Sport e legalità, il campione di rugby Lo Cicero al Bambino Gesù

Incontro con i bambini della Ludoteca promosso dall'Asd Pomezia Rugby Club
Stampa Pagina

21 aprile 2015

Rispettando l'avversario si crea sportività e, dunque, legalità. Questo il tema dell'incontro tra gli atleti del gruppo sportivo della Polizia di Stato Fiamme Oro – Rugby, il campione della Nazionale Rugby Andrea Lo Cicero e i piccoli pazienti del Bambino Gesù. 

L'evento è stato organizzato dall'ASD "Pomezia Rugby Club" in collaborazione con l'Oscad (Osservatorio per la Sicurezza contro gli Atti Discriminatori), della Direzione Centrale della Polizia Criminale.  

Molto seguita la dimostrazione degli operatori dell'Unità cinofila della Questura di Roma, che hanno mostrato ai bambini come si addestra e lavora un cane poliziotto durante le manifestazioni sportive.Sottolineata l'importanza del ‘terzo tempo', il tradizionale incontro dopo-gara tra i giocatori delle due squadre, vissuto assieme a famiglie e tifosi. 

Tra i piccoli pazienti, poi, c'è stato anche chi ha voluto sostenere un mini-allenamento con i campioni del Pomezia Rugby. Infine, non sono mancati i volontari per la ‘touche', la rimessa laterale che in questo sport si effettua sollevando tutti assieme il proprio compagno per la presa al volo della palla ovale. 

Alla fine, caccia all'autografo del rugbista Andrea Lo Cicero, amorevolmente ‘placcato' dai suoi fan. 

 

Sport e legalità, il campione di rugby Lo Cicero al Bambino Gesù

Rispettando l'avversario si creano sportività e legalità

Sport e legalità, il campione di rugby Lo Cicero al Bambino Gesù

Rispettando l'avversario si creano sportività e legalità