Corpi estranei nelle vie aeree

Fenomeno frequente soprattutto nei bambini piccoli. I corpi estranei possono provocare ostruzione respiratoria e asfissia
Stampa Pagina

28 gennaio 2020


CHE COS'È

Nei bambini - in particolare nella fascia di età compresa tra i 6 mesi e i 4 anni - è frequente il ricorso al pronto soccorso in seguito all'aspirazione/inalazione accidentale o durante il gioco di corpi estranei come giocattoli e alimenti di piccole dimensioni. In Italia muoiono ogni anno circa 30 bambini per le conseguenze dell'inalazione di corpi estranei.

QUALI SONO LE CAUSE
L'introduzione del corpo estraneo nelle vie respiratorie può essere accidentale o volontaria, durante il gioco. La conformazione dentaria dei bambini che comporta una maggiore difficoltà a ridurre il cibo in bolo e la minore coordinazione nella deglutizione, possono favorire l'inalazione di alimenti, favorita anche dalla distrazione che ci può essere mangiando durante il gioco. Gli alimenti più pericolosi e maggiormente a rischio di inalazione sono i semi, le noccioline, le mandorle e le noci.

QUALI SONO I SINTOMI
I sintomi sono variabili in relazione alla posizione, alle caratteristiche del corpo estraneo e al grado di ostruzione delle vie respiratorie.
I corpi estranei nasali possono manifestarsi con ostruzione respiratoria nasale, epistassi (sangue dal naso) e quando non vengono riconosciuti per tempo, con la comparsa di secrezioni purulente e maleodoranti dalla narice in cui è intrappolato il corpo estraneo.
Quando il corpo estraneo si posiziona a livello della laringe, della trachea o dei bronchi, si può manifestare con:

- Rumore respiratorio;
- Tosse;
- Difficoltà respiratoria (dispnea);
- Vomito;
- Cianosi, vale a dire colorito bluastro della cute e delle mucose causato da un'insufficienza di ossigeno nel sangue.

In questi casi, si tratta di una vera emergenza respiratoria.
Quando il corpo estraneo è di piccole dimensioni o frammentabile l'episodio di inalazione può anche passare inosservato e manifestarsi a distanza di tempo con febbre, infezioni polmonari ricorrenti e tosse insistente che resistono alla terapia.

COME SI FA LA DIAGNOSI
Per la diagnosi si possono associare alla visita medica esami radiologici (Rx e, in casi particolari, TC) e la valutazione endoscopica. Quando i corpi estranei sono radiopachi (ad es. corpi estranei metallici), la radiografia può evidenziarne direttamente la posizione. Se invece il corpo estraneo è radiotrasparente (ad es. corpo estraneo di materiale plastico), la radiografia può darci segni indiretti. L'esame endoscopico, invece, ci da la certezza della presenza del corpo estraneo e della sua localizzazione.

COME SI CURA
Il corpo estraneo nelle vie aeree rappresenta un'urgenza e in alcuni casi può presentarsi anche come una vera emergenza, quando l'ostruzione delle vie aeree è grave con conseguente asfissia. A seconda della localizzazione, la tecnica di rimozione è differente. Quando il corpo estraneo è presente nel naso o in faringe viene generalmente rimosso in rinoscopia anteriore o in faringoscopia diretta in veglia o in anestesia, a seconda della collaborazione del paziente, delle caratteristiche e della posizione del corpo estraneo stesso. Quando invece il corpo estraneo si trova nella laringe, nella trachea o nei bronchi, viene rimosso rispettivamente in laringoscopia o in tracheo-broncoscopia in anestesia generale, effettuata con apposita strumentazione introdotta dal cavo orale sotto guida endoscopica.

COME SI PREVIENE
La prevenzione può essere praticata principalmente rispettando le indicazioni relative all'età riportate nei giocattoli che presentano componenti di piccole dimensioni ed evitando per i bambini cibi come noci, nocciole, noccioline, semi. Particolare attenzione va posta anche alle batterie dei giochi (in particolare le batterie a bottone o disk-battery) che possono essere introdotte nel naso o inalate e oltre alla problematica ostruttiva possono causare anche ustione e necrosi dei tessuti.

QUAL È LA PROGNOSI
La prognosi è molto variabile ed è determinata:

- Dalla posizione del corpo estraneo;
- Dalle dimensioni del corpo estraneo;
- Dalla tipologia del corpo estraneo;
- Dal grado di ostruzione delle vie respiratorie.

La prognosi è eccellente nel caso di piccoli corpi estranei nasali mentre può essere assai più grave per i corpi estranei inalati nelle vie respiratorie che provocano ostruzione e asfissia. 


a cura di: Duino Meucci
Unità Operativa di Chirurgia delle vie aeree  

In collaborazione con: