Oculistica

Responsabile: Prof. Luca Buzzonetti


Sede: Roma Gianicolo - Roma San Paolo - Palidoro - Santa Marinella

Tel. (+39) 06 6859.3357

L'UOC di Oculistica rappresenta il più importante Centro Nazionale per quanto riguarda i trapianti di cornea in età pediatrica. Ne vengono effettuati 20/25 l'anno.

 

La nostra struttura è l'unica dotata in campo pediatrico del Laser a Femtosecondi che rappresenta la tecnologia più avanzata in chirurgia corneale. Questa "expertise" viene riconosciuta anche a livello Internazionale, soprattutto, in relazione alla numerose pubblicazioni su riviste con impact factor. Stiamo sviluppando in collaborazione con il CNR di Firenze un progetto di ricerca relativo allo studio dello strato di DUA anche in cornee pediatriche. 

 

Abbiamo sviluppato e pubblicato nel 2015 una nuova tecnica di cheratoplastica lamellare anteriore denominata "Big Bubble full femto".

 

- Cataratta congenita

- Glaucoma congenito

- Retinopatia del pretermine

- Trapianti di Cornea

- Neoplasie dell'orbita e del bulbo oculare (Retinoblastoma e Rabdomiosarcoma)

- Riabilitazione visiva

- Genetica oculare

 

Medico

Catena Gino

Esposito Maria Cristina

Fortunato Michele 

Iarossi Giancarlo 

Maggi Riccardo 

Petrocelli Gianni

Petroni Sergio 

Romanzo Antonino

Turtoro Angela 

Valente Paola 

Zampini Andrea

Capozzi Paolo 

 

Responsabile: Dott. Luca Buzzonetti

 

Roma - Gianicolo 8Padiglione Giovanni Paolo II)

Tel. (+39) 06 6859.2222 - 3357

email: psp.oculistica@opbg.net

 

Palidoro (Via Torre di Palidoro -Fiumicino) - Padiglione Paolo VI

Tel. (+39) 06 6859.2222 - 3357

 

Attività

All'ambulatorio di oculistica afferiscono tutti i pazienti inviati dai pediatri per i controlli di routine, i pazienti con problematiche della vista (miopia, ipermetropia, astigmatismo) e pazienti con malformazioni congenite. 

Vengono effettuate circa 23.000 visite l'anno.

 

Informazioni utili

A causa di lavori di ristrutturazione presso la sede del Gianicolo l'ambulatorio di Oculistica è stato trasferito presso il Padiglione Giovanni Paolo II, piano meno 1 (ex spazi Centro Prelievi).

 

Gli ambulatori sono ubicati:

 

Sede di Roma (Gianicolo) presso Padiglione Gerini. 
Attivo dal lunedì al venerdì, mattina e pomeriggio, e il sabato solo la mattina

 

Sede di Palidoro presso il Padiglione Paolo VI.
Attivo dal lunedì al venerdì, dalle 8:30 alle 14:30; il mercoledì e il giovedì dalle ore 14:00 fino a esaurimento delle prenotazioni.

 

Gli appuntamenti vengono prenotati presso il CUP (tel. 06.68181).

 

Responsabile: Dott. Michele Fortunato

 

Palidoro (Via Torre di Palidoro - Fiumicino) - Padiglione Paolo VI

Tel. (+39) 06 6859.3311 - 3256

Fax (+39) 06 6859.3281

email: psp.oculistica@opbg.net

 

Attività

- Malattie degenerative evolutive legate all'età (DMLE)

- Forme degenerative ereditarie (Malattia di Best)

- Complicanze retiniche secondarie alla miopia (neovasi sottoretinici)

- Malattia di Coats

- Neovascolarizzazioni secondarie a corioretiniti. 

 

Il trattamento avviene mediante la Terapia Fotodinamica (TFD). Questa tecnica è stata introdotta pochi anni fa e consente di bloccare l'evoluzione della malattia.

La TFD, nata per il trattamento di maculopatie tipiche dell'età senile, è stata da noi utilizzata, per la prima volta al mondo, anche sui bambini, consentendo un radicale cambiamento della prognosi soprattutto per la malattia di Best, e della malattia di Coats.

Il trattamento consiste nell'iniettare endovena la Verteporfina che, attivata dalla luce di un apposito laser, riesce a determinare la chiusura dei vasi neoformati. 
 

La luce laser, a differenza delle terapie laser, non provoca danni o cicatrici retiniche e agisce solo sui vasi patologici altrimenti responsabili di danni visivi gravi ed evolutivi.

Il farmaco viene utilizzato in presenza di un anestesista che può monitorare il paziente ed eventualmente assisterlo in caso di bisogno. Il farmaco non è tossico e l'unico effetto collaterale è la fotosensibilità (eritemi cutanei da esposizione alla luce solare). 

Si consiglia quindi ai pazienti trattati di evitare l'esposizione ai raggi solari per almeno 3 giorni.
 

Non determinando danni retinici, la procedura può essere ripetuta. Se si interviene tempestivamente, si è dimostrato che la TFD è risolutiva nel 70% degli adulti trattati. 

Nel bambino la prognosi sembra essere ancora più favorevole. 

La tecnica richiede la semplice anestesia topica della cornea per l'applicazione di una lente a contatto. 

Solo i bambini non collaboranti vengono sottoposti ad anestesia generale, in sala operatoria. 

 

Come accedere

La struttura fa parte dell'Unità Operativa di Oculistica che ha sede presso il Padiglione Paolo VI dell'Ospedale Bambino Gesù della sede di Palidoro. In tale sede vengono fatti i ricoveri e le visite. 

 

Come prenotare

tel. (+39) 06 6859.3311 dalle ore 9.00 alle 14.00

 

Personale

Medico

Michele Fortunato

Antonino Romanzo

Eugenio Glorialanza

 

Caposala Dip.

Cinzia De Felice 

Rosina Montanaro 

 

Sig.ra Donatella Virgili

 

Informazioni utili 

Il trattamento viene fatto in regime di ricovero (48 ore) e non comporta oneri. 

Vengono programmate due sedute al mese in cui si eseguono 4-6 trattamenti per seduta. 

I pazienti che necessitano della TFG vengono trattati appena possibile per evitare ulteriori danni. 

Successivamente alla dimissione il paziente può riprendere una vita normale. Vengono programmati controlli FAG e ICG in regime di Day-Hospital entro un mese, nella stessa struttura o nei centri di residenza.

 

La nostra struttura è il punto di riferimento del Gruppo Italiano Terapia Fotodinamica (GIFT) per l'attività pediatrica. 

 

 

Esami diagnostici necessari
 

Sono indispensabili, prima di sottoporre il paziente a questa tecnica i seguenti esami: 

 

- Fluorangiografia retinica (FAG)

 

- Indocianografia (ICG)  

 

Il trattamento avviene mediante la Terapia Fotodinamica (TFD). Questa tecnica è stata introdotta pochi anni fa e consente di bloccare l'evoluzione della malattia.

Responsabile: Dott. Antonino Romanzo