Come indossare la mascherina per prevenire la diffusione del nuovo Coronavirus

Prima di indossare una mascherina bisogna imparare ad usarla e ad eliminarla correttamente
Stampa Pagina

22 maggio 2020


Il nuovo Coronavirus (Covid-19) è un virus respiratorio che si diffonde principalmente attraverso il contatto stretto con una persona malata.
Il contagio, nel caso del nuovo Coronavirus, avviene prevalentemente per via diretta (attraverso le goccioline che produciamo parlando, starnutendo o tossendo dette anche "Droplets") o per via indiretta (ad esempio toccando una superficie su cui è presente il virus e portando poi le mani alla bocca senza averle lavate).
Ci sono persone che potrebbero non presentare i più comuni sintomi iniziali dell'infezione da Coronavirus come: febbre, raffreddore, tosse e stanchezza generalizzata o essere infetti, ma asintomatici.
Nonostante ciò, tali soggetti potrebbero trasmettere il virus e diffondere così involontariamente la malattia alle altre persone che gli sono accanto.

CHE COS'È E A COSA SERVE UNA MASCHERINA FACCIALE
Una mascherina facciale è una barriera meccanica utile a:

- Ridurre il rischio di contatto con le goccioline (Droplets) che contengono il virus e che vengono emesse durante la tosse e gli starnuti;
- Evitare che le persone affette da SARS-COV-2 sia con sintomi evidenti sia asintomatici, possano espellere nell'aria dell'ambiente in cui si trovano le goccioline contenenti il virus.

L'Organizzazione Mondiale della Sanità ed il Ministero della Salute raccomandano, dunque, l'utilizzo della mascherina al fine di limitare la diffusione del virus.
La mascherina però da sola non serve, deve essere usata in aggiunta ad altre regole generali quali:

- Mantenere la distanza di sicurezza tra le persone di almeno 1 metro, sia all'aperto sia in ambienti chiusi;
- Lavarsi frequentemente le mani con acqua e sapone per almeno 20 secondi o utilizzare il disinfettante per le mani a base di soluzione alcolica.

La mascherina è comunque indispensabile quando per motivi specifici sia comunque necessario venire a contatto con persone estranee per una distanza inferiore a 1 metro.
È anche necessario che la mascherina venga indossata quando una persona presenta i sintomi tipici di una malattia respiratoria o del nuovo Coronavirus, quali tosse, raffreddore e febbre.

COME SI INDOSSA LA MASCHERINA FACCIALE E COME UTILIZZARLA
Prima di indossare una mascherina facciale, è indispensabile imparare ad usarla e ad eliminarla correttamente, affinché possa proteggere e non diventi un'ulteriore fonte di trasmissione del virus. Di conseguenza:

1- Prima di indossare una mascherina, lavare la mani con acqua e sapone per almeno 20 secondi o disinfettante per le mani con la soluzione alcolica;
2- Controllare che la mascherina non presenti lacerazioni o fori;
3- Assicurarsi che il lato corretto (il lato colorato) della mascherina sia rivolto verso l'esterno;
4- Prendere la mascherina per i laccetti o gli elastici laterali (figura 1) e indossarla in modo da coprire il naso e la bocca (figura 2);

Figura 1

Figura 2

5- Verificare che la mascherina sia ben aderente al naso (figura 3) e che copra il viso fino al di sotto del mento (figura 4), assicurandosi che non vi siano spazi vuoti tra il viso e la maschera;

Figura 3

Figura 4

Figura 5: mascherina posizionata correttamente

6- Evitare di toccare con le mani la mascherina mentre la state portando. Se questo avviene, procedere quanto prima con il consueto lavaggio delle mani (vedi sopra).

Come rimuovere la mascherina facciale

1- Afferrare con le mani i laccetti o gli elastici laterali della mascherina e rimuoverla da dietro (figura 6);
2- Non va assolutamente toccata la parte anteriore della maschera (figura 7), che potrebbe essere stata contaminata da goccioline infette presenti nell'ambiente;

Figura 6

Figura 7: evitare di toccare la parte anteriore della mascherina

3- Fare attenzione a non toccarsi gli occhi, il naso e la bocca quando si rimuove la mascherina dal viso;
4- Gettare immediatamente la mascherina monouso in un contenitore per rifiuti indifferenziati che va mantenuto chiuso;
5- Effettuare subito il lavaggio delle mani o l'igiene con soluzione alcolica (vedi sopra).

COME AIUTARE I BAMBINI E I RAGAZZI AD UTILIZZARE UNA MASCHERINA FACCIALE

Figura 8: bambina che viene aiutata da un adulto ad indossare la mascherina

L'uso della mascherina non è indicato nei bambini al di sotto di due anni di età.
Inoltre è da evitare l'uso della mascherina per chiunque abbia difficoltà a respirare (per esempio durante una crisi di asma) o non risponda attivamente agli stimoli (incosciente), o che non sia in grado di rimuovere la mascherina da solo, come nel caso di alcuni bambini o ragazzi disabili.
In questi bambini più piccoli e nelle altre situazioni descritte è pertanto molto importante osservare le regole generali per la prevenzione.
I bambini che hanno due anni, o più grandi, è opportuno che indossino una mascherina che copra, come per gli adulti, il naso e la bocca, quando si trovano in un ambiente a rischio di contagio (ambienti comunitari, specie nelle zone a più elevata diffusione) o quando essi stessi possano già presentare la malattia o essere a rischio di diffondere l'infezione.
Alcuni consigli utili per favorire l'uso della mascherina nei bambini:

- Nei bambini più grandi, mostrare come indossare in modo corretto la mascherina, chiedere loro di ripetere la manovra sia per indossare che per togliere la mascherina;
Lodarli per come hanno seguito le istruzioni fornendo qualche altro suggerimento per rendere più sicuro l'utilizzo della mascherina;
- Per i bambini più piccoli può essere il genitore stesso a posizionare la mascherina sul volto del bambino. Sarà necessario che stringa i laccetti quanto basta per mantenere la mascherina ben aderente al viso;
- Andrà ricordato ai bambini, attraverso l'esempio degli adulti e gli insegnamenti giocosi a rispettare tutte le norme utili per impedire il diffondersi del virus come il lavaggio delle mani e la distanza di sicurezza;
- Il gioco è sempre un buon strumento educativo, può essere utile inventare una fiaba o una storia per rendere l'utilizzo della mascherina più comprensibile e accettabile;
- Essere un buon modello: lavarsi spesso le mani rende più probabile che i bambini ripetano con naturalezza lo stesso comportamento;
- Rendere il lavaggio delle mani e il posizionamento della mascherina un momento di  attività familiare da svolgere tutti insieme ogni qual volta sia indispensabile uscire di casa.

COSA FARE QUANDO LE MASCHERINE MONOUSO NON SONO DISPONIBILI
Recenti linee guida suggeriscono che in ambito non sanitario sia possibile utilizzare delle coperture per il viso di stoffa o in altri materiali che rispettino le più recenti normative in merito all'autorizzazione della produzione e vendita del prodotto sul mercato.
Tali coperture hanno la principale funzione di trattenere le goccioline nel caso di un soggetto infettato.
Esse inoltre possono essere sottoposte a lavaggio a mano o in lavatrice e essere quindi riutilizzate più volte, come da indicazioni del produttore.

Sfoglia online lo speciale di 'A scuola di salute' dedicato al Nuovo Coronavirus:


ATTENZIONE
In caso dovessi accusare sintomi sospetti, prima di recarti in Ospedale, chiama il numero 1500. Avrai tutte le informazioni e le risposte alle tue domande, a cura degli specialisti del Ministero della Salute. Per altre informazioni, è possibile consultare il portale Salute Lazio.


a cura di: Gaetano Ciliento*, Claudia Carlin**, Immacolata Dall'Oglio**
*Servizio Rischio Clinico
**Struttura Sviluppo professioni sanitarie, Formazione continua e Ricerca
Immagini a cura di Claudia Carlin
In collaborazione con: