Nuovo Coronavirus: il vaccino Johnson&Johnson

Il nuovo vaccino contro il SARS-CoV-2 richiede una sola dose, non necessita di richiamo e può essere conservato in frigorifero 

Data l'emergenza, la Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti ha autorizzato l'uso di un nuovo vaccino contro il coronavirus che richiede una sola dose. Il vaccino, prodotto da Johnson&Johnson è stato sottoposto alla valutazione dell'Agenzia Europea del Farmaco (EMA) per l'utilizzo anche in Europa ed approvato.

Due sono in particolare i vantaggi di questo vaccino:

  1. Utilizza un regime a dose singola, quindi a differenza degli altri non necessita di un richiamo;
  2. Può essere conservato alle normali temperature di frigorifero e non a temperature molto basse.

Il vaccino funziona allo stesso modo di quello AstraZeneca: fa trasportare il gene per la proteina spike del Coronavirus a un adenovirus innocuo (un virus disattivato in modo che non possa replicarsi nelle cellule umane).
Quando l'adenovirus entra nelle cellule, il gene del coronavirus viene attivato facendo produrre la proteina spike e stimolando così il sistema immunitario a sviluppare una difesa specifica contro la principale proteina del Coronavirus.

Gli studi effettuati su più di 40.000 persone documentano che una singola dose ha una efficacia dell'85% nel proteggere contro la COVID-19 grave. Nessuno dei vaccinati ha avuto necessità di un intervento intensivo o è morto. Inoltre il vaccino è risultato efficace al 66% nel prevenire i casi di malattia da moderata a grave.

Anche se il 66% sembra inferiore all'efficacia di oltre il 90% riportata per gli altri due vaccini a mRNA già autorizzati, non è possibile confrontare direttamente queste cifre, poiché oltre a differenze metodologiche degli studi, anche i tempi e i luoghi sono diversi.
È quindi sbagliato pensare che "un vaccino sia migliore degli altri" in quanto tutti mostrano uguale efficacia nel prevenire le forme gravi che necessitano di cure intensive o che sono letali.

Sebbene, per il momento, tutti i consulenti della FDA abbiano convenuto che i dati fossero sufficienti per autorizzare il regime a dose singola, sono in corso sperimentazioni per valutare l'impatto di due dosi del vaccino Johnson&Johnson.

Infatti uno studio più limitato sembra mostrare che le persone che hanno ricevuto due dosi del vaccino riescono ad avere una difesa anticorpale contro il coronavirus più forte che con una sola dose, suggerendo che si potrebbero essere protetti ancor meglio.

Un vaccino a dose singola è in ogni caso più semplice da distribuire rispetto a quelli che richiedono richiami e rappresenta un particolare vantaggio per le comunità difficili da raggiungere, come le persone senza fissa dimora, o quelle che vivono in aree remote o nei Paesi poveri.

I dati di Johnson&Johnson suggeriscono che il vaccino è efficace contro la variante di Coronavirus 501Y.V2 (chiamata anche Sudafricana), che è responsabile di quasi tutte le infezioni nella sperimentazione effettuata in Sudafrica.
Questa variante, ormai diffusa in tutto il mondo, sembra essere invece meno suscettibile agli anticorpi generati da altri tipi di vaccino.
Certamente è positiva la dichiarazione di Johnson&Johnson di fornire il vaccino senza scopo di lucro per un uso pandemico in emergenza, e l'obiettivo di produrre 100 milioni di dosi entro la metà del 2021.

Sfoglia online lo speciale di 'A scuola di salute' dedicato al Nuovo Coronavirus:

 

ATTENZIONE
Se tu o i tuoi conviventi avete sintomi del COVID-19, resta in casa e chiama subito il tuo pediatra di libera scelta o il tuo medico di medicina generale. Altrimenti, chiama uno dei numeri di emergenza regionali indicati sul sito del Ministero della Salute.

 

Iscriviti alla newsletter per ricevere i consigli degli specialisti del Bambino Gesù.


  • A cura di: Guido Castelli Gattinara
    Istituto Bambino Gesù per la Salute del Bambino e dell'Adolescente
  • in collaborazione con:

Ultimo Aggiornamento: 22 aprile 2021


 
 

COME POSSIAMO AIUTARTI?

 

CENTRALINO

  (+39) 06 6859 1

PRENOTAZIONI (CUP)

 (+39) 06 6818 1
Lunedì - Venerdì, 8.00 - 16.00
Sabato, 8.00 - 12.45

PRENOTAZIONI ONLINE


URP

Informazioni, segnalazioni e reclami  (+39) 06 6859 4888
Lunedì - Venerdì, 8.00 - 16.00
  urp@opbg.net


UFFICIO STAMPA

 (+39) 06 6859 2612   ufficiostampa@opbg.net

REDAZIONE ONLINE

  redazione@opbg.net

DONAZIONI

  (+39) 06 6859 2946   info.fond@opbg.net

LAVORA CON NOI

  risorseumane@opbg.net