Medicina e Chirurgia Fetale e Perinatale

Responsabile: LEONARDO CAFORIO


L'Unità Operativa di Medicina e Chirurgia Fetale e Perinatale si occupa di medicina materno - fetale, diagnosi e counseling prenatale di patologie complesse del feto e di terapia fetale. Alcune patologie, infatti, si manifestano e possono essere diagnosticate quando ancora il bambino è nella pancia della mamma. In casi di patologie complesse  che colpiscono il feto, la Medicina e Chirurgia Fetale e Perinatale del Bambino Gesù prende in carico le mamme, dalla diagnosi della malattia del loro bambino fino al periodo perinatale, ovvero il periodo che precede e segue immediatamente la nascita (compresi i casi di parti ad alto rischio). I medici dell'Unità Operativa sono, inoltre, altamente specializzati nelle terapie in utero, per trattare o migliorare le patologie del feto.

 

Ogni anno l'Unità Operativa prende in carico mediamente 900 casi di:

 

  • malformazioni (cerebrali, toraco-polmonari, cardiache, addominali-intestinali, urogenitali, scheletriche, maxillo-facciali);
  • gravidanze gemellari ad alto rischio (monocoriali);
  • infezioni fetali;
  • patologie dell'Accrescimento fetale;
  • patologie cromosomico-genetiche.

L'Ambulatorio dedicato alla diagnosi prenatale, ogni anno, eroga circa 3.000 prestazioni tra ecografiche specialistiche, test ed esami - invasivi e non - di indagine prenatale.

 

Infine, l'Unità Operativa si occupa della presa in carico – con diagnosi, trattamento, follow-up, valutazione della capacità riproduttiva e gestazionale - di patologie ginecologiche dell'infanzia e dell'adolescenza, sia primitive che associate a patologie complesse. In questo contesto vengono fornite prestazioni ambulatoriali e di diagnostica strumentale: ecografia, isterosonosalpingografia, colposcopia ed endoscopia. 

 

SEDI E CONTATTI

Roma Baldelli

Viale Baldelli, 41, Ala G

 

----------

Emailmedicinafetale@opbg.net

 

Telefono: (+39) 06 6859 7058

Dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 15.00

 

Fax: (+39) 06 6859 3916

 

COME SI ACCEDE

L'accesso alle prestazioni dell'Unità di Medicina e Chirurgia Fetale e Perinatale avviene tramite gli ambulatori di Diagnosi Prenatale e di Ginecologia dell'adolescenza e della fase evolutiva.

 

L'Unità Operativa è specializzata nei percorsi per: 

 

  • Patologie fetali malformative (cerebrali e del sistema nervoso in generale, maxillo-facciali, tiroidee e del collo, toraciche e polmonari, cardiache, addominali e dell'apparato digerente, genito-urinarie, scheletriche);
  • Patologie fetali non malformative (idrope, anemia, versamenti toracici e addominali, versamenti pericardici, infezioni in gravidanza);
  • Patologie dell'unità feto-placentare (restrizione della crescita fetale o "iposviluppo fetale", oligoidramnios, polidramnios); 
  • Gravidanze gemellari monocoriali non complicate o con sindrome della trasfusione feto-fetale (TTTS);
  • Terapie fetali mininvasive (drenaggi toraco-amniotici, vescico-amniotici, laser terapia della TTTS, occlusione tracheale fetoscopica, o procedura FETO, in casi di ernia diaframmatica congenita, valvuloplastica fetale in casi di cardiopatie congenite con ostruzione degli efflussi, riparazione in utero della spina bifida);
  • Assistenza alla nascita del feto con patologia malformativa complessa e necessità di assistenza perinatale intensiva, superspecialistica e multidisciplinare, anche con procedure non convenzionali (procedura EXIT -  Ex utero Intrapartum Treatment procedure);
  • Patologie ostetrico-ginecologiche dell'infanzia e dell'adolescenza, di tipo disfunzionale (amenorree, disturbi del ciclo mestruale, cisti ovariche "semplici", ecc.) o di tipo anatomico (patologie vulvo-vaginali e utero-annessiali, anche malformative) siano esse primitive o associate ad altre patologie complesse (ad esempio malformazioni ano-rettali e urogenitali, trapianto renale, neoplasie).

 

Medici specialisti possono presentare domanda di frequenza volontaria dell'Unità di  Medicina e Chirurgia Fetale e Perinatale per periodi di formazione e perfezionamento professionale.