Nuovo Coronavirus: cosa rischiamo se non rispettiamo le misure di prevenzione

In questa fase, l'andamento dell'epidemia dipende, in buona parte, dai nostri comportamenti. Ora più che mai è importante ricordare e rispettare le principali norme di prevenzione 

I numeri dei contagi da nuovo Coronavirus sono, nel nostro Paese, molto più bassi rispetto ad aprile, nonostante ci siano ancora focolai attivi. Più grave è la situazione in altre zone del mondo, come il Sud America, dove la malattia COVID-19 si sta diffondendo a grande velocità. Una circostanza, questa, che ci racconta come, soprattutto dopo il lockdown, la nostra battaglia con il virus non sia terminata.


Abbiamo ripreso, dall'inizio di giugno, una vita quasi normale. Ma è sempre importante ricordare le principali norme di prevenzione, che vanno rispettate per evitare nuove impennate nei contagi. In questa fase, non esiste rischio zero: l'andamento dell'epidemia dipende, in buona parte, dai nostri comportamenti.

Il contagio da nuovo Coronavirus può avvenire attraverso le goccioline di saliva, o i droplet, che possono trasmettersi tra persone a stretto contatto (a distanza di meno di un metro per 15 minuti) per via aerea.


Esiste anche la possibilità di contagiarsi attraverso il contatto con superfici infette, e questa è particolarmente importante per i bambini. Le goccioline contenenti il virus, depositate sulle superfici, possono essere raccolte da altre persone attraverso il contatto con le mani portate alla bocca, al naso e agli occhi.


Per limitare le possibilità di contagio – ed evitare che i numeri dell'epidemia ricomincino a salire – è quindi molto importante ricordare le principali regole di prevenzione (lavarsi le mani con acqua e sapone o con una soluzione alcolica e non toccare bocca, naso e occhi con le mani non lavate).

Indossare la mascherina è molto importante per limitare il rischio di contagio da nuovo Coronavirus. Va indossata soprattutto quando non è possibile rispettare il distanziamento fisico di almeno 1 metro con gli altri, con una particolare attenzione agli spazi chiusi.

Fin dai primi giorni dell'epidemia, abbiamo imparato l'importanza di lavarsi le mani. È fondamentale continuare a farlo anche in questa fase, più volte al giorno, con acqua e sapone o utilizzando un gel disinfettante. Il lavaggio delle mani, infatti, ‘cancella' il virus, evitando la possibilità di contagio dopo aver toccato una superficie infetta.

Stare a distanza è un'altra delle chiavi per ridurre il rischio di contagio di COVID-19. Cosa significa? Vuol dire che è sempre importante mantenere una distanza dalle persone di almeno un metro, soprattutto negli spazi chiusi. Si tratta di un'accortezza che ci permette di rendere molto difficile il contagio attraverso le goccioline di saliva infette da persona a persona.

Conseguenza del distanziamento sociale è l'attenzione agli assembramenti. In altre parole, è molto importante per la prevenzione evitare luoghi che possono essere particolarmente affollati. Spazi, insomma, in cui non è possibile mantenere il distanziamento sociale di almeno un metro dagli altri.

È importante inoltre evitare il contatto fisico, come abbracci, strette di mano o baci. In questo modo si scongiurano i rischi di contagio sia tramite goccioline di saliva, sia attraverso il contatto con superfici – ad esempio le mani di un conoscente – infette.

Sfoglia online lo speciale di 'A scuola di salute' dedicato al Nuovo Coronavirus:

 

ATTENZIONE
Se tu o i tuoi conviventi avete sintomi del COVID-19, resta in casa e chiama subito il tuo pediatra di libera scelta o il tuo medico di medicina generale. Altrimenti, chiama uno dei numeri di emergenza regionali indicati sul sito del Ministero della Salute.

 

Iscriviti alla newsletter per ricevere i consigli degli specialisti del Bambino Gesù.


  • in collaborazione con:

Ultimo Aggiornamento: 26 marzo 2021


 
 

COME POSSIAMO AIUTARTI?

 

CENTRALINO

  (+39) 06 6859 1

PRENOTAZIONI (CUP)

 (+39) 06 6818 1
Lunedì - Venerdì, 8.00 - 16.00
Sabato, 8.00 - 12.45

PRENOTAZIONI ONLINE


URP

Informazioni, segnalazioni e reclami  (+39) 06 6859 4888
Lunedì - Venerdì, 8.00 - 16.00
  urp@opbg.net


UFFICIO STAMPA

 (+39) 06 6859 2612   ufficiostampa@opbg.net

REDAZIONE ONLINE

  redazione@opbg.net

DONAZIONI

  (+39) 06 6859 2946   info.fond@opbg.net

LAVORA CON NOI

  risorseumane@opbg.net