Venerdì 25 settembre la Notte dei ricercatori

Appuntamento presso la sede di San Paolo Fuori le Mura
Stampa Pagina

24 settembre 2015

Visite guidate nei laboratori di ricerca pediatrica tra i più grandi al mondo, incontri con medici e ricercatori e test diagnostici gratuiti: è la Notte Europea dei Ricercatori all'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, che si terrà venerdì 25 settembre, dalle 16 alle 23, presso la sede di San Paolo Fuori le Mura (Viale di San Paolo, 15 - Roma).

Promossa dalla Commissione Europea e organizzata dall'associazione Frascati Scienza, l'iniziativa conclude la Settimana della Scienza, che dal 20 al 25 settembre prevede seminari scientifici, laboratori e visite guidate nei Centri di Ricerca di tutta Italia. La Notte Europea dei Ricercatori porta da 10 anni la scienza e i ricercatori tra cittadini, giovani e studenti, in tutta Italia e anche in Europa. Un evento che nella scorsa edizione ha toccato la cifra di 50.000 presenze. Protagonisti di questo record, le sedi di Frascati e Roma, più le città di Trieste, Bologna, Milano, Ferrara, Bari, Cagliari, Pavia e Pisa.

Al Bambino Gesù sono particolarmente attese le visite guidate nei laboratori all'interno del più grande e moderno Centro di ricerche pediatriche d'Europa. Lo scopo è quello di avvicinare il pubblico alle tecnologie innovative della ricerca biomedica. Dureranno circa un'ora e ci sarà la possibilità di osservare le cellule al microscopio con l'aiuto dei laser, scoprirne la genetica studiando DNA e geni, analizzare i tessuti e partecipare ad entusiasmanti esperimenti di chimica. Presso l'Ospedale della Santa Sede sono circa 200 i ricercatori dedicati a tempo pieno alla ricerca di laboratorio e più di 500 medici che, oltre all'attività clinica con i pazienti, dedicano parte del loro tempo alla ricerca scientifica.

Durante l'appuntamento non mancheranno gli incontri con medici e ricercatori per conoscere i risultati ottenuti nella diagnosi e nella cura delle diverse malattie. Tra questi, il percorso interattivo Nutrire la vita, dedicato all'alimentazione e al suo impatto sulla salute e la crescita, quello sulle malattie rare e su Orphanet, portale internazionale ad esso dedicate. Nell'ambito di Chirurgia e Cardiochirurgia, ci sarà un focus sull'invenzione di nuovi dispositivi per il miglioramento delle cure quali, ad esempio, lo stent esofageo dinamico e un altro sul cuore artificiale.

Sarà anche possibile effettuare alcuni test diagnostici gratuiti. L'elettrocardiogramma per lo screening della cardiopatie, il Prick test per allergeni inalanti ed alimentari, il test del microbiota, per conoscere la flora batterica intestinale che influisce sull'andamento di molte malattie; quello del gusto amaro per individuare le differenze genetiche nella percezione dei sapori; il test della saliva, che permette di individuare la predisposizione genetica alle malattie del fegato; la spirometria e l'ossimetria, per asma e problemi respiratori; la dermatoscopia, grazie alla quale si effettua la diagnosi dei nevi a rischio e la glucometria, necessaria alla misurazione del tasso di glucosio nel sangue, quello del sudore, per la diagnosi della fibrosi cistica. 

«Il Bambino Gesù – afferma il Direttore Scientifico Bruno Dallapiccola - partecipa alla Notte dei Ricercatori in qualità di Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico, il che significa essere un'ospedale impegnato in un'eccellenza assistenziale ma anche nella ricerca traslazionale. Il Bambino Gesù si sta classificando tra le prime posizioni nella rete degli IRCCS grazie ad una squadra agguerrita di ricercatori, che affrontano trasversalmente le tematiche principali di interesse per la pediatria: dalla ricerca sulle malattie genetiche alle malattie rare, dall'oncoematologia all'immunologia, fino alle innovazioni di tipo tecnologico. Quest'anno il taglio è dedicato fortemente agli aspetti clinici, a sottolineare la stretta interazione tra chi fa assistenza e chi fa ricerca. Sono sicuro che questi risultati importanti verranno portati all'attenzione del grande pubblico».

Spazio dedicato anche ai più piccoli con Masha e Orso, personaggi tratti dall'omonima serie di cartoni animati russa. Fitto il cartellone degli appuntamenti: il via alle 16 con una serie di spettacoli tra scienza e magia, mentre alle 21 saranno tutti in gara per rispondere alle domande nel superquiz interattivo "Scienza e gioco". Nel corso delle visite saranno attivati vari laboratori interattivi, a cura della Ludoteca dell'Ospedale.

 

Qui la locandina dell'evento con gli appuntamenti.