Sicurezza del bambino in casa

Gli incidenti dei bambini sono prevedibili e si possono prevenire con i dovuti accorgimenti
Stampa Pagina

25 maggio 2020

LA CASA E I SUOI AMBIENTI
La casa è il luogo dove il bambino trascorre più tempo e dovrebbe pertanto essere il posto per lui più sicuro. Purtroppo le case non sono progettate a misura di bambino e gli incidenti domestici continuano a rappresentare una causa frequente di ricorso al pronto Soccorso e sono spesso responsabili di pesanti conseguenze.
In generale, in tutte le stanze della casa, non lasciate assolutamente a portata di bambino monete, bottoni, caramelle, batterie, penne e altri oggetti di piccole dimensioni che potrebbero accidentalmente ingerire. Ricoprite gli spigoli dei mobili utilizzando dei paracolpi.
È importante volgere uno sguardo agli ambienti che seguono, identificando tutte le strutture che potrebbero nascondere delle insidie per i più piccoli.
Sono poche e semplici le misure indicate, la cui adozione può costituire un valido strumento per prevenire gli incidenti domestici dei nostri bambini negli spazi interni ed esterni.

IL BAGNO

- Non lasciate mai i vostri bambini da soli nella vasca per il pericolo di annegamento, bastano 5 cm d'acqua;
- Utilizzate tappetini antiscivolo in vasca da bagno e protezioni antiurto sui rubinetti così da rendere il rito del "bagnetto" divertente e sicuro;
- Tenete in bagno solo gli elettrodomestici strettamente indispensabili, posizionandoli su ripiani o dentro armadietti inaccessibili ai più piccoli;
- Tenete fuori dalla portata dei bambini oggetti spigolosi o taglienti come forbici, lime e lamette da barba.

LA CUCINA

- I piccoli elettrodomestici possono causare folgorazioni e bruciature, ricordatevi di staccare sempre la spina dalla presa di corrente dopo l'utilizzo;
- Quando si cucina utilizzate i fornelli più interni e pentole pesanti provvedendo a girare il manico verso il muro;
- Assicuratevi che lo sportello del forno sia in vetro termoisolante;
- Evitate tovaglie che pendono abbondantemente dal tavolo;
- Conservate i prodotti di uso domestico in confezioni riconoscibili e dotate di chiusura di sicurezza;
- Non travasate mai sostanze tossiche in contenitori alimentari. 

LA CAMERETTA

- Non addossate sedie o tavolini alla finestra, evitate scaffalature e cavi di prolunga non fissati al muro;
- I letti a castello sarebbero da evitare o almeno dotateli di barre laterali contro la caduta. I bambini sotto i 6 anni non dovrebbero mai dormire nella parte alta di un letto a castello;
- Ganci a molla applicati dietro le porte impediscono che i bimbi si schiaccino le mani tra la porta e lo stipite;
- Nella camera dei bambini non installate lampade che possono ribaltarsi o surriscaldarsi;
- Non riempite la culla di giocattoli e non fategli indossare catenelle, braccialetti o ciondoli durante il sonno;
- Non lasciate mai il bimbo da solo né sul piano di appoggio che utilizzate per cambiarlo né nella vasca del bagnetto, neanche per un solo istante.

IL SALOTTO

- Se si guarda la tv, ricordiamoci la distanza di sicurezza (5 volte la diagonale dello schermo);
- Il televisore, gli scaffali e le librerie (ovvero tutti gli arredi instabili) devono essere adeguatamente fissati, al fine di evitarne il ribaltamento e lo schiacciamento del bambino;
- Ricoprite gli spigoli dei mobili con paracolpi e para-spigoli, i bambini mentre giocano non si rendono conto della loro presenza;
- Non lasciate assolutamente a "portata di bambino" alcolici e sigarette, monete, bottoni, caramelle, batterie, penne e altri oggetti di piccole dimensioni che potrebbe essere accidentalmente ingeriti;
- Usate il salvavita apposito, che impedisce la chiusura delle porte o quanto meno togliete le chiavi dalle stesse, al fine di evitare che i bambini possano chiudersi nelle stanze da soli;
- Non posizionate arredi vicino alle finestre su cui i bambini possono arrampicarsi e sporgersi. Installare, inoltre, i blocchi agli infissi che si trovano sopra il pian terreno o grate;
- Dotate i tappeti di retina antiscivolo;
- Le superfici in vetro (tavoli, porte) possono essere ricoperte da apposite pellicole trasparenti che evitano la dispersione dei pezzetti di vetro in caso questo vada in frantumi;
- Il camino è un caldo e bel complemento d'arredo, soprattutto d'inverno: non dimentichiamoci però di mettere barriere protettive davanti ai camini e alle stufe, quando sono in funzione;
- Munite tutte le prese di copri prese e non lasciate mai i fili liberi in giro o con prolunghe, i bambini potrebbero inciamparci. Se usate prese multiple, fate attenzione che siano con il marchio di sicurezza, in modo che non possano essere introdotti oggetti metallici e provocare scosse. Installate un salva vita che preservi da mal funzionamenti dell'impianto elettrico;
- Barriere di sicurezza o cancelletti possono essere installati per delimitare aree sicure in cui i bambini possono essere lasciati giocare in sicurezza. Utile è posizionarli in prossimità delle scale.

IL BALCONE

- Verificate che le sbarre della ringhiera non siano orizzontali e quindi scalabili. Se verticali, che siano abbastanza strette da non permettere al bambino di infilarci la testa;
- Verificate sempre che non ci sia alcun oggetto che possa fare da gradino per una pericolosa scalata.

IL GIARDINO

- I bambini che giocano con altalene, scivoli e dondoli in giardino vanno sempre attentamente osservati, mai lasciati soli. Acquistate giochi da giardino omologati e con marchio CE, che appaiano ben stabili, ancorati al terreno e valutatene periodicamente la sicurezza ed integrità;
- Non lasciate incustoditi attrezzi, mezzi e utensili da lavoro (forbici, cesoie, rastrello, tosaerba, trattori) che, impropriamente utilizzati potrebbero arrecare danno fisico.


a cura di: Andrea Finocchi
Dipartimento Pediatrico Universitario Ospedaliero
In collaborazione con: