Da 0 a 30 giorni: quando chiedere consiglio al pediatra. I Campanelli d'allarme

 

  • Febbre: durante l'età neonatale la febbre va sempre valutata con molta attenzione e il pediatra va contattato sempre, senza attendere. 
  • Difficoltà respiratoria: anche in questo caso il neonato va visitato in breve tempo
  • Crisi di apnea: se il bambino smette di respirare per alcuni secondi (non si parla di ciò che accade comunemente durante il pianto), occorre chiarirne le cause
  • Vomito: soprattutto se si ripete più volte (differente dal rigurgito, evento piuttosto frequente) 
  • Diarrea: se le feci sono liquide e differenti da quelle presentate fino a quel momento (da ricordare che le normali feci da latte materno sono molli, semiliquide, di colore giallo-oro)
  • Trauma: se il bambino cade e/o batte la testa, i segnali da non sottovalutare sono rappresentati da sonnolenza, vomito, ferite o infossamenti della superficie del capo
  • Perdita di peso/mancata crescita: in questi casi è necessario capirne la causa per trovare il giusto rimedio.

Sfoglia online lo speciale di A scuola di salute con tutti gli approfondimenti degli specialisti sulla crescita del bambino durante i primi 30 giorni di vita:

 

Iscriviti alla newsletter per ricevere i consigli degli specialisti del Bambino Gesù.


  • A cura di: Alberto Giovanni Ugazio
  • in collaborazione con:

Ultimo Aggiornamento: 05 gennaio 2021


 
 

COME POSSIAMO AIUTARTI?

 

CENTRALINO

  (+39) 06 6859 1

PRENOTAZIONI (CUP)

 (+39) 06 6818 1
Lunedì - Venerdì, 8.00 - 16.00
Sabato, 8.00 - 12.45

PRENOTAZIONI ONLINE


URP

Informazioni, segnalazioni e reclami  (+39) 06 6859 4888
Lunedì - Venerdì, 8.00 - 16.00
  urp@opbg.net


UFFICIO STAMPA

 (+39) 06 6859 2612   ufficiostampa@opbg.net

REDAZIONE ONLINE

  redazione@opbg.net

DONAZIONI

  (+39) 06 6859 2946   info.fond@opbg.net

LAVORA CON NOI

  risorseumane@opbg.net