AMIODARONE USO ORALE

Stampa Pagina

04 aprile 2019

ATTENZIONE: Amiodarone non è indicato nei bambini
 
NOME FARMACO/PRINCIPIO ATTIVO
Amiodarone 
 
NOMI COMMERCIALI 
Amiodar, Amiodarone Aurobindo, Amiodarone Cloridrato Bioindustria L.I.M., Amiodarone Hikma, Amiodarone Mylan, Amiodarone ratiopharm Italia, Amiodarone Sandoz, Amiodarone Zentiva, Cordarone.
 

A COSA SERVE
L'Amiodarone è un farmaco antiaritmico utilizzato nel trattamento di vari tipi di aritmie tra cui la tachicardia sopraventricolare (parossistica e non parossistiche) extrasistoli atriali, flutter e fibrillazione atriali. L'Amiodarone è inoltre indicato nel trattamento di tachicardie parossistiche sopraventricolari reciprocanti come in corso di Sindrome di Wolff-Parkinson-White, extrasistoli e tachicardie ventricolari. Infine è indicato anche nel trattamento profilattico delle crisi di angina pectoris.

PERCHÉ È IMPORTANTE CHE MIO FIGLIO LO PRENDA
L'Amiodarone serve a riportare sotto controllo il battito cardiaco irregolare del bambino. 

IN CHE FORMA È DISPONIBILE
     - compresse da 200 mg.

QUANTO DEVE PRENDERNE E QUANTE VOLTE AL GIORNO
Spetta al medico stabilire di quanto farmaco ha bisogno il bambino e per quante volte al giorno. Per far sì che il medicinale abbia l'effetto voluto, è importantissimo seguire scrupolosamente la prescrizione del medico. È consigliabile somministrare la medicina tutti i giorni alle stesse ore per ricordarsene più facilmente e non dimenticare una dose.

COME DEVE PRENDERLO
Le compresse di Amiodarone possono essere ingerite con un bicchiere d'acqua o succo di frutta. E' importante che il bambino non mastichi le compresse.
Le compresse possono essere schiacciate e mescolate con una piccola quantità di cibo morbido come yogurt, miele o marmellata.
L'Amiodarone deve essere assunto durante i pasti per ridurre i disturbi gastrointestinali.
Le compresse contengono lattosio che è controindicato nei bambini intolleranti, oppure quando sono presenti rari problemi ereditari di intolleranza al galattosio o da malassorbimento di glucosio-galattosio.
Non somministrare il farmaco se il bambino è allergico all'Amiodarone o ad uno dei suoi eccipienti.

QUANTO CI VUOLE PER FARE EFFETTO
Di solito ci vogliono un paio di settimane di trattamento perché l'Amiodarone cominci a fare effetto.

QUALI SONO GLI EFFETTI COLLATERALI PIÙ IMPORTANTI
E' necessario recarsi in ospedale se, durante l'assunzione di Amiodarone, il bambino manifesta i seguenti sintomi:

- Fiato corto, rigonfiamento del viso, labbra o lingua (reazione allergica);
- Battito cardiaco irregolare, o molto lento (i segni da tenere d'occhio includono sensazione di svenimento, vertigini, stanchezza e mancanza di respiro) 
- Convulsioni (molto raro);
- Sfumatura giallastra sulla pelle o sulla sclera degli occhi (parte bianca dell'occhio), forte mal di stomaco o temperatura elevata (oltre 38 ° C)
- Perdita della vista da un occhio, palpebre deboli, occhi doloranti.

Se il bambino non ha mangiato per più di 24 ore, in caso ad esempio di gastroenterite, contatti il medico specialista, poiché esiste la possibilità che la somministrazione di Amiodarone possa causare effetti collaterali più gravi e potrebbe essere necessario ridurre la dose.
Altri effetti indesiderati che possono insorgere durante l'assunzione di Amiodarone sono bradicardia (rallentamento dei battiti cardiaci), aumento delle transaminasi sieriche, tremore, incubi, disturbi del sonno e la pelle del bambino potrebbe diventare grigia. In caso di aumentata sensibilità alla luce del sole è opportuno applicare una crema solare con protezione di almeno SPF 30. 

COSA SUCCEDE SE NE PRENDE TROPPO
Un sovradosaggio di Amiodarone può essere molto pericoloso.
È stato riportato qualche caso di bradicardia sinusale (rallentamento del battito cardiaco), arresto cardiaco, tachicardia ventricolare, torsioni di punta (accellerazione del battito cardiaco con andamento caratteristico dell'elettrocardiogramma), insufficienza circolatoria e danno epatico.

PUÒ PRENDERE ALTRI MEDICINALI?
E' sempre bene riferire al medico se il bambino sta assumendo altri farmaci per evitare interazioni con potenziali effetti indesiderati o perdita di efficacia del farmaco.
Ci sono alcuni medicinali che non devono essere assunti insieme all'Amiodarone. In alcuni casi, la dose di Amiodarone o dell'altro medicinale potrebbero richiedere una modificazione.
L' Amiodarone può interagire con alcuni farmaci e alterarne l'efficacia. Questo si verifica in particolare con: simvastatina, atorvastatina e lovastatina, ciclosporina, fentanil, lidocaina, tacrolimus, sildenafil, midazolam, triazolam, diidroergotamina, ergotamina, colchicina, flecainide, warfarin, fenitoina, digitalici, dabigatran.
Bisogna inoltre riferire al medico o farmacista se il bambino assume integratori contenenti erbe medicinali che potrebbero interferire con l'effetto della Amiodarone.
Per avere un quadro completo delle interazioni è necessario leggere attentamente il foglietto illustrativo nella sezione dove sono riportate tutte le interazioni farmacologiche.

COSA SUCCEDE SE SALTA UNA DOSE

- Se di solito il bambino assume Amiodarone una volta al giorno al mattino, si deve somministrare la dose saltata almeno 12 ore prima della dose successiva. Nel caso in cui si superano le 12 ore dall'orario previsto, attendere l'orario della somministrazione successiva.

- Se di solito il bambino assume Amiodarone una volta al giorno la sera, si può far assumere la dose saltata prima di andare a dormire. Non è necessario svegliare il bambino per somministrare la dose dimenticata. E' possibile somministrare la dose dimenticata al mattino, a condizione che ciò avvenga almeno 12 ore prima della somministrazione della dose serale.
- Se di solito il bambino assume Amiodarone due volte al giorno, somministrare la dose dimenticata entro le 4 ore dall'orario previsto. Ad esempio, se di solito il bambino assume una dose intorno alle 7 del mattino, è possibile somministrare la dose dimenticata in qualsiasi momento fino alle 11:00. E' possibile poi riprendere la somministrazione del farmaco come stabilito in precedenza dal medico.
- Se di solito il bambino assume Amiodarone tre volte al giorno, non somministrare la dose dimenticata ed attendere l'orario successivo di somministrazione.

Attenzione: non somministrare mai una doppia dose di Amiodarone.

COSA SUCCEDE SE IL BAMBINO VOMITA
Se il bambino vomita entro 5 minuti dall'assunzione dell' Amiodarone, è necessario somministrare nuovamente la dose. Se il bambino vomita anche la seconda dose, non somministrare nuovamente. Se viene vomitata più di una dose, si consiglia di contattare il medico.

ALLATTAMENTO
L'Amiodarone è un farmaco  che passa nel latte materno. Pertanto, va usato solo nei casi di effettiva necessità sotto il diretto controllo del medico.

COS'ALTRO POSSO SAPERE SU QUESTA MEDICINA
Si possono somministrare al bambino medicinali contenenti paracetamolo o ibuprofene, a meno che il medico ne abbia sconsigliato l'assunzione durante il trattamento con Amiodarone.
E' necessario tenere sotto controllo gli ormoni tiroidei in quanto il farmaco potrebbe alterare la funzionalità tiroidea.

COME DEVO CONSERVARE QUESTA MEDICINA
Le compresse di Amiodarone devono essere conservare nella confezione originale per proteggere il medicinale dall'umidità. Non conservare a temperatura superiore ai 30°C.
E' opportuno conservare il farmaco in un luogo fresco, asciutto e al riparo dalla luce. Non utilizzare il farmaco oltre la data di scadenza riportata. Tenere in un luogo non accessibile ai bambini. Conservare il farmaco nella confezione originale assieme al foglio illustrativo.

Per ulteriori informazioni:

https://www.medicinesforchildren.org.uk/amiodarone-abnormal-heart-rhythms-0
https://www.codifa.it/cont/codica-ricerca/27/ricerca.asp


a cura di: Tiziana Corsetti, Antonella Mongelli, Leonardo Vallesi
Unità Operativa di Farmacia
In collaborazione con: