Ecografia Articolare

Permette di visualizzare la struttura delle articolazioni e dei tessuti. Non si effettua con le radiazioni ma con gli ultrasuoni 

L'ecografia articolare è una tecnica diagnostica che permette di visualizzare le strutture che costituiscono le articolazioni (cartilagini, capsule articolari, menischi, membrane sinoviali) e i tessuti che le circondano (tendini, legamenti, borse).

Non utilizza radiazioni, ma ultrasuoni, vale a dire onde sonore ad alta frequenza, emesse da una piccola sonda che viene appoggiata sulla pelle.

L'esame può essere completato con lo studio del flusso sanguigno (cosiddetto esame Power-Doppler), che risulta aumentato quando è in atto un processo infiammatorio.

Consente di valutare le caratteristiche delle articolazioni, dei tendini, delle borse e dei tessuti sottocutanei, e la presenza di eventuali alterazioni provocate dall'infiammazione come ad esempio: versamento all'interno delle articolazioni o intorno ai tendini, ispessimento delle membrane sinoviali, distensione delle borse sinoviali.

L'ecografia articolare inoltre è un supporto utile (a volte indispensabile) per procedure come l'aspirazione di un versamento articolare (artrocentesi) e/o l'iniezione di farmaci all'interno delle articolazioni o dei tendini.

Tra i vantaggi dell'ecografia articolare ci sono: 

  • La possibilità di effettuare un paragone tra siti asintomatici e siti sintomatici, ad esempio tra il ginocchio gonfio di una gamba e quello che non è gonfio dell'altra gamba;
  • La possibilità di valutare più sedi – ad esempio più articolazioni - nel corso dello stesso esame;
  • La possibilità di effettuare uno studio dinamico (in movimento);
  • La facile ripetibilità nel tempo;
  • L'assenza di esposizione a radiazioni.

La durata dell'ecografia articolare è variabile in base all'età, alla collaborazione del bambino e al numero e al tipo di articolazioni da esaminare. La durata media è di circa 20-30 minuti.

Per consentire una migliore visualizzazione delle immagini, l'esame viene generalmente effettuato in una stanza buia. Prima di eseguire l'ecografia è necessario applicare un gel sulla pelle del bambino nella zona da studiare. Il gel facilita la trasmissione degli ultrasuoni.

Si tratta di solito di un esame indolore ma, in caso di aree infiammate, la pressione esercitata con la sonda potrebbe determinare un certo fastidio. La posizione durante l'esame dipende dal tipo di articolazione da esaminare.

A volte durante l'esame si può chiedere al bambino di compiere dei piccoli movimenti per visualizzare meglio alcune strutture articolari e per studiare l'articolazione in movimento.

Per lo studio ecografico delle articolazioni e dei tendini non è necessaria nessuna preparazione preliminare. 

Esistono dei limiti tecnici legati agli ultrasuoni: l'ecografia articolare non è in grado di visualizzare le strutture che si trovano al di sotto di superfici ossee, perché gli ultrasuoni non sono in grado di attraversare l'osso.

In caso di particolare agitazione del bambino, la qualità delle immagini che si ottengono può essere insoddisfacente. Ecco perché la collaborazione dei genitori è molto importante. 

L'ecografia non presenta controindicazioni o rischi


Iscriviti alla newsletter per ricevere i consigli degli specialisti del Bambino Gesù.


  • A cura di: Rebecca Nicolai
    Unità Operativa di Reumatologia
  • in collaborazione con:

Ultimo Aggiornamento: 09  Agosto 2022 


 
 

COME POSSIAMO AIUTARTI?

 

CENTRALINO

  (+39) 06 6859 1

PRENOTAZIONI (CUP)

 (+39) 06 6818 1
Lunedì - Venerdì, 8.00 - 16.00
Sabato, 8.00 - 12.45

PRENOTAZIONI ONLINE


URP

Informazioni, segnalazioni e reclami  (+39) 06 6859 4888
Lunedì - Venerdì, 8.00 - 16.00
  urp@opbg.net


UFFICIO STAMPA

 (+39) 06 6859 2612   ufficiostampa@opbg.net

REDAZIONE ONLINE

  redazione@opbg.net

DONAZIONI

  (+39) 06 6859 2946   info.fond@opbg.net

LAVORA CON NOI

  risorseumane@opbg.net