Lattulosio

Epalfen EPS, Laevolac EPS, Lattulac EPS, Normase EPS.

Il Lattulosio EPS è un farmaco indicato nell'encefalopatia porto sistemica (EPS) e nella cirrosi epatica.

Il Lattulosio riduce l'assorbimento dell'ammoniaca e determina la diminuzione della produzione di sostanze tossiche nelle gravi disfunzioni del fegato. Il Lattulosio si dimostra utile in caso di coma epatico e nell'encefalopatia epatica determinando un notevole miglioramento dei sintomi e una rapida normalizzazione dell'elettroencefalogramma (EEG).

  • Sciroppo 66.7 g/100 ml, flacone da 180 ml;
  • Granulato per soluzione orale in bustine da 10 g;
  • Granulato per soluzione rettale da 200 g in 1000 ml.

Spetta al medico stabilire di quanto farmaco ha bisogno il bambino e per quante volte al giorno. Per far sì che il medicinale abbia l'effetto voluto, è importantissimo seguire scrupolosamente la prescrizione del medico.

È consigliabile somministrare la medicina tutti i giorni alle stesse ore per ricordarsene più facilmente e non dimenticare una dose.

Sciroppo 
Lo sciroppo di Lattulosio deve essere somministrato preferibilmente al bambino tramite una siringa dosatrice poiché il cucchiaio non garantisce l'assunzione di una dose precisa di farmaco.
Pur essendo il Lattulosio uno zucchero scarsamente assorbibile e non metabolizzato dall'organismo, nei bambini diabetici è necessario informare il medico.
Non somministrare il Lattulosio se il bambino è intollerante al principio attivo o allergico ad uno dei suoi eccipienti.

Granulato per soluzione orale
Pur essendo il Lattulosio uno zucchero scarsamente assorbibile e non metabolizzato dall'organismo, nei bambini diabetici è necessario informare il medico.
Non somministrare il Lattulosio se il bambino è intollerante al principio attivo o allergico ad uno dei suoi eccipienti.

Granulato per soluzione rettale
Per facilitare la somministrazione del farmaco, in modo rapido ed igienico, si raccomanda l'utilizzo di una cannula rettale lubrificata.
Pur essendo il Lattulosio uno zucchero scarsamente assorbibile e non metabolizzato dall'organismo, nei bambini diabetici è necessario informare il medico.
Non somministrare il Lattulosio se il bambino è intollerante al principio attivo o allergico ad uno dei suoi eccipienti.

Il Lattulosio esplicherà la sua azione entro 1 o 2 giorni. Se non vi sono cambiamenti dopo 2-3 giorni, si deve contattare il proprio medico in quanto potrebbe essere necessario provare un altro farmaco o una dose maggiore di Lattulosio.

Gli effetti indesiderati più comuni quando si assume il Lattulosio possono essere dolori crampiformi isolati o coliche addominali (più frequenti nei casi di stitichezza grave).
In rari casi il Lattulosio può causare la produzione di un eccesso di gas intestinali e crampi addominali, solitamente di lieve entità, che si risolvono spontaneamente dopo i primi giorni di trattamento. Se questo non dovesse accadere, è necessario rivolgersi al medico che potrà eventualmente apportare una riduzione della dose.
Solo in caso di comparsa di diarrea è opportuno sospendere il trattamento.

Dosi eccessive possono causare dolori addominali e diarrea reversibili con la sospensione del farmaco. Le conseguenti perdite di liquidi ed elettroliti devono essere rimpiazzate.
L'abuso di lassativi può causare diarrea persistente con conseguente perdita d'acqua, sali minerali (specialmente potassio) e altri fattori nutritivi essenziali.
Nei casi più gravi è possibile l'insorgenza di disidratazione o ipopotassiemia (bassi livelli di potassio nel sangue) che potrebbe dare problemi al cuore o neuromuscolari.
Se si pensa che il bambino abbia assunto una dose eccessiva di Lattulosio è necessario recarsi in ospedale o chiamare il medico curante.

È sempre bene riferire al medico se il bambino sta assumendo altri farmaci per evitare interazioni con potenziali effetti indesiderati o perdita di efficacia del farmaco.
Il Lattulosio, a causa della sua azione lassativa, è in grado di svuotare l'intestino e quindi è bene che tutti i farmaci assunti per via orale vengano somministrati al bambino 2 ore prima di di far assumere il Lattulosio.
Si consiglia di leggere attentamente il foglietto illustrativo nella sezione dove sono riportate tutte le interazioni con altri medicinali.
Il farmaco può provocare un aumento della tossicità cardiaca dei digitalici (ad esempio la digossina) in quanto provoca perdita di potassio.

Si può somministrare al bambino la dose dimenticata di Lattulosio fino a 4 ore dal solito orario di somministrazione. Se passano più di 4 ore non si deve somministrare la dose dimenticata, ma basta dare la dose successiva come al solito.
Non somministrare mai una doppia dose di Lattulosio.

Se il bambino vomita entro 30 minuti dopo aver assunto una dose di Lattulosio è opportuno somministrare nuovamente la stessa dose.
Se, invece, il bambino vomita dopo più di 30 minuti dall'assunzione della dose di Lattulosio non è necessario somministrare un'altra volta la stessa dose; attendere fino all'orario della dose successiva.

Non sono presenti molti dati clinici sull'uso di Lattulosio durante l'allattamento al seno.
Spetta al medico identificare rischi e benefici e stabilire se il trattamento con Lattulosio è necessario.

L'uso continuativo dei lassativi può provocare assuefazione o danni di diverso tipo come ad esempio la perdita delle normali funzioni intestinali.
Nei bambini al di sotto dei 12 anni il medicinale può essere usato solo dopo aver consultato il medico.

È opportuno conservare lo sciroppo, il granulato per soluzione orale e il granulato per soluzione rettale e la soluzione orale di Lattulosio in un luogo fresco, asciutto e al riparo dalla luce. Conservare lo sciroppo e il granulato per soluzione rettale a temperatura non superiore ai 25ºC. Conservare il granulato per soluzione orale a temperatura non superiore ai 30ºC. Non utilizzare il farmaco oltre la data di scadenza riportata. Tenere in un luogo non accessibile ai bambini. Conservare il farmaco nella confezione originale assieme al foglio illustrativo.


Iscriviti alla newsletter per ricevere i consigli degli specialisti del Bambino Gesù.


  • A cura di: Tiziana Corsetti, Antonella Mongelli, Leonardo Vallesi
    Unità Operativa di Farmacia
  • in collaborazione con:

Ultimo Aggiornamento: 17 gennaio 2021


 
 

COME POSSIAMO AIUTARTI?

 

CENTRALINO

  (+39) 06 6859 1

PRENOTAZIONI (CUP)

 (+39) 06 6818 1
Lunedì - Venerdì, 8.00 - 16.00
Sabato, 8.00 - 12.45

PRENOTAZIONI ONLINE


URP

Informazioni, segnalazioni e reclami  (+39) 06 6859 4888
Lunedì - Venerdì, 8.00 - 16.00
  urp@opbg.net


UFFICIO STAMPA

 (+39) 06 6859 2612   ufficiostampa@opbg.net

REDAZIONE ONLINE

  redazione@opbg.net

DONAZIONI

  (+39) 06 6859 2946   info.fond@opbg.net

LAVORA CON NOI

  lavoraconnoi@opbg.net