Malattia di Sever-Blanke

È un'infiammazione del calcagno e si presenta con dolore a carico del tallone nei bambini con età di circa 8-13 anni 

La malattia di Sever nota anche con il nome di Sever-Blanke-Haglund è un'infiammazione del calcagno, l'osso del piede che corrisponde al tallone o tacco del piede. L'infiammazione colpisce il nucleo di accrescimento del calcagno (apofisi posteriore del calcagno) che si trova nella parte posteriore e inferiore dell'osso, nel punto in cui si inserisce il tendine d'Achille (vedi radiografia qui sotto). Compare con dolore a carico del tallone nei bambini attorno agli 8-13 anni.

Malattia di Sever-Blanke

È una patologia più frequente nei maschietti, può colpire un lato solo anche se in oltre il 60% dei casi li colpisce tutti e due.
Questa patologia si manifesta con un dolore sotto al calcagno, più frequente nei bambini che praticano regolarmente attività sportive che comportano una notevole quantità di salti; i pazienti più soggetti al disturbo sono i piccoli calciatori, i ginnasti e i ballerini, ma la condizione può colpire anche bambini in sovrappeso.

La malattia di Sever è un processo infiammatorio che prende origine da continue e intense sollecitazioni del tendine di Achille sull'apofisi del calcagno, quindi sul nucleo di accrescimento presente in questa zona.
Il dolore dipende dal rapido accrescimento osseo del calcagno che sovrasta quello di muscoli e tendini. Proprio i tendini divengono relativamente più corti, stringono l'area attorno all'osso, e sottopongono la zona di inserzione del tendine d'Achille a maggiore stress, rendendola meno flessibile e più facilmente infiammabile.

La patologia si presenta con dolore al calcagno che impedisce l'attività sportiva, ma spesso insorge già camminando. Il dolore si manifesta a carico del tallone che si presenta gonfio e arrossato e tende solitamente a peggiorare quando il paziente cammina in punta di piedi. 

La diagnosi è generalmente clinica, alla visita lo specialista ortopedico evidenzierà dolore alla palpazione della zona di inserzione del tendine di Achille che appare rigido e dell'apofisi posteriore del calcagno.

Generalmente la malattia di Sever tende a guarire spontaneamente e risponde bene:

  • Al riposo;
  • Alle applicazioni di ghiaccio;
  • All'assunzione di antidolorifici come Paracetamolo o Ibuprofene;
  • All'utilizzo di talloniere morbide antishock;
  • Agli esercizi di stretching dei muscoli del polpaccio.  

I bambini che soffrono di questa condizione possono lamentare dolore, in alcuni casi, per 5-6 mesi e in questo caso l'unico modo per non soffrirne più è interrompere l'attività sportiva o al massimo concedersi delle lezioni di nuoto a bassa intensità. Il dolore può tuttavia ripresentarsi quando il ragazzo ritorna alla normale attività fisica soprattutto se persiste la condizione di sovrappeso. 

Il problema scompare definitivamente quando l'accrescimento termina, in genere, intorno ai 15 anni. Tuttavia, in alcuni casi la tallonite può lasciare il posto alla spina calcaneare, uno sperone osseo anomalo che si sviluppa nella parte posteriore o inferiore del calcagno. Si parla allora di malattia di Haglund dell'adulto. La problematica è dovuta a un'alterazione del normale profilo anatomico del calcagno, un'evenienza che può peggiorare significativamente la qualità della vita di chi ne soffre e che, se non trova sollievo con le terapie conservative, va affrontata chirurgicamente.

 

Iscriviti alla newsletter per ricevere i consigli degli specialisti del Bambino Gesù.


  • A cura di: Cloe Curri
    Unità Operativa di Ortopedia
  • in collaborazione con:

Ultimo Aggiornamento: 24 aprile 2021


 
 

COME POSSIAMO AIUTARTI?

 

CENTRALINO

  (+39) 06 6859 1

PRENOTAZIONI (CUP)

 (+39) 06 6818 1
Lunedì - Venerdì, 8.00 - 16.00
Sabato, 8.00 - 12.45

PRENOTAZIONI ONLINE


URP

Informazioni, segnalazioni e reclami  (+39) 06 6859 4888
Lunedì - Venerdì, 8.00 - 16.00
  urp@opbg.net


UFFICIO STAMPA

 (+39) 06 6859 2612   ufficiostampa@opbg.net

REDAZIONE ONLINE

  redazione@opbg.net

DONAZIONI

  (+39) 06 6859 2946   info.fond@opbg.net

LAVORA CON NOI

  risorseumane@opbg.net