Croup

Restringimento della laringe solitamente causato da un'infezione virale. Tra i principali sintomi ci sono la tosse abbaiante accompagnata da raucedine 

Restringimento acuto della laringe o della laringe e della trachea, caratterizzato dalla comparsa improvvisa di tosse abbaiante associata a stridore e raucedine. Il Croup è una delle cause più comuni di difficoltà respiratoria causata da ostruzione delle vie aeree alte. Colpisce il bambino nei primi anni di vita. La malattia si verifica più spesso fra i 6 mesi e i 3 anni di vita, con un picco nel secondo anno. Il sesso maschile è maggiormente colpito. 

Nella maggior parte dei casi il Croup è causato da un'infezione, di solito virale.

Di solito inizia come una banale infezione delle vie aeree alte con raffreddore e tosse secca. La tosse abbaiante compare generalmente dopo 12-48 ore, per lo più durante le ore notturne. Con la tosse abbaiante possono comparire:

  • Stridore respiratorio, vale a dire respiro rumoroso causato dal restringimento delle vie aeree;
  • Difficoltà respiratorie;
  • Raucedine;
  • Febbre.

Un grave restringimento delle vie aeree potrebbe ostacolare ulteriormente l'ingresso dell'aria e i sintomi potrebbero peggiorare. Ma solitamente i sintomi si risolvono in breve tempo e circa il 60% dei bambini guarisce dalla tosse abbaiante nel giro di 48 ore.

Fondamentale per la diagnosi è un'attenta raccolta della storia del bambino e una visita altrettanto scrupolosa. La diagnosi di Croup è una diagnosi clinica, pertanto non sono necessari esami di laboratorio. Le indagini radiologiche non sono necessarie se non ci sono incertezze nella diagnosi e se è buona la risposta al trattamento. In base alla gravità dei sintomi il Croup può essere classificato in:

  • Croup lieve;
  • Croup moderato;
  • Croup grave.

La somministrazione di ossigeno è consigliata per tutti i bambini con Croup che hanno difficoltà respiratorie.
La classificazione del livello di gravità è importante per l'impostazione della terapia.
Il trattamento delle forme lievi-moderate prevede l'utilizzo di corticosterodi per bocca. Queste medicine funzionano riducendo l'infiammazione e il gonfiore delle vie aeree. Cominciano a funzionare nel giro di poche ore dal momento della somministrazione e il loro effetto dura per più di 24 ore. Di solito sono sufficienti un paio di somministrazioni di farmaci cortisonici. La gestione delle forme gravi richiede, invece, l'utilizzo dell'ossigeno, dell'adrenalina o dei cortisonici per vie aerea e del cortisone per bocca.

L'adrenalina viene somministrata per mezzo di un aerosol o di un distanziatore. Riduce molto rapidamente il gonfiore delle vie aeree e questo effetto dura all'incirca per 4 ore. Se il gonfiore ritorna e il bambino respira di nuovo con difficoltà, sarà necessario somministrare ancora l'adrenalina.
Poiché il Croup riconosce una causa virale, l'impiego degli antibiotici non è utile. 

L'ospedalizzazione del paziente con Croup dovrà essere presa in considerazione quando i sintomi dovessero continuare dopo due ore di osservazione o in caso di persistenza delle difficoltà respiratorie (stridore a riposo e rientramenti intercostali) nonostante il trattamento specifico.

 

Iscriviti alla newsletter per ricevere i consigli degli specialisti del Bambino Gesù.


  • A cura di: Federica Porcaro, Renato Cutrera
    Unità Operativa di Broncopneumologia
  • in collaborazione con:

Ultimo Aggiornamento: 26 marzo 2021


 
 

COME POSSIAMO AIUTARTI?

 

CENTRALINO

  (+39) 06 6859 1

PRENOTAZIONI (CUP)

 (+39) 06 6818 1
Lunedì - Venerdì, 8.00 - 16.00
Sabato, 8.00 - 12.45

PRENOTAZIONI ONLINE


URP

Informazioni, segnalazioni e reclami  (+39) 06 6859 4888
Lunedì - Venerdì, 8.00 - 16.00
  urp@opbg.net


UFFICIO STAMPA

 (+39) 06 6859 2612   ufficiostampa@opbg.net

REDAZIONE ONLINE

  redazione@opbg.net

DONAZIONI

  (+39) 06 6859 2946   info.fond@opbg.net

LAVORA CON NOI

  risorseumane@opbg.net