Menarca e mestruazioni

Le prime mestruazioni segnano un passaggio fondamentale da bambine a giovani donne. Vanno adeguatamente preparate dai genitori e dai curanti 

La mestruazione è la perdita ciclica (definita anche ‘sfaldamento') dello strato interno dell'utero, chiamato endometrio. Questo avviene al termine di una serie di complesse interazioni tra ormoni prodotti nel cervello (in particolare dall'ipotalamo e dall'ipofisi) e nelle ovaie. Tutte queste modificazioni avvengono in un lasso di tempo che va sotto il nome di ‘ciclo mestruale'.

Il ciclo mestruale normale dura approssimativamente 28 giorni. Durante i primi 14 giorni (fase follicolare) l'ipotalamo rilascia un ormone chiamato GnRH che a sua volta stimola il rilascio da parte dell'ipofisi di due ormoni: l'FSH (ormone follicolo-stimolante) e l'LH (ormone luteinizzante). Questi due ormoni svolgono numerose azioni, una delle quali – forse la principale – è di indurre le ovaie a produrre estrogeno. L'estrogeno provoca un ispessimento dell'endometrio dell'utero.


A metà di questo ciclo (al giorno 14) l'ovaio viene stimolato a rilasciare una cellula uovo, in un processo chiamato ovulazione. Questo evento segna la fine della fase follicolare e l'inizio della fase luteinica (formazione del corpo luteo che serve a preparare l'utero per un possibile concepimento). Il principale ormone coinvolto in questa seconda fase è il progesterone.
Il progesterone viene rilasciato da quella parte dell'ovaio dalla quale si è staccato l'uovo (ora chiamato corpo luteo) e rende l'utero più recettivo all'impianto di un embrione, impianto che è indispensabile per dare inizio a una gravidanza.


Se l'impianto dell'embrione non si verifica dopo 12 – 15 giorni (perché l'uovo non è stato fecondato) il corpo luteo degenera e smette di produrre ormoni. Questa perdita di ormoni porta a dei cambiamenti all'interno dell'utero, fino allo sfaldamento dello strato precedentemente ispessito e infine al sanguinamento.

Con il termine menarca si indica la prima mestruazione nella vita di una ragazza.
La comparsa delle mestruazioni è una pietra miliare significativa dello sviluppo fisico, psicologico e affettivo, con conseguenze personali, culturali e qualche volta anche mediche. Il  corpo si trasforma e, da bambina, si diventa una giovane donna.
Il menarca segnala l'inizio della fertilità e può essere vissuta con grande senso di gioia e completezza, ma qualche volta anche con ansia e preoccupazione, soprattutto se non se ne è parlato in maniera adeguata con i genitori, gli insegnanti e con le figure mediche di riferimento.


Non bisogna dimenticare che spesso l'adolescenza segna anche il momento di passaggio dal pediatra curante (figura familiare, nota, ma legata alla vita ‘da bambina') al medico di base, con possibili difficoltà nel prendere confidenza e nel dare fiducia, soprattutto per quanto riguarda le modificazioni del proprio corpo e la sessualità.
Sia l'American Academy of Pediatrics che l'American College of Obstetricians and Gynecologists (cioè le principali Società scientifiche americane, riferimenti per la pediatria e la ginecologia) hanno recentemente segnalato l'importanza di pensare alla mestruazione come a un ‘segno vitale'. Cicli mestruali irregolari, assenti, dolorosi, emorragici o prolungati andrebbero sempre strettamente controllati e trattati in maniera adeguata rispetto all'età.


Nel nostro Paese l'età della prima mestruazione è intorno ai 12 anni.
L'arrivo della prima mestruazione non è mai un evento improvviso e inaspettato, è sempre preceduto da una serie di modificazioni fisiche e psicologiche che non possono sfuggire all'occhio di un genitore attento e che generalmente richiedono un paio d'anni per arrivare allo sviluppo completo e, dunque, al menarca.


L'età di comparsa della prima mestruazione è direttamente influenzata da vari fattori. Il principale (genetico) è ovviamente l'età del menarca della mamma, che determina in maniera significativa e nella stragrande maggioranza dei casi, l'età in cui anche la figlia presenterà il suo primo ciclo mestruale. Altri fattori in grado di influenzare l'arrivo della prima mestruazione sono rappresentati da: peso corporeo, attività fisica, stress, alimentazione, malattie croniche, assunzione di farmaci e molte altre ancora.

 

Iscriviti alla newsletter per ricevere i consigli degli specialisti del Bambino Gesù.


  • A cura di: Maria Chiara Lucchetti
    Unità Operativa di Chirurgia Andrologica
  • in collaborazione con:

Ultimo Aggiornamento: 16 aprile 2021


 
 

COME POSSIAMO AIUTARTI?

 

CENTRALINO

  (+39) 06 6859 1

PRENOTAZIONI (CUP)

 (+39) 06 6818 1
Lunedì - Venerdì, 8.00 - 16.00
Sabato, 8.00 - 12.45

PRENOTAZIONI ONLINE


URP

Informazioni, segnalazioni e reclami  (+39) 06 6859 4888
Lunedì - Venerdì, 8.00 - 16.00
  urp@opbg.net


UFFICIO STAMPA

 (+39) 06 6859 2612   ufficiostampa@opbg.net

REDAZIONE ONLINE

  redazione@opbg.net

DONAZIONI

  (+39) 06 6859 2946   info.fond@opbg.net

LAVORA CON NOI

  risorseumane@opbg.net