KETOROLAC USO INTRAMUSCOLARE

 

Ketorolac

Girolac, Ketorolac Abc, Ketorolac Accord Ketorolac DOC Generici, Ketorolac EG, Ketorolac Mylan, Ketorolac Pensa, Ketorolac Sandoz, Kevindol, Eumat, Lixidol, Tora-Dol.

Il Ketorolac è controindicato nei bambini al di sotto dei 16 anni di età. Pertanto spetta al medico stabilire se il farmaco è realmente indispensabile in bambini e ragazzi di età inferiore.

Il Ketorolac è un farmaco antinfiammatorio e analgesico utilizzato nel trattamento del dolore dopo un intervento operatorio. Il Ketorolac è indicato per un utilizzo non superiore ai 2 giorni di terapia. 

È importante somministrare Ketorolac, come consigliato dal medico, perché aiuta a controllare il dolore nel bambino dopo intervento operatorio. Il Ketorolac ha un'azione antinfiammatoria maggiore rispetto ad Ibuprofene ed acido acetilsalicilico (aspirina) e un'attività analgesica equiparabile alla Morfina e alla Meperidina. 

  • Soluzione iniettabile 10 mg/ml o 30 mg/ml.

Spetta al medico stabilire di quanto farmaco ha bisogno il bambino e per quante volte al giorno. Per far sì che il medicinale abbia l'effetto voluto, è importantissimo seguire scrupolosamente la prescrizione del medico. È consigliabile somministrare la medicina tutti i giorni alle stesse ore per ricordarsene più facilmente e non dimenticare una dose.

Ketorolac soluzione iniettabile deve essere iniettato per via intramuscolare ed è bene rivolgersi a personale esperto se non si ha mai praticato iniezioni di questo tipo. 
È necessario informare il medico di eventuali allergie del bambino al Ketorolac o agli eccipienti delle varie formulazioni di Ketorolac, leggendo attentamente il foglietto illustrativo.

Il Ketorolac esplica il suo effetto antidolorifico in un lasso di tempo che va da 30 a 60 minuti. 

Gli effetti indesiderati più comuni che possono insorgere quando si assume Ketorolac sono principalmente mal di testa, sonnolenza, dispepsia, dolore allo stomaco, nausea. Si possono inoltre manifestare diarrea, vertigini, prurito, edema, incremento di azoto nelle urine, stitichezza, aumento della creatinina nel sangue, ipertensione.
Se questi sintomi si aggravano è necessario rivolgersi al proprio medico.
Si deve tenere bene a mente che, come tutti gli antinfiammatori (ad es. Ibuprofene, Ketoprofene), il Ketorolac è associato anche ad eventi avversi cardiovascolari e può causare ulcere gastriche se non assunto correttamente.

I sintomi e i segni che insorgono in caso di sovradosaggio sono dolore addominale, nausea, vomito, iperventilazione, ulcera peptica e/o gastrite erosiva e disfunzione renale, che si risolvono di regola dopo sospensione del trattamento.

È sempre bene riferire al medico se il bambino sta assumendo altri farmaci per evitare interazioni con potenziali effetti indesiderati o perdita di efficacia del farmaco.
È bene non somministrare Ketorolac insieme ad anticoagulanti, cortisone, antipertensivi o acido acetilsalicilico (aspirina).
Si consiglia di leggere attentamente il foglietto illustrativo nella sezione dove sono elencati le interazioni con altri medicinali e altre forme di interazione.

Se il bambino salta una dose di Ketorolac, è bene che assuma appena possibile la dose dimenticata. È necessario poi attendere almeno 6 ore prima di somministrare la dose successiva.
Non somministrare mai una doppia dose di Ketorolac.

Se il bambino vomita dopo la somministrazione intramuscolare di Ketorolac, non è necessario effettuare una seconda somministrazione poiché in questa via di somministrazione non è coinvolto l'apparato gastrointestinale.

Il farmaco passa in piccole quantità nel latte materno. Pertanto l'uso di questo farmaco è controindicato durante l'allattamento.

Leggere attentamente il foglietto illustrativo nella sezione dove sono elencati gli eccipienti nel caso in cui si è a conoscenza di patologie o allergie specifiche.

Il farmaco Ketorolac per uso intramuscolare deve essere conservato al riparo dalla luce e a temperatura ambiente. Conservare il farmaco nella confezione originale assieme al foglietto illustrativo.


Iscriviti alla newsletter per ricevere i consigli degli specialisti del Bambino Gesù.


  • A cura di: Tiziana Corsetti, Antonella Mongelli, Leonardo Vallesi
    Unità Operativa di Farmacia
  • in collaborazione con:

Ultimo Aggiornamento: 18 gennaio 2021


 
 

COME POSSIAMO AIUTARTI?

 

CENTRALINO

  (+39) 06 6859 1

PRENOTAZIONI (CUP)

 (+39) 06 6818 1
Lunedì - Venerdì, 8.00 - 16.00
Sabato, 8.00 - 12.45

PRENOTAZIONI ONLINE


URP

Informazioni, segnalazioni e reclami  (+39) 06 6859 4888
Lunedì - Venerdì, 8.00 - 16.00
  urp@opbg.net


UFFICIO STAMPA

 (+39) 06 6859 2612   ufficiostampa@opbg.net

REDAZIONE ONLINE

  redazione@opbg.net

DONAZIONI

  (+39) 06 6859 2946   info.fond@opbg.net

LAVORA CON NOI

  risorseumane@opbg.net