Transaminasi (ALT – AST)

Valori di transaminasi ALT/GPT vengono misurati per valutare la salute del fegato, mentre valori di transaminasi AST/GOT per valutare la salute di cuore, muscoli e scheletro
Stampa Pagina

11 novembre 2020

 

CHE COSA SONO
Le transaminasi sono un gruppo di enzimi presenti in vari tessuti, coinvolti nel metabolismo degli aminoacidi, appartenenti alla classe delle transferasi e concentrati soprattutto nelle cellule del fegato.
Intervengono nella transaminazione, cioè nella trasformazione di un aminoacido in un altro, e riflettono lo stato di salute del fegato, ma possono essere alterate in malattie del cuore e dei muscoli striati dello scheletro.
Negli esami di routine, per indicare lo stato di salute del fegato si misurano:

- Transaminasi ALT (Alanina aminotransferasi o Glutammato-piruvato transaminasi GPT), che riguarda soprattutto il fegato;
- Transaminasi AST (aspartato aminotransferasi o Glutammato-ossalacetato transaminasi GOT), che può riguardare anche il cuore e altri muscoli striati.

COME E DOVE SI ESEGUONO
L'esame delle transaminasi è eseguito attraverso un semplice prelievo di sangue, effettuato di solito al mattino.

A CHE COSA SERVONO
La determinazione dei livelli delle transaminasi nel sangue è utile per valutare la funzionalità del fegato o per valutare un eventuale danno epatico.
In realtà l'ALT è più specifica per il fegato, di solito aumenta di più rispetto all'AST nel danno epatico.
Il rapporto AST/ALT può essere calcolato per distinguere le cause e la gravità del problema e per discriminare tra danno al fegato e danno cardiaco o muscolare.
La determinazione dei livelli delle transaminasi (ALT e AST) viene in genere richiesta insieme ad altri esami del sangue nei pazienti che hanno un rischio aumentato di danno al fegato. I valori alti di transaminasi possono verificarsi anche in assenza di sintomi clinici o in caso di un danno molto lieve.
Alcuni esempi di persone che possono presentare problemi al fegato sono:

- Persone che hanno avuto una possibile esposizione ai virus dell'epatite A, dell'epatite B o dell'epatite C o a altri virus;
- Adolescenti che bevono elevate quantità di alcolici,
- Bambini che hanno una storia familiare di malattie del fegato (epatopatie congenite);
- Persone che fanno uso di farmaci che possono danneggiare il fegato come il paracetamolo;
- Persone in sovrappeso, affette da diabete o altre sindromi metaboliche.

L'AST viene spesso confrontata con i risultati di altri esami, come la fosfatasi alcalina (un altro enzima), le proteine totali e la bilirubina per determinare quale forma di malattia del fegato sia presente. Il suo valore può essere tenuto sotto controllo per monitorare i pazienti che prendono farmaci potenzialmente tossici per il fegato.

COSA FARE PRIMA DEGLI ESAMI
Prima del prelievo di sangue è opportuno osservare un digiuno di alcune ore.

QUALI SONO I VALORI NORMALI
I valori di riferimento delle transaminasi possono cambiare in funzione dell'età, del sesso e della strumentazione in uso nel laboratorio analisi. Per questo motivo, è preferibile consultare gli intervalli di normalità riportati sul referto.

COME INTERPRETARE I RISULTATI
Quali sono le cause di valori alti

Normalmente le concentrazioni di AST e ALT nel sangue sono basse raggiungendo il valore di alcune decine di Unità Internazionali per litro (UI/l). Eventuali danni del fegato possono portare a un loro aumento anche di molte decine di volte.
Valori alti di transaminasi AST e ALT possono essere associati a problemi del fegato più o meno gravi, come epatiti, cirrosi, tumori, epatopatie da farmaci o malattie infettive come la mononucleosi infettiva.
Anche altre malattie possono aumentare le transaminasi, quali i traumi a carico dei muscoli scheletrici, la pancreatite acuta, gravi ustioni o interventi chirurgici.
Infine, anche malattie della cistifellea possono essere associati a valori di AST maggiori rispetto a quelle di ALT.
Tuttavia nella maggior parte delle malattie del fegato, la concentrazione di ALT è più elevata della concentrazione di AST e il rapporto AST/ALT può essere basso (minore di 1).
Viceversa a seguito di danno cardiaco o muscolare, l'AST è di solito più alta dell'ALT (di solito 3-5 volte o più) e la concentrazione tende a rimanere più elevata rispetto all'ALT per più tempo che non nelle malattie con danno del fegato.

Quali sono le cause di valori bassi
Le transaminasi possono avere valori bassi in caso di:

- Carenza di vitamina B6;
- Uremia;
- Esercizio muscolare abituale;
- Carenza di vitamina B1;
- Chetoacidosi diabetica;
Emodialisi.


a cura di: Ferruccio Giustini
Unità Operativa di Laboratorio Analisi
In collaborazione con: