Lo specialista in Medicina dello Sport? Una bussola per genitori e bambini

La nostra intervista a Maurizio Casasco, presidente della FMSI, la Federazione medico sportiva italiana. E tre consigli per iniziare
Stampa Pagina

A cosa serve lo specialista in Medicina dello Sport e quanto è importante l'attività sportiva per lo sviluppo di un bambino. Sono questi i temi che ‘A scuola di salute' ha voluto affrontare con Maurizio Casasco, presidente della FMSI, la Federazione medico sportiva italiana.
 

Dott. Casasco, che cos'è la Medicina dello Sport?
"La specialità universitaria di Medicina dello Sport è nata nel 1957 in ambito universitario a Milano, con la prima Scuola italiana di Specializzazione fondata dal Professor Rodolfo Margaria. Si tratta di una branca polispecialistica, nata proprio in Italia e presente ora in 12 Paesi europei. Insegna dalla cardiologia all'ortopedia, fino all'endocrinologia".
 

A cosa serve uno specialista in Medicina dello Sport?
"Serve a chi vuole praticare un'attività sportiva, sia essa agonistica e non. È bene sottolineare che, proprio secondo il Professor Margaria, l'attività fisica deve essere prescritta al pari di un farmaco. Praticarla in eccesso o trascurarla, infatti, può risultare dannoso per la salute. Un concetto che come FMSI abbiamo sempre cercato di rilanciare".
 

Una funzione di indirizzo ancora più importante con i pazienti più piccoli.
"Assolutamente sì. Un medico dello sport può svolgere, con i bambini, un importante ruolo di bussola per orientarsi al meglio all'interno del mondo dello sport. In altre parole, sulla base delle caratteristiche fisiche del paziente, può consigliare quale può essere l'attività migliore da praticare".
 

In questo senso, quanto è importante il rapporto tra medici dello sport e pediatri?
"Si tratta di una relazione fondamentale. È necessario, infatti, tenere sempre presente che i bambini non sono adulti in miniatura: c'è bisogno, quindi, di fare valutazioni diverse su vari parametri. Si tratta di un'integrazione di competenze che permette di arrivare a risultati migliori per i piccoli atleti".

Leggi online la sesta uscita di A scuola di Salute
 


Approfondimento tratto dal numero di ottobre di "A scuola di Salute", il multimedia magazine a cura dell'Istituto Bambino Gesù per la Salute del bambino e dell'adolescente.