutti gli approfondimenti dedicati al tema degli screening:

Scarica il pdf

Iscriviti alla Newsletter di "A Scuola di Salute"