Racconti dei bambini - All'Animal Hospital con l'elefante ambulanza

Stampa Pagina

01 dicembre 2014

C'era una volta un uccello che, volando, si ruppe un'ala.
Uccello: Ahia!! gridò l'uccello. Infermiere, infermiera mi sono rotto un'ala! Salvatemi!! Salvatemi!!
Nel momento in cui un leone si stava avvicinando per mangiarlo, un serpente volante con le pastiglie magiche passò di lì e lo vide.
Serpente: Tieni questa pastiglia: ti farà volare!
Mentre l'uccello prendeva la pastiglia, il leone spiccò un balzo verso l'uccello, ma l'uccello riuscì a volare via grazie alla pillola e il leone andò a sbattere contro un albero.
Leone: 0hi ohi!! Non devo mai più mangiare un uccello quando c'è un albero dietro. Aiuto, elefante-ambulanza! Aiuto!
L'elefante-ambulanza arrivò e disse:
Elefante: Salta su! E azionò la sirena: Popi! Popi! Popi! Popi!
Leone: Grazie, grazie amico mio!!!!
Mentre l'elefante correva a proboscide strombazzante verso l'ospedale, ecco un topo e hoplà, dalla paura cadde a terra e si ruppe la proboscide.
Leone: Sciocco di un elefante, fai un altro corso di guida e non inciampare mai più. Grande e grosso e hai paura di un piccoletto così! Ohi Ohi la mia testa!!!
Elefante: Che dolore!!!!
Dottoressa Beby Beby: Presto, portiamoli nell'Animal Hospital
Dottor Scimmia: Bisognerà operarli tutti e tre

Elefante, leone e topo erano proprio malconci, ma quando l'operazione finì, si sentirono così felici, che fecero pace, si riunirono e festeggiarono insieme.

Nel momento del bisogno, è bello avere qualcuno con cui condividere i propri problemi.

Scuola primaria dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Palidoro - I.C. Fregene Passoscuro