U.R.P. e Servizi Sociali

Responsabile: Dott.ssa Lucia Celesti


Sede: Roma - Gianicolo (Padiglione Pio XII - 5° piano)

mail: lucia.celesti@opbg.net

Tel. (+39) 06 6859.4888

L'Unità di Funzione U.R.P e servizi Sociali è articolata in tre settori: Servizio Sociale, Ufficio Relazioni con il Pubblico ed Assistenza ludica per i pazienti.
Personale ed attività sono presenti ed attivi nelle quattro sedi dell'Ospedale (Roma Gianicolo, Roma San Paolo, Palidoro e Santa Marinella) ed è attivo 365 giorni l'anno, compresi domeniche e festivi.

 

Tramite il Servizio Sociale l'Ospedale assicura attività di trattamento per pazienti e famiglie in situazione di disagio sociale e sociosanitario.

 

L'Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) ha l'obiettivo di agevolare i rapporti tra Ospedale e pazienti e costituisce la "prima linea" che aiuta le famiglie ad orientarsi e a trovare le risposte delle quali ha bisogno.

Collabora alla individuazione di soluzioni per la accoglienza e permanenza in ospedale delle famiglie, in particolare di quelle più bisognose. E' il riferimento istituzionale per le attività della Scuola in ospedale.

 

Tramite gli Educatori professionali del servizio di assistenza ludica, interviene nei reparti, anche nelle terapie intensive, per favorire interventi educativi sui bambini degenti, mirati a potenziare la resilienza agli eventi traumatici.

 

Gli standard del servizio sono costantemente adeguati e monitorati tramite le procedure di Accreditamento Joint Commission International.

 

I servizi hanno l'obiettivo di rispondere ai bisogni di salute dei piccoli pazienti anche attraverso la cura delle famiglie, considerando l'accoglienza, fin dal primo contatto con l'ospedale, un fattore fondamentale della cura: accogliere bene è già curare.

 

Altre sedi

Roma San Paolo: Accoglienza

 

Palidoro: Padiglione Diabetarium

 

Santa Marinella: Padiglione Centrale

 

Responsabile: Dott. Valerio Paolini

 

Roma - Gianicolo (Accoglienza fronte bar) 

San Paolo (Accoglienza ingresso principale) 

Palidoro (Accoglienza ingresso principale) 

Santa Marinella (Padiglione Centrale)

 

Tel. (+39) 06 6859.4888 (Numero unico) - La selezione della sede sarà possibile attraverso il risponditore automatico

 

Email: urp@opbg.net 

 

Attività

 

L'Ufficio Relazioni con il Pubblico favorisce la comunicazione tra gli utenti e l'Ospedale: da un lato svolge una funzione di orientamento per l'utenza nell'ambito dei servizi offerti dall'Ospedale; dall'altro lato, si pone in ascolto degli utenti per attuare un continuo miglioramento dell'organizzazione e delle prestazioni svolte. Accresce inoltre la tutela e la partecipazione del cittadino, di istituzioni e associazioni alla vita dell'Ospedale.

 

 L'Ufficio Relazioni con il Pubblico ha il compito verso l'utenza di: 

 

Raccogliere e rispondere formalmente agli elogi, ai reclami, alle segnalazioni ed ai suggerimenti sui servizi offerti; 

Fornire una risposta rapida a tutte le questioni rappresentate direttamente dall'utenza;

Fornire informazioni approfondite sulle attività dell'Azienda attraverso un colloquio con gli operatori,

Illustrare le procedure per l'attivazione del diritto di accesso e partecipazione;

Raccogliere le opinioni degli utenti mediante un questionario di soddisfazione https://it.surveymonkey.com/r/QUESTIONARIO_SODDISFAZIONE_UTENTE

 

L'U.R.P. si occupa di gestire i reclami rivolti all'Ospedale, intervenendo immediatamente laddove possibile e provvedendo all'avvio della procedura di gestione dei reclami e del relativo approfondimento cui segue una risposta scritta agli utenti entro 30 giorni dal ricevimento della segnalazione.

Raccogliendo e analizzando le criticità rilevate dagli utenti, svolge una fondamentale attività di monitoraggio, finalizzata alla proposta di azioni correttive e migliorative attraverso un comitato di Direzione Sanitaria (Comitato Accoglienza Reclami e Segnalazioni).

 

L'U.R.P. si occupa della gestione delle strutture alloggiative per i pazienti ed i loro familiari per tutte le situazioni che necessitano di supporto in tal senso.

Nei casi umanitari si occupa anche del supporto materiale alle famiglie nelle loro necessità quotidiane.

 

Aree di Eccellenza

 

Dare una casa a chi arriva da lontano.
Il primo problema nell'accoglienza per chi vive lontano da Roma e viene a curarsi al Bambino Gesù, è la casa. Sebbene uno dei due genitori possa restare 24 ore al giorno accanto al bambino ricoverato, l'esigenza di uno spazio fuori ospedale è di primo piano: per l'altro genitore o un parente in supporto, per tutto il nucleo familiare che si trasferisce per intero a volte. Tramite case di accoglienza messe a disposizione da Istituzioni no profit e Onlus di reti alberghiere, l'Ospedale dispone oggi di circa 200 stanze per alloggiare famiglie a titolo gratuito. Per l'accesso viene effettuata una valutazione basata su criteri quali: la lontananza del luogo di residenza dall'ospedale, il reddito familiare, la patologia di base del bambino, la durata della degenza, la composizione del nucleo familiare, in modo da garantire che al maggior bisogno corrisponda un maggior aiuto.

SPEAK- UP, l'Ospedale si mette in ascolto della Famiglia 

Visite al letto del paziente per ascoltare le esperienze delle famiglie dei piccoli degenti. Così da raccogliere le impressioni, i bisogni, le indicazioni, i suggerimenti e i consigli.

Le visite giornaliere alle famiglie rendono possibile una valutazione attiva dei bisogni concreti e consentono di mettere in atto strategie di intervento per la risoluzione rapida delle problematiche emergenti in tutti i settori della vita ospedaliera, sanitario, amministrativo, etc.

 

Personale

 

Carlo Massoli

Cinzia Di Giovanni

Elisabetta Di Liso

Federica Panaro 

Luana Cecchetti

Maria Stella Conte

Monica Colajacomo

Orlandina Lai 

Sabrina Osso

 

Come si accede

 

Direttamente presso

Sede: Roma-Gianicolo (Accoglienza fronte bar) aperto dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 18.00 - sabato e domenica dalle 8.00 alle 13.00

Sede: San Paolo (Accoglienza ingresso principale) aperto dal lunedì al venerdì dalle 7.00 alle 18.00 - sabato e domenica dalle 7.00 alle 13.00

Sede: Palidoro (Accoglienza ingresso principale) aperto dal lunedì al venerdì dalle 7.00 alle 17.00 - sabato e domenica dalle 7.00 alle 12.30

Sede: Santa Marinella (Padiglione Centrale) aperto dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 15.30

 

Tirocini e Formazione

 

Le richieste di frequenza sono accettate tramite l'indirizzo email: dirsan.frequenze@opbg.net

 

Questionario sul Ricovero

 

https://it.surveymonkey.com/r/QUESTIONARIO_SODDISFAZIONE_UTENTE

 

Responsabile: Dott.ssa Lucia Celesti

 

Sede: Roma - Gianicolo (Padiglione S. Onofrio - 0° piano fronte viale interno)

Tel. (+39) 06 6859.2116

 

Sede: Palidoro (Padiglione Diabetario - Palazzina Uffici)

Tel: (+39) 06 6859.3204

 

Sede: Santa Marinella (Accoglienza)

Tel: (+39) 06 6859.4220

 

Email: serviziosociale@opbg.net

 

Attività

Il Servizio Sociale dell'Ospedale esercita una funzione di raccordo tra l'Ospedale, le risorse territoriali ed i bisogni dei pazienti e delle loro famiglie, collaborando con il personale sanitario nel percorso assistenziale.

 

Svolge attività di consulenza nei reparti in riferimento a:

 

- Valutazione situazioni familiari dei pazienti con difficoltà sociali (problematiche socio-economiche, familiari, alloggiative).

 

- Definizione situazione giuridica dei minori in stato di abbandono, in tutela o in affidamento.

 

- Attività di Segretariato Sociale per orientare le famiglie sui servizi presenti sul territorio, sulle agevolazioni e sui diritti legati alla patologia del paziente.

 

- Percorso di dimissione protetta dei pazienti che presentano problematiche sociali (nuclei familiari non residenti sul territorio italiano, non idoneità della condizione alloggiativa).

 

Come si accede

Sede: Roma Gianicolo

Dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 17.00

Per appuntamento dalle 8.00 alle 13.00

Il martedì e il giovedì dalle 14.30 alle 15.30

 

Sede: Palidoro

Dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 16.00

 

Sede: Santa Marinella

Il giovedì dalle 8.00 alle 11.00

 

Aree di Eccellenza

Assistenza ai pazienti stranieri: il Servizio Sociale mette a disposizione competenze e conoscenze specifiche in ambito normativo, utili a fornire il supporto necessario alla molteplicità di esigenze che un nucleo familiare straniero, oltre alla gestione della malattia, deve sostenere una volta giunto sul territorio italiano. Il cittadino straniero che soggiorna sul nostro territorio deve rispettare la normativa italiana vigente: ai fini dell'accesso e del riconoscimento di diritti e prestazioni altrimenti non esigibili. 

 

Attività formativa: gli operatori del Servizio Sociale organizzano corsi di Formazione all'interno dell'Ospedale o comunque mettono a disposizione la propria specifica professionalità per eventi formativi.

 

Sportello Patronato ACLI: all'interno dell'Ospedale sede S. Onofrio è presente uno Sportello che una volta a settimana assiste, a titolo gratuito, le famiglie dei pazienti ricoverati. Tale attività rappresenta un grande sostegno perché, durante la degenza dei bambini, le famiglie hanno la possibilità di poter presentare istanza per il riconoscimento dell'invalidità civile e la tutela lavorativa per i familiari/genitori (maternità, congedo straordinario, congedo parentale, permessi mensili L.104/92). 

 

Personale

Francesca Gherardini

Alessandro Massaro

Daniela Morelli

Orietta Spera

Davide Ticconi

 

Tirocini e Formazione

Le richieste di frequenza sono accettate tramite l'indirizzo email: dirsan.frequenze@opbg.net

 

Responsabile: Dott.ssa Carla Maria Carlevaris

 

Sede: Roma - Gianicolo (Ludoteca Il Castello dei Giochi)

Tel. (+39) 06 6859.2760

 

Sede: Roma - Gianicolo (Spazio ragazze e ragazzi Time Out)

Tel. (+39) 06 6859.2760

 

Sede: Palidoro (Ludoteca Il Castello dei Sogni)

Tel: (+39) 06 6859.3542

 

Sede: Palidoro (Ludoteca Il Quadrifoglio)

Tel: (+39) 06 6859.3269

 

Sede: Santa Marinella (Ludoteca)

Tel: (+39) 06 6859.4220

 

Email: castellodeigiochi@opbg.net

Email: cmaria.carlevaris@opbg.net

 

Attività

Il Servizio Assistenza Ludica offre supporto e assistenza a tutti i bambini e gli adolescenti ricoverati nei Reparti, assistiti in Day Hospital o in Ambulatorio, così come ai fratellini e ai genitori.

Svolge la sua attività in tre sedi dell'Ospedale all'interno di spazi dedicati quali le Ludoteche e lo Spazio Adolescenti, ma anche all'interno dei Reparti attraverso interventi individualizzati.

Obiettivo generale è quello di prevenire o ridurre l'impatto psicologico e i potenziali traumi legati al confronto con la malattia e con l'ospedalizzazione, facilitando la collaborazione alle cure e l'attivazione delle risorse interne necessarie alla guarigione.

L'espressione creativa e il gioco simbolico costituiscono elementi essenziali per lo sviluppo psicologico e cognitivo del bambino, il mezzo attraverso cui è possibile strutturare un rapporto con il mondo esterno e con il mondo delle proprie emozioni, e a maggior ragione diventano indispensabili nel corso di un'ospedalizzazione. 

Vengono quindi effettuati interventi mirati e proposte attività ludiche ed espressive appropriate alle diverse fasce d'età e ai bisogni rilevati, allo scopo di offrire a ciascun bambino e adolescente lo strumento e il linguaggio a lui più congeniale per rilassarsi così come diminuire l'ansia e lo stress.

Tra le attività proposte nei laboratori e individualmente presso i lettini: pittura e collage, musica, giochi di ruolo, burattini, lavorazione della creta, costruzione di una trasmissione radiofonica, artigianato, oreficeria, scrittura creativa, fotografia, ceramica, realizzazione di video e tante altre. 

Presso le Ludoteche possono essere presi in prestito libri, dvd e giocattoli. Presso lo Spazio Time Out sono a disposizione degli adolescenti computer e play station.

Vengono organizzati spettacoli e concerti anche in collaborazione con Istituzioni esterne. 

 

Aree di Eccellenza

 

- Consulenza in Tic, in Neuro-riabilitazione e nei diversi Reparti.

Gli educatori intervengono su richiesta di consulenza online da parte del personale sanitario e seguono i bambini e gli adolescenti segnalati dagli psicologi, dai genitori e dai volontari anche individualmente presso i loro letti.

 

- Interventi specificamente rivolti agli adolescenti.

L'adolescenza pone questioni nuove e  importanti che richiedono un approccio specifico e l'utilizzo di linguaggi diversi e delle nuove tecnologie.  Vengono così strutturati interventi in cui la computer grafica, il video e la fotografia, la registrazione di  trasmissioni radiofoniche, il ritmo e la creazione di musica, la pittura e la street art diventano veicoli per dare voce alle proprie esperienze.

 

- Sollecitazione, ascolto e raccolta della voce dei pazienti.

Attraverso proposte e attività mirate il Servizio raccoglie la voce e il punto di vista dei bambini e degli adolescenti sul mondo, su di sé e sull'esperienza della malattia e della degenza. I disegni, le storie e i racconti vengono archiviati e utilizzati per realizzare esposizioni, prodotti grafici e video e per rilevare i bisogni dei piccoli pazienti.

 

- Musica in Ospedale.

La musica, intesa non solo come fruizione ma come produzione, costituisce un canale non verbale privilegiato per ‘sintonizzarsi' con bambini difficilmente contattabili e per intervenire sull'ambiente (ludoteche, spazi d'attesa, stanze) attraverso ritmo, percussione, improvvisazioni, uso della voce e del corpo come strumenti, creazione di strumenti musicali e  giochi sonori .  

 

- Collaborazione con diverse Unità Operative su progetti di ricerca e di educazione sanitaria.

In particolare vengono studiati strumenti e tecniche non farmacologiche nella loro applicazione a diverse aree cliniche (ad esempio il trattamento del dolore e la gestione dei trattamenti per la dermatite atopica).

 

- Spazio di ascolto per i genitori.

Creazione di spazi, proposte e momenti di accoglienza e condivisione specificamente rivolti ai genitori, come sostegno quotidiano e facilmente fruibile per alleviare l'ansia, lo stress, l'angoscia e l'isolamento.

 

Personale

Francesca Romana Castellani

Debora Compagnoni

Adele D'Amico

Paola Di Laurenzi

Stefania Dusi

Elisa Franchi

Teresa Triglia

 

Come accedere

E' possibile accedere con i seguenti orari:

 

Ludoteca Il Castello dei Giochi - Gianicolo: dal lunedi al venerdi 9.30 -12.30 / 13.30 - 17.15;  sabato e festivi 9.30 - 12.30

 

Spazio Ragazze e Ragazzi Time Out - Gianicolo: dal lunedi al venerdi 9.30 - 12.30 / 13.30 - 17.15;  sabato e festivi 9.30 - 12.30

 

Ludoteca Il Castello dei Sogni - Palidoro:  tutti i giorni dalle 8.00 alle 21.00:
dalle 9.00 alle 13.00 si svolgono le attività condotte dagli educatori, dalle 15.00 alle 18.00 i laboratori condotti dalle Associazioni di volontariato

 

Ludoteca Il Quadrifoglio - Palidoro: dal lunedi al venerdi 8.00 - 14.30

 

Ludoteca - Santa Marinella: dal lunedi al venerdi 8.00 - 16.00 attività condotte dagli educatori e dalle 16.00 alle 18.30 i laboratori condotti dalle Associazioni di Volontariato

 

Tirocini e Formazione

Le richieste di frequenza sono accettate tramite l'indirizzo dirsan.frequenze@opbg.net