Nuovo Coronavirus: igiene degli alimenti in ambito domestico

Non vi sono prove che il nuovo coronavirus si trasmetta per via alimentare. Tuttavia è bene seguire alcune norme igieniche specifiche per non correre rischi
Stampa Pagina

23 giugno 2020


Il nuovo Coronavirus si diffonde per contagio tra le persone, ma non vi sono prove di trasmissione alimentare dovuta ad operatori del settore oppure ad imballaggi per alimenti contaminati.
Sebbene il rispetto delle normative europee relative all'igiene degli alimenti garantisca sia la prevenzione che il controllo del rischio alimentare lungo tutta la filiera "dal campo alla tavola", nel corso dell'epidemia di COVID-19 l'ISS (Istituto Superiore di Sanità) ha fornito ulteriori indicazioni per limitare il più possibile il rischio di contagio, considerando che negli ambienti destinati alla produzione e commercializzazione degli alimenti possano lavorare persone potenzialmente infette.
Di seguito si riportano le norme igieniche da adottare dall'acquisto al consumo degli alimenti. Come potrete notare alcune accortezze faranno già parte delle nostre buone abitudini, mentre altre sono nuove indicazioni, dettate dalla straordinarietà del periodo storico che stiamo vivendo.

La spesa:

- Restare a casa in presenza di sintomi. Non è mai scontato ricordarlo!
- Organizzare la spesa prima di uscire, annotando quanto è necessario acquistare;
- Indossare la mascherina. Ricordati di non gettarla a terra ma nei rifiuti indifferenziati;
- Disinfettare i manici di cestini e carrelli;
- Igienizzare sempre le mani all'ingresso e ogni qual volta sia possibile ed evitare di toccarsi bocca, viso, occhi e altri oggetti personali (es. cellulare);
- Mantenere la distanza di sicurezza dalle altre persone;
- Seguire i percorsi indicati se presenti all'interno dell'esercizio commerciale;
- Usare sempre i guanti per gli alimenti sfusi (ad es. pane; ortofrutta…);
- Non toccare i prodotti esposti se non hai intenzione di acquistarli.

La sistemazione della spesa una volta tornati a casa:

- Non poggiare le buste (sacche) utilizzate per il trasporto della spesa su superfici che verranno a contatto con gli alimenti. Se le buste sono riutilizzabili lavarle periodicamente con acqua e sapone o soluzioni disinfettati a base di cloro;
- Lavare le mani sia prima di riporre la spesa che dopo averla sistemata. È necessario farlo usando acqua calda e sapone, lavando dorso e palmo delle mani, facendo attenzione a pollici, polpastrelli e unghie, strofinando anche gli spazi fra le dita. Un buon lavaggio richiede 40-60 secondi;
- Rispettando i suggerimenti riportati sopra, non sarà necessario igienizzare le confezioni alimentari, né lavare i prodotti ortofrutticoli al momento del rientro a casa. Sarà importante ricordare che gli alimenti devono essere sempre toccati con mani o utensili puliti e che è quindi buona norma igienica lavare le mani dopo aver toccato un imballaggio alimentare e prima di toccare l'alimento;
- Disporre gli alimenti all'interno del frigorifero rispettando il principio di separazione fra i prodotti crudi e i prodotti cotti, che devono essere sempre conservati in contenitori chiusi o correttamente coperti;
Pulire le superfici della cucina e le altre superfici d'uso con acqua e sapone e, successivamente, igienizzarle, in base al tipo di superficie, con alcool etilico al 75% o con una soluzione a base di ipoclorito di sodio allo 0,1% (se si usa la candeggina in commercio che ha solitamente una concentrazione del 5%, è possibile preparare la soluzione diluendo 20 ml di candeggina in 1 litro di acqua). È bene lasciare agire i prodotti igienizzanti per almeno un minuto prima di procedere ad un accurato ed abbondante risciacquo.

Prima del consumo alimentare:

- Evitare di consumare gli alimenti di origine animale (come carne, pesce, uova) crudi o poco cotti. Sebbene non vi siano prove che il nuovo coronavirus possa trasmettersi attraverso il cibo, i prodotti crudi di origine animale potrebbero essere veicolo di diversi microbi che causano malattie e che vengono trasmessi con gli alimenti: è necessario avere sempre molta attenzione;
- Lavare bene gli alimenti che mangeremo crudi (frutta e verdura) e se possibile igienizziamoli con le apposite soluzioni, rispettando modalità di diluizione, tempi e risciacqui;
- Cuocere bene, in modo uniforme anche nelle parti interne (fino al cuore del prodotto), gli alimenti che vanno cotti e gli alimenti congelati e surgelati;
- Non usare gli stessi utensili e contenitori sia per alimenti crudi che cotti.

Ricordiamoci sempre che la sicurezza alimentare dipende anche da noi.

Sfoglia online lo speciale di 'A scuola di salute' dedicato al Nuovo Coronavirus:

ATTENZIONE
In caso dovessi accusare sintomi sospetti, prima di recarti in Ospedale, chiama il numero 1500. Avrai tutte le informazioni e le risposte alle tue domande, a cura degli specialisti del Ministero della Salute. Per altre informazioni, è possibile consultare il portale Salute Lazio.


a cura di: Daniela Giorgio, Nicoletta Russo
Audit Sicurezza e Igiene Alimentare
in collaborazione con: