ACIDO CARGLUMICO

Stampa Pagina

27 marzo 2019

NOME FARMACO/PRINCIPIO ATTIVO
Acido Carglumico
 
NOMI COMMERCIALI
Acido Carglumico Waymade, Carbaglu.
 

A COSA SERVE
L'acido carglumico è un farmaco utilizzato nel trattamento dell'iperammonemia (elevato livello di ammoniaca nel sangue) nei pazienti privi di un enzima denominato N-acetilglutammato sintasi (NAGS).

PERCHE' è IMPORTANTE CHE MIO FIGLIO LO PRENDA
I bambini con deficienza dell'enzima denominato N-acetilglutammato sintasi (NAGS) non sono in grado di decomporre ed eliminare adeguatamente l'ammoniaca. L'accumulo di ammoniaca nel sangue è altamente tossico soprattutto per il cervello.
L'acido carglumico, pertanto, favorisce la decomposizione dell'ammoniaca, riducendo le concentrazioni di ammoniaca nel sangue ed i suoi effetti tossici.

IN CHE FORMA E' DISPONIBILE
Il farmaco Acido Carglumico è disponibile come:

                           -Compresse dispersibili da 200 mg.

QUANTO DEVE PRENDERNE
Spetta al medico stabilire di quanto farmaco ha bisogno il suo bambino e per quante volte al giorno. Per far sì che il medicinale abbia l'effetto voluto, è importantissimo che seguiate scrupolosamente la prescrizione del medico.

QUANTE VOLTE AL GIORNO LO DEVE PRENDERE
È consigliabile somministrare la medicina tutti i giorni alle stesse ore per ricordarsene più facilmente e non dimenticare una dose.

COME DEVE PRENDERLO
Le compresse dispersibili di acido carglumico devono essere disperse (miscelate) in una piccola dose di acqua, almeno 5-10 ml, prima di essere somministrate al bambino e ingerite immediatamente. La sospensione così ottenuta ha un gusto leggermente acido.
Nel caso in cui al bambino deve essere somministrata mezza compressa è possibile spezzarla in due metà uguali tra loro seguendo l'incisione presente sulla superficie.

QUANTO CI VUOLE PER FARE EFFETTO
L'acido carglumico agisce rapidamente inducendo una normalizzazione dei livelli di ammoniaca nel sangue, in genere entro le 24 ore.

QUALI SONO GLI EFFETTI COLLATERALI PIU' IMPORTANTI
Dopo l'assunzione di acido carglumico l'effetto collaterale comune maggiormente riportato è l'aumento della sudorazione. Per l'elenco completo degli effetti indesiderati riscontrati con acido carglumico si consiglia di leggere attentamente il foglietto illustrativo dove sono riportati tutti gli effetti collaterali.
L'acido carglumico non deve essere somministrato ai bambini ipersensibili (allergici) all'acido carglumico o a uno qualsiasi degli eccipienti.

COSA SUCCEDE SE NE PRENDE TROPPO
In caso di sovradosaggio i sintomi di intossicazione riscontrati sono tachicardia, sudorazione intensa, secrezione bronchiale eccessiva, aumento della temperatura corporea ed irrequietezza. Si consiglia di contattare immediatamente il medico il quale adotterà le terapie d'urgenza più idonee.

PUO' PRENDERE ALTRI MEDICINALI
Non sono attualmente note interazioni dell'acido carglumico con altri medicinali.

COSA SUCCEDE SE SALTA UNA DOSE
Se si salta una dose bisogna provvedere al più presto all'assunzione della dose dimenticata, tranne nel caso in cui manchino poche ore dall'assunzione della dose successiva.

COSA SUCCEDE SE MIO FIGLIO VOMITA
Se il bambino vomita entro 30 minuti dall'assunzione del farmaco, probabilmente l'acido carglumico non è stato assorbito completamente a livello gastrointestinale, quindi sarà necessario somministrare nuovamente la dose.

COS'ALTRO POSSA SAPERE SU QUESTA MEDICINA
Leggere attentamente il foglietto illustrativo nella sezione dove sono elencati gli eccipienti nel caso in cui si è a conoscenza di patologie o allergie specifiche.

COME DEVO CONSERVARE QUESTA MEDICINA
L'acido carglumico prima dell'apertura del contenitore deve essere conservato in frigorifero a una temperatura compresa tra i 2 °C e 8 °C.

DOPO A PRIMA APERTURA DEL CONTENITORE
- La validità del farmaco è pari a 1 mese a un temperatura non superiore a 30°C;
- Il farmaco deve essere mantenuto nel suo contenitore perfettamente sigillato al fine di proteggerlo dall'umidità;
- Non refrigerare;
- Tenere in luogo non accessibile ai bambini;
- Conservare il farmaco nella confezione originale assieme al foglietto illustrativo.

Per ulteriori informazioni:

https://www.codifa.it
http://www.informazionisuifarmaci.it/acido-carglumico


a cura di: Tiziana Corsetti, Antonella Mongelli
Unità Operativa di Farmacia
In collaborazione con: